Il bambino nascosto di Roberto Andò - la recensione di FilmTv

La citazione

«Revolution is my boyfriend»

cinerama
10342
servizi
4977
cineteca
3681
opinionisti
2466
serialminds
1275
locandine
1159
scanners
534
Recensione pubblicata su FilmTv 44/2021

Il bambino nascosto


Regia di Roberto Andò

È un film di Natale, a Napoli, profumo antico di San Gregorio Armeno, la via dei presepi dove tra i pastori spunta sempre un intruso; Silvio Orlando, per esempio, l’ineffabile insegnante di pianoforte Gabriele Santoro, protagonista del romanzo di Roberto Andò, regista e sceneggiatore insieme a Franco Marcoaldi. Il maestro e lo scugnizzo, Ciro (Giuseppe Pirozzi), dieci anni, braccato dal clan rivale del padre camorrista dopo lo scippo di una signora intoccabile. L’appartamento di Santoro è carico di libri, confortevole nella semioscurità (fotografia di Maurizio Calvesi), un luogo sospeso nel tempo, quasi un angolo dickensiano, perfetto rifugio per Ciro, zona franca in mezzo ai minacciosi quartieri spagnoli. Corpo a corpo mentale tra i due, il piccolo è strafottente e irriverente, l’altro recita poesie mentre si fa la barba, e viene, eretico, dal benestante Vomero, fratello di un magistrato che gli consiglia di sbarazzarsi del moccioso. Resistenza contro borghesia e camorra. Amore obliquo per soggetti fuori norma, e apparizione di Francesco Di Leva, grande protagonista del bellissimo Il sindaco del rione Sanità di Mario Martone. Come se generasse la realtà che lo circonda, Silvio Orlando è prodigioso, e il film si incanta su di lui, fermo in una visione frontale e teatrale, perlopiù in interni, spesso intorno alla tavola, che diventa il set per commedia e suspense. Fuori, i boss danno la caccia a Ciro, la faccia perversa di Lino Musella vale per tutti. Nessun folklorismo partenopeo, niente sparatorie per i vicoli, solo una silenziosa presenza mortifera. Non c’è via di scampo, il fortino della strana coppia è circondato. Il realismo magico, però, abita a Napoli. 

I 400 colpi

PA
7
MC
7
FDM
6
SE
3
MG
7
RMO
7
LP
7
RS
6
media
6.3
Il bambino nascosto (2021)
Titolo originale: -
Regia: Roberto Andò
Genere: Drammatico - Produzione: Italia/Francia - Durata: 110'
Cast: Silvio Orlando, Giuseppe Pirozzi, Lino Musella, Francesco Di Leva , Gianfelice Imparato, Roberto Herlitzka, Enzo Casertano, Giuseppe Brunetti, Imma Villa, Tonino Taiuti
Sceneggiatura: Roberto Andò, Franco Marcoaldi

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Articoli consigliati


Nelle segrete stanze - Intervista a...» Interviste (n° 44/2021)

Mariuccia Ciotta

Mariuccia Ciotta, giornalista e critico cinematografico, autrice di programmi radio-televisivi, ha scritto saggi e libri su autori e generi. Tra le sue pubblicazioni: Walt Disney – Prima stella a sinistra (Bompiani), Da Hollywood a Cartoonia (manifestolibri), Un marziano in tv (Rai/Eri), Rockpolitik (Bompiani), il Ciotta-Silvestri - Cinema (Einaudi), Il film del secolo (Bompiani). Ha diretto il quotidiano il manifesto.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy