Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza di George Lucas

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Sergio M. Grmek Germani dice che I giovani leoni è il film da salvare oggi in TV.
Su Cine Sony alle ore 07:20.

Una serie tv da cominciare? Attenzione, perché secondo Alice Cucchetti è magnetica e non potrete fare a meno di finirla.

La figura del Papa è stato oggetto di recente di una delle nostre liste. Ma se il Papa, più che una presenza, fosse una specie di fantasma irraggiungibile? Ovviamente, secondo Marco Ferreri.

L'ultimo film di Paul Schrader, First Reformed , esce direttamente in dvd, ma per noi è il film della settimana. Ripercorriamo la carriera di questo regista con un ritratto di Roberto Manassero.

Il blu è un colore caldo, soprattutto se si tratta di un giallo di Simenon raccontato da Amalric.

Quando Rete 4 fu mandata sul satellite. Dialogo tra un canale televisivo e Tommaso Labranca.

La citazione

«Life... don't talk to me about life...»

scelta da
Alice Cucchetti

cinerama
8291
servizi
2833
cineteca
2663
opinionisti
1780
locandine
1001
serialminds
758
scanners
477
Pubblicato su FilmTv 48/2016

Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza


Regia di George Lucas

In una galassia lontana, ma tanto tempo fa, l’eterna lotta tra Male e Bene si polarizza ulteriormente. Da una parte l’Impero con la sua Morte Nera e il truce Dart Fener (o Darth Vader, come in originale); dall’altra i ribelli guidati dalla principessa Leila, ai quali si affiancano il giovane cavaliere Jedi Luke Skywalker, ancora immaturo, il suo maestro Obi-Wan Kenobi, l’avventuriero Ian (Han) Solo con l’aiutante Chewbacca. La riprova che quello di Star Wars è un universo coerente, e quindi i prequel contemporanei si legano bene alla trilogia primaria, è quando in questo film Obi-Wan Kenobi (Guinness) fa riferimento alla terribile “guerra dei cloni”, che è poi quella scatenata dall’Impero in Star Wars: Episodio II - L’attacco dei cloni (2002). Nonostante l’affabulazione sincera provocata dagli episodi d’inizio millennio (soprattutto il terzo, La vendetta dei Sith) proviamo un po’ di nostalgia per il Guerre stellari del 1977, in cui i riferimenti alla mitologia, alla storia del cinema, alla letteratura fantasy (evidenti le similitudini con la struttura di Il Signore degli Anelli di Tolkien) alla fiaba e al fumetto (Flash Gordon) risultavano davvero una novità per l’immaginario hollywoodiano dell’epoca. Grande attenzione ai personaggi e alla funzionalità “umanistica” degli effetti speciali. A questa matrice si è saggiamente collegato J.J. Abrams per Star Wars: Episodio VII - Il risveglio della Forza, che della trilogia primaria è il sequel ma di Guerre stellari è anche un po’ il remake, recuperandone parecchie figure mitiche.

Salvato in Cineteca da Mauro Gervasini
Messa in onda: 05/12/2016 - 21:15 - TV8
Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza (1977)
Titolo originale: Star Wars
Regia: George Lucas
Genere: Fantascienza - Produzione: USA - Durata: 120'
Cast: Mark Hamill, Harrison Ford, Carrie Fisher, Peter Cushing, Alec Guinness

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Mauro Gervasini

Mauro Gervasini è direttore editoriale di Film Tv e di questo sito (filmtv.press) e consulente selezionatore della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Insegna Linguaggi audiovisivi all'Università dell'Insubria ed è autore della prima monografia italiana dedicata al "polar" ("Cinema poliziesco francese", 2003). Ha pubblicato vari saggi in libri collettivi, in particolare sul cinema francese. John Ford, Anthony Mann, Jean-Pierre Melville, Michael Mann, Julien Duvivier, Michael Cimino e Akira Kurosawa i suoi cineasti preferiti, ma è convinto che il film da rivedere almeno una volta all'anno sia La dolce vita di Federico Fellini.


Mauro Gervasini

Mauro Gervasini è direttore editoriale di Film Tv e di questo sito (filmtv.press) e consulente selezionatore della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Insegna Linguaggi audiovisivi all'Università dell'Insubria ed è autore della prima monografia italiana dedicata al "polar" ("Cinema poliziesco francese", 2003). Ha pubblicato vari saggi in libri collettivi, in particolare sul cinema francese. John Ford, Anthony Mann, Jean-Pierre Melville, Michael Mann, Julien Duvivier, Michael Cimino e Akira Kurosawa i suoi cineasti preferiti, ma è convinto che il film da rivedere almeno una volta all'anno sia La dolce vita di Federico Fellini.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy