Petite maman di Céline Sciamma - la recensione di FilmTv

La citazione

«Quando chiesero a Marx cos’è la dittatura del proletariato rispose: ”la Comune di Parigi, perché ha abolito l’esercito e la polizia”. Poi vennero i Soviet e Solidarnosc. Questo è il movimento. Non nacquero per caso. (C.L.R. James)»

cinerama
10342
servizi
4977
cineteca
3681
opinionisti
2466
serialminds
1275
locandine
1159
scanners
534
Recensione pubblicata su FilmTv 42/2021

Petite maman


Regia di Céline Sciamma

Nelly (Joséphine Sanz) deve elaborare il lutto provocato dalla morte della nonna (Margot Abascal). Aiutando i genitori a vuotare la casa della nonna dove è cresciuta sua madre (Nina Meurisse), inizia a esplorare gli ambienti domestici e i boschi circostanti. Scopre così i luoghi dove giocava sua mamma. Un giorno la madre si assenta e Nelly, rimasta sola in casa con il padre (Stéphane Varupenne), durante una delle sue avventure nel bosco incontra Marion (Gabrielle Sanz). Come un dispositivo hitchcockiano sceneggiato da Henry James, il film di Céline Sciamma vive sul crinale dell’incertezza (cosa vede la piccola Nelly e, dunque, cosa sente?). La bimba scopre che il mondo è popolato da fantasmi (che non si vedono mai) mentre le cose (il bosco, gli alberi…) si manifestano con grande determinazione insegnando a desiderare i… fantasmi (straordinaria l’intuizione di casting delle due sorelline). Petite maman è una lezione magistrale di messa in scena. Lo sguardo della Sciamma evoca il passaggio di una linea d’ombra (il primo lutto) per andare alla scoperta di se stessi nell’altro (un viaggio iniziatico). La distanza della macchina da presa dai corpi (sia nei piani ravvicinati, sia nei campi lunghi) è sempre perfettamente giusta. Claire Mathon, la direttrice della fotografia, è sublime per come, attraverso quel che si presenta apparentemente come mera osservazione documentaria, riesce a scardinare il reale per insediare un mondo totalmente onirico. Certo, Giochi proibiti è il modello, ma la Sciamma lo trascende con una leggiadria ineffabile, firmando così il suo film (sinora…) più riuscito.

I 400 colpi

PA
8
PMB
8
AC
8
SE
9
IF
8
MG
6
RM
7
MM
7
EM
8
RMO
7
GAN
9
LP
8
GS
8
media
7.7
Petite maman (2021)
Titolo originale: Petite maman
Regia: Céline Sciamma
Genere: Avventura/Drammatico - Produzione: Francia - Durata: 72'
Cast: Joséphine Sanz, Gabrielle Sanz, Nina Meurisse, Margot Abascal, Stéphane Varupenne, Florès Cardo, Josée Schuller, Guylène Péan
Sceneggiatura: Céline Sciamma

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Articoli consigliati


Petite maman» Cinerama (n° B0/2021)
Come in uno specchio - Intervista a...» Interviste (n° 42/2021)

Giona A. Nazzaro

Delegato generale Settimana Internazionale della Critica di Venezia. Programmatore Visions du Réel di Nyon (Svizzera). Collaboratore Festival del Film di Locarno. Autore di libri e saggi. Dischi, libri, gatti, i piaceri. Il resto, in divenire.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy