Black Book di Paul Verhoeven

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Goodbye & Amen è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 12:35.

Il debutto di George Cukor in televisione. Ad opera di Claudio G. Fava.

Uno dei film più amati di Albertone, uno dei suoi personaggi più indimenticabili. La locandina è di Emanuela Martini.

Il 28 febbraio comincia in prima assoluta su Joi la terza stagione di una serie che abbiamo molto amato. Dove eravamo rimasti?

Il vincitore della Berlinale69 è Nadav Lapid, nostra vecchia conoscenza, con il film Synonymes . Vi ricordate quando presentammo Policeman su FilmtVOD?

Ricordiamo il grande cineasta francese, autore del monumentale Shoah , che ha dedicato la vita a indagare il possibile ruolo dell’immagine nella rappresentazione della storia.

La citazione

«Tutti i luoghi che ho visto, che ho visitato ora so ne sono certo: non ci sono mai stato. (Giorgio Caproni - Esperienza)»

scelta da
Pedro Armocida

cinerama
8462
servizi
2975
cineteca
2739
opinionisti
1847
locandine
1015
serialminds
786
scanners
482
Pubblicato su FilmTv 48/2010

Black Book


Regia di Paul Verhoeven

In molti non perdonano a Paul Verhoeven spudorata ed estrema volontà di esagerare. Sempre trasudante carnalità, fieramente plastico, il regista di Robocop è evidentemente cresciuto negli anni 80. Eppure la sua estetica - nonostante il pasticciaccio brutto Showgirl - va di pari passo con la sua etica. Gli hanno dato del fascista, del pervertito, del sadico. Ipocrisia: c’è sempre qualcosa di profondamente femminile e femminista nelle sue eroine fatali. Vedere Black Book per credere. Mentre la dolce Rachel si trasforma (ma solo esternamente) nella fredda spia Ellis, tutte le maschere intorno a lei crollano, mostrandoci come non fossero mai esistite. C’è solo la natura umana, il basic instinct fomentato dagli orrori della guerra. Si può essere ebrei e carogne, nazisti e innamorati. È l’ipocrisia il male del mondo: la scelta, più semplice, di scambiare il personaggio per la persona. Rachel - una donna - guarda oltre e vede la verità. Perché l’orrore non è “semplicemente” l’Olocausto, ma la devastazione di ogni ragione umana.

Salvato in Cineteca da Sara Sagrati
Messa in onda: 11/12/2010 - 21:05 - IRIS
Black Book (2006)
Titolo originale: Zwartboek
Regia: Paul Verhoeven
Genere: Spionaggio - Produzione: Olanda/Germania/Gran Bretagna - Durata: 135'
Cast: Carice van Houten, Sebastian Koch, Thom Hoffman, Halina Reijn, Derek de Lint

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Sfoglia lo speciale



Articoli consigliati


Black Book» Cinerama (n° 06/2007)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy