The End Will Be Spectacular di Ersin Çelik - la recensione di FilmTv

La citazione

«Se una rana avesse le ali non sbatterebbe tante volte il culo per terra (John McCabe)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
10324
servizi
4956
cineteca
3675
opinionisti
2463
serialminds
1272
locandine
1158
scanners
534
Recensione pubblicata su FilmTv 38/2021

The End Will Be Spectacular


Regia di Ersin Çelik

Il mucchio selvaggio incontra I magnifici sette. Sette, infatti, sopravvissero a un assedio degno di Alamo per disparità di forze. Tra 2015 e 2016 la resistenza popolare armata nel quartiere Sur di Diyarbakır, capitale curda della Turchia, fu sconfitta dai carri armati di Ankara dopo oltre 100 giorni di combattimenti. Ma lo spirito di Sur costruirà il Kurdistan… Il film di Ersin Çelik (giornalista e cineasta più volte arrestato), girato a Kobane, in Siria, si basa sui diari dei sopravvissuti e in particolare di Zilan, studentessa a Istanbul rientrata a casa dopo l’assassinio del fratello, militante del PKK (Partito dei lavoratori curdi). Zilan si unisce alla resistenza e imbraccia il mitra dopo un tentativo secessionista, duramente represso, vista la decisione di Erdogan di annullare l’elezione dei deputati curdi. 

The End Will Be Spectacular (2020)
Titolo originale: The End Will Be Spectacular
Regia: Ersin Çelik
Genere: Drammatico - Produzione: Siria/Spagna/Iraq - Durata: 135'
Cast: Arjîn Baysal, Arif Demîr, Sahire Ozhan, Delîl Pîran, Cîhan Seve
Sceneggiatura: Aysun Genç, Ersin Çelik

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Roberto Silvestri

Al cinema sono transgender (da Lloyd Kaufman a Straub-Huillet passando per Claudia Weil e Jerry Lewis). Primo film visto Scaramouche, primo film perso I cavalieri della tavola rotonda. Tessera Filmstudio dal 1968. Cofondatore del Politecnico cinema nel 1974.  Critico del manifesto dal 1977 al 2012. Nato a Lecce. Studi con Garroni, Brandi, Abruzzese. Registi preferiti Bunuel e Rocha (sia Paulo che Glauber), Aldrich e Siegel. De Antonio e Grifi. Diop Mambety e Ghatak. Dorothy Arzner e Stephanie Rothman (nata a Paterson come Lou Costello), Fassbinder e Aki Kaurismaki, Russ Meyer e… Rivista di cinema preferita Velvet Light Trap/Camera Obscura. E oggi Trafic. Consigli ai giovani appassionati di cinema? Partire dai formalisti russi.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy