La nave dolce di Daniele Vicari - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Simone Emiliani dice che Storia di noi due è il film da salvare oggi in TV.
Su Cine Sony alle ore 15:40.

Per festeggiare David Cronenberg che verrà premiato con il Leone alla carriera a Venezia 75 abbiamo pensato di rendere disponibili tutti gli articoli archiviati nella nostra collezione Locandine. A partire da La zona morta.

La ricerca di riscatto di un mite toelettatore di cani, la discesa agli inferi di un ex pugile manesco. Il nuovo film del regista di Gomorra torna nella terra di nessuno delle fiabe dark. Premiato come migliore attore al Festival di Cannes il protagonista Marcello Fonte.

Il 18 maggio arriva su Netflix la seconda attesissima stagione di Tredici . Dove eravamo rimasti?

Esiste davvero gente che non ama la musica?

Christophe Honoré quest'anno è al Festival di Cannes con Plaire, aimer et courir vite , in gara anche per la Queer Palm. Vi riproponiamo uno degli Scanners a lui dedicati.

La citazione

«Revolution is my boyfriend»

cinerama
8060
cineteca
2865
servizi
2648
opinionisti
1687
locandine
988
serialminds
729
scanners
469
Recensione pubblicata su FilmTv 46/2012

La nave dolce


Regia di Daniele Vicari

La nave dolce è carica di zucchero, colma di speranze, stipata di persone. La nave dolce ha un nome: Vlora. E attraversa il Mediterraneo, nell'agosto del 1991, trasportando verso Bari, Lamerica, 20 mila cittadini albanesi in cerca di futuro. Sostiene Vicari, dopo aver narrato la sospensione della democrazia in Diaz: «è un momento di cambiamento per l'Italia: è con la Vlora che l'immigrazione si trasforma in un problema di ordine pubblico. Raccontato falsamente. Cossiga si presenta come Capo Militare, concentra quegli esseri umani in uno stadio, sotto il sole, li respinge. L'Istituzione agisce su un'attitudine del popolo italiano, la capacità di accogliere, e la muta». Corpi esposti, gole arse, pelle bruciata, sete e sudore: mentre la Tv trasforma la Guerra del Golfo in un'astrazione dove la sofferenza è rimossa, le immagini dei reporter Rai, all'opposto, imprimono su pellicola la pena di una massa migrante. Immagini di dolore. Vicari lavora su questo materiale d'archivio dimenticato. Ricerca, soprattutto. Perché sa che ritrovare nell'indistinto le narrazioni dei singoli è un atto di umanità. Per questo, nelle interviste, ripercorre le storie con la s minuscola: per restituire dignità, per sottrarsi a una narrazione generalista. Per questo racconta con un vigore epico che non stenta ad affidarsi a forme sanamente emotive: perché ibrida il documentario con un'idea di spettacolo forte e popolare, un'estetica che da Éjzen¨tejn porta agli spot.

La nave dolce (2012)
Titolo originale: -
Regia: Daniele Vicari
Genere: Documentario - Produzione: Italia/Albania - Durata: 90'
Cast: Ervis Alia, Giuseppe Belviso, Maria Brescia, Robert Budina, Eduard Cota, Fortunata Dell'Orzo, Kledi Kadiu, Eva Karafili, Vito Leccese, Ali Margjeka

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy