Quiz Show di Robert Redford

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che I cancelli del cielo è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 21:10.

Avventure da vedere e rivedere, capolavori dell’animazione e lezioni sul rapporto tra uomo e natura: sono i film dello Studio Ghibli, (quasi) tutti disponibili su Netflix.

È una questione di intesa. Lo sguardo di Jonah Hill su Stevie è simile a quello di Jodie Foster su Fred in Il mio piccolo genio . Entrambi con lo stesso provvisorio smarrimento, la stessa solitudine. Con una differenza: l’attrice, nel suo esordio nella regia, era anche protagonista. Jonah Hill no: si affida anima e corpo al bravissimo protagonista, Sunny Suljic, già sorprendente in Il sacrificio del cervo sacro . E poi ancora strani incroci: Scott Rudin, tra i produttori di Mid90s e anche di Il mio piccolo genio .

Il miglior film hollywoodiano dell’anno l’ha fatto la HBO, naturalmente è una miniserie e non un film, ma della Hollywood perduta (non necessariamente quella classica) riprende l’impostazione e la tradizione di trarre da un bestseller un’opera d’autore colta e insieme popolare, come un tempo erano film quali Ragtime , La scelta di Sophie o Il colore viola .

«Continuare a vivere significa continuare a fare film» dice Máximo Espejo, il regista di Légami! È paralizzato sulla sedia a rotelle, in preda a pulsioni fisiche voraci e inappagabili per la bella protagonista, ma non importa: importa il cinema, che si fa «con il cuore e con i coglioni», e quelli funzionano. Il cinema si deve , anche se non si vede : il cinema si fa anche da ciechi, ed è il caso di Mateo Blanco, che perde la vista e l’amore in un incidente ma torna alla celluloide per ricomporre Gli abbracci spezzati .

Sperimentatore eccentrico con l’umiltà del mestierante o dell’artigiano, Nobuhiko Ôbayashi è divenuto un culto per caso, per la sua instancabile volontà di immaginare, al di fuori da ogni schema. Al nome del regista giapponese in genere viene associato un solo titolo: House (1977). Un caso difficilmente superabile di follia su pellicola, in cui l’immaginazione sale al potere senza che nessun limite - di budget, buon gusto o buon senso - la possa rallentare.

La citazione

«Certainly it constitutes bad news when the people who agree with you are buggier than batshit.»

scelta da
Lorenza Negri

cinerama
9602
servizi
4189
cineteca
3364
opinionisti
2297
locandine
1114
serialminds
1093
scanners
521
Pubblicato su FilmTv 47/2020

Quiz Show


Regia di Robert Redford

New York, 1958: sulla Nbc riscuote successo il quiz Twenty-One, sponsorizzato da una nota casa farmaceutica. Da settimane ne è campione incontrastato Herbie Stempel, un proletario ebreo di Brooklyn; ma i sondaggi lo danno in calo di popolarità e Dan, l’organizzatore, gli intima di sbagliare risposta al quesito finale. Herbie rifiuta, poi però cede alle promesse e alle pressioni di Dan. Ora il campione è Charles Van Doren, giovane professore universitario “wasp”: ma Herbie non accetta la sconfitta e decide di ricorrere legalmente. «Non siamo esattamente criminali comuni... siamo del mondo dello spettacolo». Redford ha le idee chiare sui leoni e gli agnelli che popolano il piccolo schermo, su chi ingrassa e chi finisce macellato dallo show business. Il suo è un cinema etico, elegante nella forma come nella portata morale; Quiz Show è il saggio di bravura di chi per padrini ha avuto Pollack e Pakula, negli anni in cui il cinema impegnato era anche intrattenimento di classe. Redford imprime un ritmo contagioso alla superba sceneggiatura di Paul Attanasio, solida come una roccia e sapida come poche: non c’è personaggio che non sia cesellato con cura, dagli speculari (e bravissimi) Turturro e Fiennes all’impagabile Scorsese, nel ruolo minore ma indimenticabile dello squalo dirigente della Nbc, passando per lo sguardo dolorosamente attonito del detective Rob Morrow. «Credevo che dovessimo inchiodare la televisione. La verità è che la televisione inchioderà noi». Non dimentichiamoci che Quiz Show è tratto da una storia vera.

Salvato in Cineteca da Ilaria Feole
Messa in onda: 01/12/2020 - 21:10 - TV2000
Quiz Show (1994)
Titolo originale: Quiz Show
Regia: Robert Redford
Genere: Drammatico - Produzione: Usa - Durata: 132'
Cast: John Turturro, Ralph Fiennes, Paul Scofield, Rob Morrow, Dick Goodwin

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Ilaria Feole

Ilaria Feole è nata nell’anno di Il grande freddo, Il ritorno dello Jedi e Monty Python – Il senso della vita e tutto quello che sa l’ha imparato da questi tre film. Scrive di cinema e televisione per Film Tv e  Spietati.it. È autrice della monografia Wes Anderson - Genitori, figli e altri animali edita da Bietti Heterotopia.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy