Loro di Napoli di Pierfrancesco Li Donni - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Simone Emiliani dice che Storia di noi due è il film da salvare oggi in TV.
Su Cine Sony alle ore 15:40.

Per festeggiare David Cronenberg che verrà premiato con il Leone alla carriera a Venezia 75 abbiamo pensato di rendere disponibili tutti gli articoli archiviati nella nostra collezione Locandine. A partire da La zona morta.

La ricerca di riscatto di un mite toelettatore di cani, la discesa agli inferi di un ex pugile manesco. Il nuovo film del regista di Gomorra torna nella terra di nessuno delle fiabe dark. Premiato come migliore attore al Festival di Cannes il protagonista Marcello Fonte.

Il 18 maggio arriva su Netflix la seconda attesissima stagione di Tredici . Dove eravamo rimasti?

Esiste davvero gente che non ama la musica?

Christophe Honoré quest'anno è al Festival di Cannes con Plaire, aimer et courir vite , in gara anche per la Queer Palm. Vi riproponiamo uno degli Scanners a lui dedicati.

La citazione

«Il banco di prova di un'intelligenza di prim'ordine è la capacità di tenere due idee opposte in mente nello stesso tempo e, insieme, di conservare la capacità di funzionare (Francis Scott Fitzgerald)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
8060
cineteca
2865
servizi
2648
opinionisti
1687
locandine
988
serialminds
729
scanners
469
Recensione pubblicata su FilmTv 23/2016

Loro di Napoli


Regia di Pierfrancesco Li Donni

Il confine tra docu e fiction è talmente sottile che non si vede, ed è proprio questo a dar forza a Loro di Napoli: storia edificante dell’Afro-Napoli United, squadra di calcio che dal 2009 schiera italiani, migranti e tutto ciò che sta nel mezzo (cioè gli “stranieri” di seconda generazione, che masticano il dialetto partenopeo meglio del cast di Gomorra ma non hanno la cittadinanza perché la legge sullo ius soli se ne sta arenata in parlamento); stravince nei tornei amatoriali, ma quando vuole passare ai campionati ufficiali FIGC si scontra con la pretesa impossibile di certificati di residenza e permessi di soggiorno; e grazie alla testardaggine del suo presidente e del suo allenatore, supera tutti gli ostacoli conquistandosi la gloria del campo. La storia è vera, i protagonisti pure, gli ambienti anche, ma Li Donni organizza intelligentemente il materiale documentario seguendo le tappe e il pathos del classico film sportivo. Per orientarsi, isola e segue quattro personaggi, assegnando a ognuno un micro percorso personale, lasciando che siano le partite del campionato a scandire tempi e fasi del racconto, e lo sfondo di una città-crocevia, contraddittoria e vitale, a farsi estratto del reale. Non ha bisogno di insistere troppo sui risvolti sociali del progetto, si concede alla retorica solo nel finale, come, in fondo, è giusto che sia. Gli basta la consapevolezza di muoversi in una cornice narrativa tanto immediata quanto infallibile, proprio come un gol.

I 400 colpi

AC
7
GS
6
media
6.5
Loro di Napoli (2015)
Titolo originale: -
Regia: Pierfrancesco Li Donni
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 57'

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy