L'ultimo dei Mohicani di Michael Mann

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Lo scapolo è il film da salvare oggi in TV.
Su Rete4 alle ore 04:45.

Nello stesso giorno, il 12 aprile, partono negli Usa la terza stagione di Killing Eve e la prima della nuova serie in cui è coinvolta Phoebe Waller-Bridge: Run . Quando arriveranno da noi? Nell'attesa, riproponiamo la recensione della seconda stagione della serie incentrata sul rapporto di odio-amore tra Villanelle e Eve Polastri.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

Un ricordo di Emir Kusturica e di un equivoco lungo un festival e oltre.

La citazione

«Tutti i travestimenti del mondo non coprono la puzza di marcio. (Zatōichi)»

scelta da
Nicola Cupperi

cinerama
9170
servizi
3566
cineteca
3066
opinionisti
2121
locandine
1073
serialminds
927
scanners
505
Pubblicato su FilmTv 03/2020

L'ultimo dei Mohicani


Regia di Michael Mann

Nathaniel Poe è un giovane bianco cresciuto nella tribù dei Mohicani, di cui Chingachgook e suo figlio Uncas sono gli ultimi superstiti. Michael Mann rilegge il romanzo ottocentesco di James Fenimore Cooper partendo dalla sceneggiatura dell’omonimo film del 1936, cofirmata da Philip Dunne, che ricostruisce lo sfondo storico dell’assedio di Fort William Henry, durante la guerra franco-britannica dei sette anni (1756 - 1763), e fissa le coordinate del suo cinema a venire. Per Mann dirigere significa tradurre visivamente il movimento aggressivo, la bellezza della velocità, questioni affrontate in termini geometrico-formali. Ecco allora che il quadro diventa il luogo dichiarato per sperimentare nuove visioni capaci di attivare inedite tensioni epico-rappresentative. Basti pensare soltanto alla corsa nella foresta, una foresta che è tutto (è una cattedrale gotica, sono colonne), o al momento del primo agguato, quando gli indiani uccidono gli invasori: sequenze di una potenza tale che si fatica a raccontare a parole. In L’ultimo dei Mohicani il regista è ancora lontano dal lavoro di sottrazione, risolto in figure seccamente tranciate (non immuni da un certo schematismo) dei suoi ultimi film, ma già si sente la sua necessità di cogliere le dinamiche nella loro purezza essenziale. Da qui la relativa autonomia del visivo rispetto al racconto. Pur nell’impeto di una concitazione espressionistica, in ogni opera Mann riesce a trovare una misura classica; sfugge agli stilemi di genere per affermare una solitaria chiarezza stilistica.

Salvato in Cineteca da Matteo Marelli
Messa in onda: 29/01/2020 - 20:30 - Spike
L'ultimo dei Mohicani (1992)
Titolo originale: The Last of the Mohicans
Regia: Michael Mann
Genere: Avventura - Produzione: Usa - Durata: 122'
Cast: Daniel Day-Lewis, Madeleine Stowe, Russell Means, Wes Studi

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Articoli consigliati


L'ultimo dei Mohicani» streaming (n° 36/2018)
Cineregali» Servizi (n° 51/2019)

Matteo Marelli

Nota biografica in forma di plagio (Io copio talmente tanto che neppure più me ne accorgo):
pensierino della sera:
«Il critico non fa il cinema, ci va. La sua grandezza – non il suo limite – è questa: teniamocela stretta»
buon proposito del mattino:
«Il critico se vuole uscire dalla marginalità deve inventarsi nuovi modi di scrivere, parlare, far passare il cinema, il pensiero che il cinema mette ancora in forma»

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy