La padrina - Parigi ha una nuova regina di Jean-Paul Salomé - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png

La citazione

«Non solo Dio non esiste, ma provate a trovare un idraulico durante il week end! (Woody Allen)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
10226
servizi
4869
cineteca
3643
opinionisti
2446
serialminds
1247
locandine
1153
scanners
531
Recensione pubblicata su FilmTv 41/2021

La padrina - Parigi ha una nuova regina


Regia di Jean-Paul Salomé

In Italia non hanno ancora un ruolo marcato ma in Francia il cosiddetto interprète judiciaire è figura indispensabile. Si tratta di colui che per la polizia traduce i dialoghi in arabo dei criminali magrebini. In particolare Patience Portefeux (Isabelle Huppert) lavora per la Stups (la narcotici) intercettando i corrieri dal Marocco. Quando si accorge che a essere implicato nel traffico è il figlio dell’infermiera badante della madre lo copre mentre indaga, ma si ritrova all’improvviso a gestire lei il meccanismo criminale, rinominata dal milieu “la Padrina”. Che sarebbe Daronne in originale, traducibile anche come “madre” o “genitrice” ma in effetti insistendo sul tratto matriarcale. Jean-Paul Salomé, regista e sceneggiatore, è autore di commedie diciamo così impegnate, la sua precedente Io faccio il morto era prodotta dai fratelli Dardenne, e anche qui vuole coniugare tre meccanismi diversi: quello sociale, quello poliziesco e quello invece del cinema brillante giocato sugli equivoci e i “tempi” dell’azione. Sulla commedia può contare sul talento di Huppert: all’inizio si fa fatica a prenderla sul serio nel ruolo di una mezza beur che parla arabo ma superata la prima perplessità, e messi i panni della Padrina, diventa davvero regina della scena. Il lato polar prende in considerazione piuttosto bene alcune caratteristiche del traffico di droga francese attraverso il metodo “go fast”, mentre l’aspetto sociale è forse il meno banale e più interessante perché affronta anche il tema della radicalizzazione in carcere dei ragazzi imprigionati per modesti quantitativi di stupefacenti. Insomma, un film divertente e dalla complessità che non ti aspetti.

La padrina - Parigi ha una nuova regina (2021)
Titolo originale: La daronne
Regia: Jean-Paul Salomé
Genere: Azione/Commedia - Produzione: Francia/Belgio - Durata: 104'
Cast: Isabelle Huppert, Yann Sundberg, Michaël Louchart
Sceneggiatura: Jean-Paul Salomé, Antoine Salomé

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Mauro Gervasini

Firma storica di Film Tv, che ha diretto dal 2013 al 2017, è consulente selezionatore della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia e insegna Forme e linguaggi del cinema di genere all'Università degli studi dell'Insubria. Autore di Cuore e acciaio - Le arti marziali al cinema (2019) e della prima monografia italiana dedicata al polar (Cinema poliziesco francese, 2003), ha pubblicato vari saggi in libri collettivi, in particolare su cinema francese e di genere.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy