Christine - La macchina infernale di John Carpenter

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Simone Emiliani dice che Big Fish - Le storie di una vita incredibile è il film da salvare oggi in TV.
Su Cine Sony alle ore 21:05.

Torna in sala in versione restaurata Bande à part di Jean-Luc Godard. Riproponiamo il recente articolo di Mauro Gervasini + controlocandina di Rinaldo Censi.

Dopo l'editoriale di Ilaria Feole, la risposta di Pier Maria Bocchi. Parliamo dell' odierno femminile cinematografico ?

L'ampio servizio retrospettivo che dedicammo a Clint Eastwood in occasione dei suoi 80 anni... Il prossimo 31 maggio ne compirà 88 e intanto è di nuovo nelle sale - dall'8 febbraio - con Ore 15:17 - Attacco al treno

Su Netflix ora c'è The Bad Batch , che non ci ha convinto. È l'esordio di Ana Lily Amirpour che ci aveva folgorato.

Cinema e potere, un rapporto intricato e complesso. Ve ne parliamo su FilmTv n° 50 in uno speciale. Qui trovate la recensione della prima stagione di The Crown​, una delle serie citate nello speciale.

La citazione

«Il motivo per cui Dio ci ha dato due orecchie e una bocca è per permetterci di ascoltare il doppio di quanto parliamo (Quincy Jones)»

scelta da
Emanuele Sacchi

cinerama
7682
cineteca
2458
servizi
2412
opinionisti
1550
locandine
962
serialminds
663
scanners
459
Pubblicato su FilmTv 44/2013

Christine - La macchina infernale


Regia di John Carpenter

Arnie, 17enne timido, complessato e oppresso dagli asfissianti genitori, acquista un’auto che rimette a nuovo con passione. Ma la macchina, dotata di un’anima luciferina, inizia a circondarlo di un amore possessivo e totalizzante: poco a poco, Arnie muta personalità, finendo con l’isolarsi e con il desiderare sempre più esclusivamente l’auto. Tuttavia, una ragazza fa irruzione nella sua vita, scatenando l’ira e la gelosia del mezzo meccanico, che inizia a rivoltarsi anche contro il suo padrone. Molti temi squisitamente stephenkinghiani, a partire dall’irruzione del fantastico in un contesto quotidiano, socialmente connotato (la mid-class americana), legato a una sfera generazionale (i ragazzi delle superiori come in Carrie - Lo sguardo di Satana), per finire con la ribellione della macchina, strumento più umano dell’umano stesso e in perenne rivolta umorale contro gli esseri presunti intelligenti. Un modo come un altro per riflettere sugli orrori che covano sotto la normalità, la vita di provincia, ecc. Il male non è mai un fenomeno a sé, un’entità esclusivamente sovrannaturale, perché non potrebbe sopravvivere se non si alimentasse delle meschinità, della rabbia, della cattiveria e delle paure degli uomini. Per una volta John Carpenter “assorbe” la poetica di un altro (King) e di suo ci mette il linguaggio, il rigore, la tensione che scaturisce dalle immagini e dalle musiche, l’adesione ai dettami obbligatori della confezione di genere. Memorabilia anni 50 ovunque, ma i “days” sono davvero poco “happy”. 

Salvato in Cineteca da Mauro Gervasini
Messa in onda: 09/11/2013 - 01:20 - RaiMovie
Christine - La macchina infernale (1983)
Titolo originale: Christine
Regia: John Carpenter
Genere: Horror - Produzione: USA - Durata: 110'
Cast: Keith Gordon, John Stockwell, Alexandra Paul, Harry Dean Stanton
Articolo inserito in Speciale John Carpenter

Articoli consigliati


Christine. La macchina infernale» Cineteca (n° 20/2012)
Autostrada per lo schermo» Lost Highway (n° 25/2011)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy