Starship Troopers - Fanteria dello spazio di Paul Verhoeven

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Alberto Pezzotta dice che Matalo! è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 13:10.

Ma quanto era comico Alfred Hitchcock? Roy Menarini racconta. Di aule universitarie, cadute nel vuoto, vendette "trasversali".

Arrivano in sala Ilegitim e Fixeur di Adrian Sitaru, espressione di un cinema rumeno a cui spesso abbiamo dato spazio. Un esempio? Cristi Puiu.

Noah Hawley debutterà alla regia. Cosa ci possiamo aspettare? Intanto vi riproponiamo la recensione di una delle sue creazioni migliori.

Dal 22 marzo nelle sale Pacific Rim 2 - La rivolta , seguito di Pacific Rim 3D di Guillermo Del Toro che riportò in auge il genere dei “robottoni”. Ecco una piccola galleria dei più celebri e indimenticabili automi animati del piccolo schermo...

16 marzo 1978. Ricordiamo Aldo Moro con Buongiorno, notte .

La citazione

«Il banco di prova di un'intelligenza di prim'ordine è la capacità di tenere due idee opposte in mente nello stesso tempo e, insieme, di conservare la capacità di funzionare (Francis Scott Fitzgerald)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
7822
cineteca
2504
servizi
2501
opinionisti
1616
locandine
972
serialminds
688
scanners
463
Pubblicato su FilmTv 48/2017

Starship Troopers - Fanteria dello spazio


Regia di Paul Verhoeven

In un futuro non lontano, il nostro pianeta combatte una terribile battaglia contro una razza aliena di insetti giganti, rispondendo all’invasione di un gruppo di mormoni. Johnny Rico, terminato il liceo, decide di arruolar si nella fanteria dello spazio. Pura gioia del doppio segno. Un inno al militarismo, una cavalcata esaltante tra Barbie & barbarie, un elogio all’imperialismo, alla propaganda esclamativa, a un mondo di bellissimi modelli, decerebrati di plastica, armati e pronti a morire nel nome della patria. Tutto questo, e il suo esatto opposto, punto per punto: una parodia ghignante, una satira folle dello spettacolo, della retorica, del sogno, del cinema americano. Insieme. Versione acida e caricaturale della fantascienza anni 50, non è solo un cocainico canto di guerra, e non è nemmeno, semplicemente, il suo carnevale. Pensateci: questa società militare che rappresenta lo straniero come un insetto ripugnante si fonda sulla tabula rasa di ogni discriminazione, etnica o sessuale che sia. E garantisce a chi non è cresciuto nell’esercito, a chi non crede nella fede laica della guerra, una vita agiata, borghese e serena. Nulla è semplice, tutto è vertigine provocatoria. Qui, tra il serio e il suo faceto, si mette lo spettatore di fronte all’ambiguità del desiderio cinematografico, agli elementi del cinema hollywoodiano che ci ammaliano, alienano, eccitano: il bisogno ottuso di movimento action, la bramosia di corpi perfetti, l’ebbrezza del sadismo, il fascismo del tifo manicheo. Starship Troopers, dunque, è il Funny Games di Paul Verhoeven.

Salvato in Cineteca da Giulio Sangiorgio
Messa in onda: 04/12/2017 - 23:10 - Paramount Channel
Starship Troopers - Fanteria dello spazio (1997)
Titolo originale: Starship Troopers
Regia: Paul Verhoeven
Genere: Fantascienza - Produzione: USA - Durata: 128'
Cast: Casper Van Dien, Denise Richards, Michael Ironside, Dina Meyer

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo
Articolo inserito in Speciale Paul Verhoeven

Articoli consigliati


Starship Troopers. Fanteria dello...» Cineteca (n° 18/2012)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy