Django & Django - Sergio Corbucci Unchained di Luca Rea - la recensione di FilmTv

La citazione

«sarà mica la maniera di lavorare… non si lavora così dai… ogni lavoro anche il più banale necessita di un minimo di regia»

scelta da
Andrea Bellavita

cinerama
10342
servizi
4977
cineteca
3681
opinionisti
2466
serialminds
1275
locandine
1159
scanners
534
Recensione pubblicata su FilmTv 46/2021

Django & Django - Sergio Corbucci Unchained


Regia di Luca Rea

Che cosa è successo quando Rick Dalton ha incontrato Sergio Corbucci? Non lo dicono né il film né il romanzo intitolati (puntini di sospensione in più o in meno) C’era una volta a… Hollywood. Con impagabile arte affabulatrice lo racconta Quentin Tarantino in persona in Django & Django - Sergio Corbucci Unchained di Luca Rea (che scrive il film con Steve Della Casa), mentre scorrono i disegni di Giordano Saviotti. È la migliore introduzione al documentario in cui QT racconta il suo Sergio. Che è solo il regista di western (e neanche tutti), il n. 2 dopo Sergio Leone. QT critico mostra di essere un figlio della auteur theory (silenzio sui film che non fanno gioco al suo discorso), dello strutturalismo (analisi comparativa alla ricerca di costanti tematiche e stilistiche: la lotta contro il fascismo, l’orrore delle comunità) e del postmoderno (il gusto di ignorare contesti e partire per derive ermeneutiche). Il tutto è affascinante, a volte sorretto da precisi materiali d’epoca, a volte campato per aria. Ci sta: ma andava fornito un contraltare. L’interpretazione di La banda J & S secondo cui Tomas Milian sarebbe una specie di Manson crolla perché QT non sa che Milian parla in romanesco e che è solo un simpatico figlio di puttana maschilista. Nel film anche testimonianze di Franco Nero e di Ruggero Deodato, un preciso lavoro di montaggio (guai se non c’era l’apocalisse pasoliniana di Gli specialisti!) e reperti in Super 8 dai set. Stringe il cuore vedere questo omaccione geniale (anche quando dirigeva Totò e Celentano, ma QT non lo sa) che se n’è andato troppo presto. 

Django & Django - Sergio Corbucci Unchained (2021)
Titolo originale: -
Regia: Luca Rea
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 97'

Sceneggiatura: Luca Rea, Steve Della Casa
Musiche: Andrea Guerra
Montaggio: Stuart Mabey
Fotografia: Andrea Arnone

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Alberto Pezzotta

Alberto Pezzotta si è occupato di cinema italiano (Ridere civilmente. Il cinema di Luigi Zampa; Il western italiano; Regia Damiano Damiani; Mario Bava; la curatela, con Stefania Parigi, di Il lungo respiro di Brunello Rondi), di storia della critica (La critica cinematografica; la curatela, con Anna Gilardelli, di Alberto Moravia, Cinema italiano. Recensioni e interventi 1933-1990), di cinema orientale (Tutto il cinema di Hong Kong). Ha collaborato alla Storia del cinema mondiale di Gian Piero Brunetta e alla Storia del cinema italiano del CSC, oltre che a riviste come “Bianco e Nero”, "Imago", “8 1/2”. Scrive di cinema e musica su "Blow Up". Ha tradotto libri, tra gli altri, di Chinua Achebe, Eric Bogosian, Harry Crews, James Dickey, Barry Gifford, Jim Harrison, Hanif Kureishi, Lorrie Moore, Joyce Carol Oates, Hugues Pagan, Derek Raymond, Colm Tóibín.
Twitter: @APezzotta.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy