Il petroliere di Paul Thomas Anderson

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Sergio M. Grmek Germani dice che Gunga Din è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 05:20.

Uno dei film più amati di Albertone, uno dei suoi personaggi più indimenticabili. La locandina è di Emanuela Martini.

Il 28 febbraio comincia in prima assoluta su Joi la terza stagione di una serie che abbiamo molto amato. Dove eravamo rimasti?

Il vincitore della Berlinale69 è Nadav Lapid, nostra vecchia conoscenza, con il film Synonymes . Vi ricordate quando presentammo Policeman su FilmtVOD?

Ricordiamo il grande cineasta francese, autore del monumentale Shoah , che ha dedicato la vita a indagare il possibile ruolo dell’immagine nella rappresentazione della storia.

Se fossi una donna sarei scandalizzata dal dibattito sulle quote rosa. Molto probabilmente non amerei essere identificata con un colore appiccicoso, infantile e nauseante come il rosa. Quando un uomo politico o un giornalista usa quel colore per identificare la presenza femminile non lo fa solo per scarsa fantasia, ma per tranquillizzarsi con l’immagine di una signorina dal grembiulino color confetto, tutta pizzi, trine, boccoli e totalmente inoffensiva. Se fossi una donna avrei preferito spaziare dal rosso incandescente al grigio glaciale.

La citazione

«sarà mica la maniera di lavorare… non si lavora così dai… ogni lavoro anche il più banale necessita di un minimo di regia»

scelta da
Andrea Bellavita

cinerama
8462
servizi
2975
cineteca
2739
opinionisti
1847
locandine
1015
serialminds
786
scanners
482
Pubblicato su FilmTv 31/2013

Il petroliere


Regia di Paul Thomas Anderson

Acavallo tra 800 e 900, il minatore Daniel Plainview trova il petrolio all’ovest e si arricchisce rapidamente, acquisendo i terreni dei contadini. La sua avidità lo induce a una corsa sfrenata verso il potere, ma a piazzargli i bastoni fra le ruote trova il predicatore Eli, che lo mette in cattiva luce agli occhi della comunità. «I drink your milkshake» sbraita Daniel Day-Lewis, divampante come un incendio doloso nel finale del capolavoro di Anderson. Plainview ribalta i ruoli, assurge al ruolo di predicatore (del suo unico verbo però, quello dell’avidità) ed elargisce al giovane Eli Sunday una metafora che riguarda, sì, il drenaggio sfrenato dell’oro nero dalle terre gonfie del selvaggio West, ma evoca altro, immagini nitide di un’America che entrambi, il petroliere & il pastore, hanno contribuito a partorire. Il milkshake è il frappè in tonalità pastello simbolo dei fast food a stelle e strisce, e la cruenta scena che pone fine alla rivalità fra Daniel ed Eli si svolge nella grottesca cornice di un bowling da casa, una pista per birilli che a sua volta mette in moto facili connessioni con la spensierata gioventù alla Happy Days. Daniel è il volto brutale dell’impero del soldo, Eli quello ipocrita dei valori di facciata: dallo scontro fra i titani della misantropia nascerà l’american way of life. Forze primigenie del consumismo e del conformismo, sono loro gli antenati inconsapevoli dei Mad Men che anni dopo somministreranno a consenzienti americani iniezioni di bisogni fasulli, desideri uniformati da esibire col sorriso, tra amici, al bowling, davanti a un milkshake.

Salvato in Cineteca da Ilaria Feole
Messa in onda: 07/08/2013 - 21:00 - IRIS
Il petroliere (2007)
Titolo originale: There Will Be Blood
Regia: Paul Thomas Anderson
Genere: Drammatico - Produzione: USA - Durata: 158'
Cast: Daniel Day-Lewis, Paul Dano, Kevin J. O'Connor, Ciarán Hinds, Dillon Freasier, Russell Harvard, Randall Carver, Kevin Breznahan, Colleen Foy, Vince Froio

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Articoli consigliati


La politica dell’attore» Locandine (n° 23/2009)
Il Petroliere» Cineteca (n° 15/2009)
Crolla in 18 minuti la cultura di...» Servizi (n° 02/2011)
Il petroliere» Cinerama (n° 08/2008)
King of California» Servizi (n° 05/2008)
La collaborazione tra Paul Thomas...» Servizi (n° 47/2017)

Ilaria Feole

Ilaria Feole è nata nell’anno di Il grande freddo, Il ritorno dello Jedi e Monty Python – Il senso della vita e tutto quello che sa l’ha imparato da questi tre film. Scrive di cinema e televisione per Film Tv e  Spietati.it. È autrice della monografia Wes Anderson - Genitori, figli e altri animali edita da Bietti Heterotopia.


Ilaria Feole

Ilaria Feole è nata nell’anno di Il grande freddo, Il ritorno dello Jedi e Monty Python – Il senso della vita e tutto quello che sa l’ha imparato da questi tre film. Scrive di cinema e televisione per Film Tv e  Spietati.it. È autrice della monografia Wes Anderson - Genitori, figli e altri animali edita da Bietti Heterotopia.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy