Titane di Julia Ducournau - la recensione di FilmTv

La citazione

«Non solo Dio non esiste, ma provate a trovare un idraulico durante il week end! (Woody Allen)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
10359
servizi
4994
cineteca
3687
opinionisti
2470
serialminds
1277
locandine
1160
scanners
535
Recensione pubblicata su FilmTv 39/2021

Titane


Regia di Julia Ducournau

Alexia, una placca di titanio nel cranio, è una lap dancer e serial killer con un’attrazione fatale per il metallo. Incinta di una Cadillac, cambia i connotati e trova rifugio da un comandante dei pompieri convinto di aver ritrovato il figlio scomparso. Prove generali di cult: un amplesso motorizzato, una mattanza durante un’orgia, una rianimazione a ritmo di macarena, una serata danzante in caserma. Appunti per un nuovo sguardo, potentissimo: una giovane regista che usa muscolarmente la sua opera seconda come palestra steroidale per testare visioni e possibilità. Un film imperfetto se cerchiamo compiutezza narrativa o la rassicurazione delle riflessioni organiche, ma la sua forza sta altrove: sono schegge di idee in un lavoro incurante dei suoi continui azzardi e anomalie, che mescola il body horror metallico dei Tetsuo di Tsukamoto con la sensualità del thriller e l’ambiguità del dramma famigliare. Ma Titane è già oltre sé, sono note sparse sul passato prossimo e un work in progress di qualcosa che vedremo nel futuro. Nel presente, il film è quello che dice e che fa con i corpi. Titaniche le performance di Rousselle e Lindon, due sfide al corpo, alle sue concezioni e funzioni. Lui, palestrato prossimo alla terza età, mentre si fa l’ennesima iniezione per gonfiare i muscoli ammette la sconfitta: «Sono vecchio». Lei, un corpo espanso, una mostruosità fluida che terrorizza il conforto dei generi (come gender e come genre), la vecchia carne che si spezza dando vita a una neonata umanità mutante. Titane è un film che ci dice che il corpo degli uomini è finito, mentre quello delle donne è senza limiti. 

I 400 colpi

AA
4
PA
9
PMB
5
AC
8
FDM
9
IF
6
MG
8
RM
4
MM
8
EM
3
FM
2
RMO
6
GAN
10
LP
8
GS
6
media
6.3
Titane (2021)
Titolo originale: Titane
Regia: Julia Ducournau
Genere: Horror - Produzione: Francia/Belgio - Durata: 108'
Cast: Vincent Lindon, Agathe Rousselle, Garance Marillier, Laïs Salameh, Dominique Frot, Myriem Akheddiou, Nathalie Boyer, Céline Carrère, Mara Cisse, Lamine Cissokho, Abel Djilali, Anaïs Fabre
Sceneggiatura: Julia Ducournau

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Articoli consigliati


Titane» Cinerama (n° C0/2021)
Titane» Cinerama (n° C0/2021)
Nuovo cinema mutante - Plurale...» Servizi (n° 38/2021)
Titane» Cinerama (n° 39/2021)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy