A White White Day - Segreti nella nebbia di Hlynur Palmason - la recensione di FilmTv

La citazione

«Revolution is my boyfriend»

cinerama
10342
servizi
4977
cineteca
3682
opinionisti
2466
serialminds
1275
locandine
1159
scanners
534
Recensione pubblicata su FilmTv 43/2021

A White White Day - Segreti nella nebbia


Regia di Hlynur Palmason

Con due soli film, Winter Brothers, girato in Danimarca, e questo A White White Day, l’islandese Hlynur Pálmason ha saputo creare un universo cinematografico riconoscibile e riconducibile a una rappresentazione raggelata della violenza di un mondo principalmente maschile, osservato con uno sguardo sospeso tra la tragedia e una crudeltà quasi comica. A White White Day è la storia di un lutto non consumato: il suo protagonista Ingimundur, un ex poliziotto in pensione, non ha ancora accettato la recente morte della moglie in un incidente stradale e nonostante l’amore per la nipotina e le giornate occupate da lavori manuali il pensiero della solitudine e poi quello di un possibile tradimento della donna lo consumano fino a condurlo sull’orlo della follia. La figura possente di Ingimundur (lo straordinario Ingvar Sigurðsson), animalesca e temibile nonostante la capacità di affetto, si confonde con la vastità del paesaggio islandese, dove dal bianco della nebbia nasce il nero della morte e la risultante di tali forze è il grigiore nel quale tutti annegano o rotolano (da cui la scena più bella del film, che non sveliamo). Meno cinico di Östlund ma altrettanto tentato da una messa in scena paradossale delle emozioni (e i finali di Forza maggiore e di questo film sono comunque complementari), Pálmason accompagna al nichilismo del suo sguardo fisso, con lo straordinario incipit che oppone al movimento delle stagioni l’immobilismo delle costruzioni umane, improvvise esplosioni di rabbia, di amore o cattiveria che aprono squarci di stupore - e dunque di vita - in un quadro volutamente monocolore.

I 400 colpi

PMB
7
SE
5
RM
7
EM
8
FM
5
RMO
7
LP
6
GS
7
media
6.6
A White White Day - Segreti nella nebbia (2019)
Titolo originale: Hvítur, Hvítur Dagur
Regia: Hlynur Palmason
Genere: Drammatico - Produzione: Islanda/Danimarca - Durata: 109'
Cast: Ingvar Sigurðsson, Ida Mekkín Hlynsdóttir, Hilmir Snær Guðnason, Björn Ingi Hilmarsson
Sceneggiatura: Hlynur Pálmason

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy