La persona peggiore del mondo di Joachim Trier - la recensione di FilmTv

La citazione

«Smettete di pensare che la scienza possa aggiustare tutto se le date 3 miliardi di dollari. (Kurt Vonnegut)»

scelta da
Simone Arcagni

cinerama
10342
servizi
4975
cineteca
3681
opinionisti
2466
serialminds
1275
locandine
1159
scanners
534
Recensione pubblicata su FilmTv 46/2021

La persona peggiore del mondo


Regia di Joachim Trier

Julie, la persona peggiore del mondo, scappa da tutte le situazioni in cui si trova: dai corsi universitari cambiati uno dopo l’altro; dalle feste in cui non si diverte; dalle relazioni che la fanno sentire ingabbiata. Scappa da un luogo o da un rapporto, per entrare immediatamente in un altro: un’altra festa, un’altra storia. Nella prima inquadratura la si vede di profilo, perfettamente centrata, stagliata contro il panorama di Oslo, che è bellissimo e indistinto; non un mare di nebbia come in un famoso quadro romantico, ma una città contemporanea che del soggetto in scena non dice nulla e nulla ha da dire. Julie è a suo modo una viandante, corre e cammina, passa il tempo su internet, scatta e guarda fotografie, scrive articoli, è femminista, parla apertamente di sesso, è bella, intelligente e senza talento. Prima ha una lunga storia con Aksel, fumettista quarantenne autocentrato, poi con Eivind, cameriere dall’aria dinoccolata e infantile. A nessuno dei due dice «ti amo» e in entrambi i casi resta protagonista e insieme spettatrice della sua vita, libera di muoversi nella città e addirittura di fermare il tempo, eppure prigioniera di un’inadeguatezza senza nome. Trier è come la sua protagonista, pure lui, probabilmente, la persona peggiore del mondo, capace di scrivere un film in cui per regolare i conti con la controparte femminile arriva a idealizzare la malattia come forma di vendetta sentimentale, ma così innamorato delle donne da riconoscerne la sostanziale superiorità nello stare al mondo. Sarebbe un ottimo regista, se si accontentasse di scrivere di sentimenti e non cercasse soluzioni troppo ricercate per metterli in scena.

I 400 colpi

PMB
7
MC
6
FDM
7
SE
7
IF
5
MG
5
FM
9
RMO
7
GAN
7
LP
6
GS
5
RS
7
media
6.2
La persona peggiore del mondo (2021)
Titolo originale: Verdens verste menneske
Regia: Joachim Trier
Genere: Sentimentale - Produzione: Norvegia/Francia/Svezia/Danimarca/Usa - Durata: 127'
Cast: Renate Reinsve, Anders Danielsen Lie, Herbert Nordrum, Maria Grazia Di Meo, Hans Olav Brenner
Sceneggiatura: Joachim Trier, Eskil Vogt

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Articoli consigliati


The Worst Person in the World» Cinerama (n° C0/2021)

Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy