Josée, la tigre e i pesci di Kôtarô Tamura - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png

La citazione

«Solo chi lascia il labirinto può essere felice, ma solo chi è felice può uscirne (Michael Ende - Lo specchio nello specchio)»

cinerama
10226
servizi
4869
cineteca
3643
opinionisti
2446
serialminds
1247
locandine
1153
scanners
531
Recensione pubblicata su FilmTv 39/2021

Josée, la tigre e i pesci


Regia di Kôtarô Tamura

Disegni a matita, gessetto, acquarello, il film parla di sé, della sua origine manga e, prima ancora, di quando era racconto, celebre opera della scrittrice giapponese Seiko Tanabe. Animazione impercettibile del vento tra i capelli di figurine immobili, ma prese nel vortice di tavole graficamente splendenti, ogni fotogramma una stampa del “mondo fluttuante”, grazie all’artista Nao Emoto. Dialoghi strambi e filosofici. Nella storia, a disegnare è una ragazzina costretta in carrozzella, Kumiko, grande lettrice, che ha preso il nome di Josée, eroina di un romanzo di Françoise Sagan. Dispettosa, tirannica, ostile, maltratta il bellissimo studente di biologia marina Tsuneo, ingaggiato dalla nonna per farle da assistente. In comune hanno l’amore per il mare: lei disegna magnifiche tavole di conchiglie e balene e lui ispeziona fondali marini in tuta da palombaro. Condividono anche due immensi occhi rotondi di disneyana memoria (ma c’entra anche Betty Boop). Lei viola e lui verdi. E saranno molti i salvataggi e i sacrifici di Tsuneo, prima che Josée si sciolga in lacrime di fronte alla maestosa tigre dello zoo. Il regista Kôtarô Tamura esordisce nel lungometraggio dopo la realizzazione di Noragami, anime seriale, e vince l’Oscar nipponico con questo thriller dei sentimenti, lontano dal precedente lavoro fantasy. Storia d’amore e di resistenza alle avversità, entrambi vogliono che il sogno si avveri. Josée non può camminare, ma come la Sirenetta volerà sott’acqua, e farà della fiaba di Andersen il suo primo successo pittorico. Già trasferito sullo schermo in forma live action (2003), il libro originale esce in Italia in occasione del film, così anche i due volumi del fumetto.

Josée, la tigre e i pesci (2020)
Titolo originale: Joze to tora to sakanatachi
Regia: Kôtarô Tamura
Genere: Animazione - Produzione: Giappone - Durata: 99'

Sceneggiatura: Sayaka Kuwamura, Seiko Tanabe
Musiche: Evan Call

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Mariuccia Ciotta

Mariuccia Ciotta, giornalista e critico cinematografico, autrice di programmi radio-televisivi, ha scritto saggi e libri su autori e generi. Tra le sue pubblicazioni: Walt Disney – Prima stella a sinistra (Bompiani), Da Hollywood a Cartoonia (manifestolibri), Un marziano in tv (Rai/Eri), Rockpolitik (Bompiani), il Ciotta-Silvestri - Cinema (Einaudi), Il film del secolo (Bompiani). Ha diretto il quotidiano il manifesto.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy