Black Book di Paul Verhoeven

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Alberto Pezzotta dice che Matalo! è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 13:10.

Ma quanto era comico Alfred Hitchcock? Roy Menarini racconta. Di aule universitarie, cadute nel vuoto, vendette "trasversali".

Arrivano in sala Ilegitim e Fixeur di Adrian Sitaru, espressione di un cinema rumeno a cui spesso abbiamo dato spazio. Un esempio? Cristi Puiu.

Noah Hawley debutterà alla regia. Cosa ci possiamo aspettare? Intanto vi riproponiamo la recensione di una delle sue creazioni migliori.

Dal 22 marzo nelle sale Pacific Rim 2 - La rivolta , seguito di Pacific Rim 3D di Guillermo Del Toro che riportò in auge il genere dei “robottoni”. Ecco una piccola galleria dei più celebri e indimenticabili automi animati del piccolo schermo...

16 marzo 1978. Ricordiamo Aldo Moro con Buongiorno, notte .

La citazione

«E questo è quanto (Casinò - Martin Scorsese)»

cinerama
7822
cineteca
2504
servizi
2501
opinionisti
1616
locandine
972
serialminds
688
scanners
463
Pubblicato su FilmTv 48/2010

Black Book


Regia di Paul Verhoeven

In molti non perdonano a Paul Verhoeven spudorata ed estrema volontà di esagerare. Sempre trasudante carnalità, fieramente plastico, il regista di Robocop è evidentemente cresciuto negli anni 80. Eppure la sua estetica - nonostante il pasticciaccio brutto Showgirl - va di pari passo con la sua etica. Gli hanno dato del fascista, del pervertito, del sadico. Ipocrisia: c’è sempre qualcosa di profondamente femminile e femminista nelle sue eroine fatali. Vedere Black Book per credere. Mentre la dolce Rachel si trasforma (ma solo esternamente) nella fredda spia Ellis, tutte le maschere intorno a lei crollano, mostrandoci come non fossero mai esistite. C’è solo la natura umana, il basic instinct fomentato dagli orrori della guerra. Si può essere ebrei e carogne, nazisti e innamorati. È l’ipocrisia il male del mondo: la scelta, più semplice, di scambiare il personaggio per la persona. Rachel - una donna - guarda oltre e vede la verità. Perché l’orrore non è “semplicemente” l’Olocausto, ma la devastazione di ogni ragione umana.

Salvato in Cineteca da Sara Sagrati
Messa in onda: 11/12/2010 - 21:05 - IRIS
Black Book (2006)
Titolo originale: Zwartboek
Regia: Paul Verhoeven
Genere: Spionaggio - Produzione: Olanda/Germania/Gran Bretagna - Durata: 135'
Cast: Carice van Houten, Sebastian Koch, Thom Hoffman, Halina Reijn, Derek de Lint

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo
Articolo inserito in Speciale Paul Verhoeven

Articoli consigliati


Black Book» Cinerama (n° 06/2007)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy