Visioni dal fondo n° 47/2014

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Giulio Sangiorgio dice che Io e te è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 03:00.

Cinema e potere, un rapporto intricato e complesso. Ve ne parliamo su FilmTv n° 50 in uno speciale. Qui trovate la recensione della prima stagione di The Crown​, una delle serie citate nello speciale.

Questo articolo è stato scritto dopo la strage al Bataclan di Parigi, nel novembre 2015. Lo riproponiamo dedicandolo a Johnny Hallyday, scomparso il 6 dicembre scorso a 74 anni, e alla sua idea di rock...

Sarà proiettata al #TFF35 la serie d'autore Tokyo Vampire Hotel , ma Sion Sono è un habitué della rubrica Scanners. Vi proponiamo Himizu e vi consigliamo di scoprire tutti gli altri inediti.

Mentre Sky Atlantic HD trasmette la terza stagione di Gomorra - La serie, riproponiamo la riflessione che il giornalista-scrittore fece in esclusiva per Film TV sull’importanza di una fiction televisiva che a trent'anni dalla prima Piovra ha di nuovo il coraggio di raccontare la criminalità organizzata. Un “sistema” che anche il suo libro ZeroZeroZero, a sua volta destinato a ispirare un'altra serie tv diretta da Stefano Sollima, ha saputo descrivere nei suoi connotati transnazionali.

Visconti e il lato positivo della censura, ovvero quando Gianni Amelio vide per la prima volta Rocco e i suoi fratelli .

La citazione

«Il cinema è come un uomo a cavallo che arriva in una cittadina del West, e noi non sappiamo niente di lui. (Jean-Claude Carrière)»

scelta da
Marianna Cappi

cinerama
7553
cineteca
2407
servizi
2298
opinionisti
1511
locandine
952
serialminds
635
scanners
452

Visioni dal fondo


Pubblicato su FilmTv 47/2014

Visioni dal fondo n° 47/2014

Christopher Nolan si sta scusando via stampa. Si è scusato per gli errori scientifici presenti in Interstellar, si è scusato per i buchi (neri) di sceneggiatura, si è scusato perché i dialoghi nella versione originale sono coperti da suoni e rumori. Ha pacatamente spiegato le sue scelte e si è detto consapevole di quel che ha fatto, e non pentito. Le sue dichiarazioni, poco pubblicizzate, confermano ciò che ho sempre pensato: lo fa apposta. Mi riesce difficile credere che una produzione da 160 milioni di dollari, scritta e realizzata da un regista esperto e da suo fratello sceneggiatore di professione, possa incorrere in sorprendenti svarioni o non si accorga di spazzare sotto al tappeto le contraddizioni della trama. Lasciamo perdere il fatto che Interstellar possa affascinare indipendentemente da questioni strutturali (come pensa chi scrive): è proprio nel rapporto tra racconto e spettatore che si cela il trucco, ovvero il prestige. In buona sostanza, il sospetto è che Nolan indebolisca a bella posta la coerenza interna della sceneggiatura e sparga lungo lo script un numero rilevante di dubbi, problemi, incertezze e spiegazioni inconsistenti. Volontariamente. Pensiamoci: perché i suoi film - al di là dell’innegabile talento visivo - hanno tanto successo? Memento, The Prestige o Inception non sono solo i puzzle film analizzati da accademici di tutte le latitudini, sono anche congegni narrativi che creano dibattiti tra spettatori, alimentano le discussioni sui social network, scatenano le discettazioni della fan culture. Insieme ai colpi di scena e ai diversi livelli di racconto, Nolan inserisce anche errori e passaggi oscuri. Questi apparenti difetti di fabbricazione, in verità, non fanno che aumentare i discorsi intorno al film, e persino chi ne ridicolizza le carenze in verità fa il suo gioco, infilandosi spesso in torrenziali battibecchi su Facebook. Non basta il finale a sorpresa, ci vogliono anche le zone oscure e i passaggi sbrigativi. Anche perché (per riempire i vuoti, capire meglio, saggiare la tenuta, o dimostrare di avere ragione) capita spesso che lo spettatore torni a vedere Interstellar, come ho fatto io. In fondo, la passione per il cinema significa anche abboccare all’amo per il piacere di farlo.

Articolo inserito in Speciale Dunkirk

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy