Christine - La macchina infernale di John Carpenter

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Giulio Sangiorgio dice che Amore a prima Svista è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 00:55.

Se vi sono piaciuti Forza maggiore e The square , c'è un invisibile di Ruben Östlund che vi consigliamo di recuperare, presentato alla Quinzaine 2011.

Gianni Amelio racconta I nuovi mostri e riflette sull'Italia e sulla commedia all'italiana. Rileggete la locandina del 2005, il film è in streaming su RaiPlay.

Il 3 dicembre arrivano su Prime Video le prime 5 stagioni di questa serie Marvel. Curiosi? Scoprite di che parla nella nostra recensione.

L'ultimo film di Paul Schrader, First Reformed , esce direttamente in dvd, ma per noi è il film della settimana. Ripercorriamo la carriera di questo regista con un ritratto di Roberto Manassero.

Quando Rete 4 fu mandata sul satellite. Dialogo tra un canale televisivo e Tommaso Labranca.

La citazione

«Tutti i luoghi che ho visto, che ho visitato ora so ne sono certo: non ci sono mai stato. (Giorgio Caproni - Esperienza)»

scelta da
Pedro Armocida

cinerama
8332
servizi
2865
cineteca
2680
opinionisti
1794
locandine
1004
serialminds
763
scanners
479
Pubblicato su FilmTv 10/2018

Christine - La macchina infernale


Regia di John Carpenter

Arnie, 17enne timido, complessato e oppresso dagli asfissianti genitori, acquista un’auto che rimette a nuovo con passione. Ma la macchina, dotata di un’anima luciferina, inizia a circondarlo di un amore possessivo e totalizzante: poco a poco, Arnie muta personalità, finendo con l’isolarsi e con il desiderare sempre più esclusivamente l’auto. Tuttavia, una ragazza fa irruzione nella sua vita, scatenando l’ira e la gelosia del mezzo meccanico, che inizia a rivoltarsi anche contro il suo padrone. Molti temi squisitamente stephenkinghiani, a partire dall’irruzione del fantastico in un contesto quotidiano, socialmente connotato (la mid-class americana), legato a una sfera generazionale (i ragazzi delle superiori come in Carrie - Lo sguardo di Satana), per finire con la ribellione della macchina, strumento più umano dell’umano stesso e in perenne rivolta umorale contro gli esseri presunti intelligenti. Un modo come un altro per riflettere sugli orrori che covano sotto la normalità, la vita di provincia, ecc. Il male non è mai un fenomeno a sé, un’entità esclusivamente sovrannaturale, perché non potrebbe sopravvivere se non si alimentasse delle meschinità, della rabbia, della cattiveria e delle paure degli uomini. Per una volta John Carpenter “assorbe” la poetica di un altro (King) e di suo ci mette il linguaggio, il rigore, la tensione che scaturisce dalle immagini e dalle musiche, l’adesione ai dettami obbligatori della confezione di genere. Memorabilia anni 50 ovunque, ma i “days” sono davvero poco “happy”. 

Salvato in Cineteca da Mauro Gervasini
Messa in onda: 14/03/2018 - 23:59 - RaiMovie
Christine - La macchina infernale (1983)
Titolo originale: Christine
Regia: John Carpenter
Genere: Horror - Produzione: USA - Durata: 110'
Cast: Keith Gordon, John Stockwell, Alexandra Paul, Harry Dean Stanton

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Articoli consigliati


Christine. La macchina infernale» Cineteca (n° 20/2012)
Autostrada per lo schermo» Lost Highway (n° 25/2011)
Christine - La macchina infernale» Cineteca (n° 12/2018)
Speciale Lost Highway Carpenter -...» Speciale (n° 26/2018)

Mauro Gervasini

Mauro Gervasini è direttore editoriale di Film Tv e di questo sito (filmtv.press) e consulente selezionatore della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Insegna Linguaggi audiovisivi all'Università dell'Insubria ed è autore della prima monografia italiana dedicata al "polar" ("Cinema poliziesco francese", 2003). Ha pubblicato vari saggi in libri collettivi, in particolare sul cinema francese. John Ford, Anthony Mann, Jean-Pierre Melville, Michael Mann, Julien Duvivier, Michael Cimino e Akira Kurosawa i suoi cineasti preferiti, ma è convinto che il film da rivedere almeno una volta all'anno sia La dolce vita di Federico Fellini.


Mauro Gervasini

Mauro Gervasini è direttore editoriale di Film Tv e di questo sito (filmtv.press) e consulente selezionatore della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Insegna Linguaggi audiovisivi all'Università dell'Insubria ed è autore della prima monografia italiana dedicata al "polar" ("Cinema poliziesco francese", 2003). Ha pubblicato vari saggi in libri collettivi, in particolare sul cinema francese. John Ford, Anthony Mann, Jean-Pierre Melville, Michael Mann, Julien Duvivier, Michael Cimino e Akira Kurosawa i suoi cineasti preferiti, ma è convinto che il film da rivedere almeno una volta all'anno sia La dolce vita di Federico Fellini.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy