Il visionario mondo di Louis Wain di Will Sharpe - la recensione di FilmTv

La citazione

«Life... don't talk to me about life...»

scelta da
Alice Cucchetti

cinerama
10342
servizi
4977
cineteca
3681
opinionisti
2466
serialminds
1275
locandine
1159
scanners
534
Recensione pubblicata su FilmTv 47/2021

Il visionario mondo di Louis Wain


Regia di Will Sharpe

H.G. Wells (il padre inglese della fantascienza moderna) disse di Louis Wain: «Ha inventato lo stile felino, una società felina, un intero mondo di gatti. I gatti inglesi che non prendono esempio e non vivono come quelli di Wain si vergognano di se stessi». E Nick Cave (che colleziona da sempre i lavori del disegnatore) in Il visionario mondo di Louis Wain ha un breve cameo proprio nella parte di Wells, quando fece un appello radiofonico, nel 1925, per trasferire Wain dal misero ospedale per malati di mente nel quale era ricoverato a un istituto più umano, in campagna. La storia di Wain è quella di un eccentrico, svagato, probabilmente schizofrenico, incapace di guadagnare con il proprio lavoro (che invece fu popolarissimo e arricchì gli editori), figlio di madre vedova, con cinque sorelle e una moglie molto amata, che però morì presto. Lasciandogli un gatto bianco e nero, Peter, che avevano raccolto da piccolo e che fu il suo spirito ispiratore. I suoi disegni, pubblicati su diversi giornali e, con il passar degli anni, sempre più antropomorfi e poi caleidoscopici, sdoganarono il gatto come animale da compagnia nell’Inghilterra vittoriana, che prima considerava i felini solo utili cacciatori di topi. Il film di Will Sharpe (attore, scrittore e regista inglese di origine giapponese) è una cosa strana, che passa da momenti piuttosto risaputi di tranche de vie vittoriani a rapide suggestioni surreali che ricordano Wes Anderson, dal bozzetto flou all’astrattismo violento degli incubi. Perfetto Benedict Cumberbatch, in ogni movimento e sguardo da disadattato geniale; e Claire Foy anche qui ha un’autorevolezza regale.

Il visionario mondo di Louis Wain (2021)
Titolo originale: The Electrical Life of Louis Wain
Regia: Will Sharpe
Genere: Biografico - Produzione: Gb - Durata: 111'
Cast: Benedict Cumberbatch, Claire Foy, Andrea Riseborough, Toby Jones, Sharon Rooney, Aimee Lou Wood, Hayley Squires, Stacy Martin, Phoebe Nicholls, Adeel Akhtar, Asim Chaudhry, Taika Waititi, Crystal Clarke, Daniel Rigby, Richard Ayoade, Julian Barratt, Doro
Sceneggiatura: Will Sharpe, Simon Stephenson

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Emanuela Martini

Capelli rossi, lettrice forte, brutto carattere (dicono). La prima volta mi hanno portata al cinema che avevo tre anni. Ci stavo dalle 2 alle 8, orario continuato. Praticamente, non ne sono più uscita: adesso ci sto anche dalle 8 alle 20, e a volte pesa. Ma la passione resta e non mi annoio (quasi mai). Onnivora: mi piace tutto (quando mi piace). Autori di culto: Michael Powell e Robert Altman. Serie: Twin Peaks e I Soprano forever. Rimpiango il cinema americano anni ’70 e il metabolismo dei trent’anni. Vivo in un disordine "escheriano", tra libri, oggetti, dvd, foto, abiti e scarpe, con Lucrezia, gatta petulante di 19 anni. Credo allo Stregatto (quello di Alice): qui in giro aleggia il sorriso di Blimp, Sibella e Oreste.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy