Gomorra (e dintorni)

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che I gioielli di Madame de... è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 02:20.

Dove sono finite le sex symbol? Dal nostro archivio, una riflessione del 2012 di Roy Menarini.

Rick Alverson (in concorso a #Venezia75 con The Mountain ) è un comico da prendere decisamente sul serio. Lo avevamo segnalato negli Scanners.

Manca poco per la quinta stagione (su Netflix dal 14 settembre). Il cavallo più (o meno) famoso di Hollywoo sta per tornare.

Tra i 30 registi italiani più votati del nostro sondaggio pubblicato su FilmTv n° 34 c'è lui. Noi lo conosciamo bene, e voi?

Per festeggiare David Cronenberg che verrà premiato con il Leone alla carriera a Venezia 75 abbiamo pensato di rendere disponibili tutti gli articoli archiviati nella nostra collezione Locandine. A partire da La zona morta.

La citazione

«Scrivere è anche non parlare (Marguerite Duras)»

scelta da
Marianna Cappi

cinerama
8155
cineteca
2939
servizi
2701
opinionisti
1720
locandine
993
serialminds
739
scanners
471
Articolo pubblicato esclusivamente su questo sito

Gomorra (e dintorni)


Gomorra, atto terzo: dal 17 novembre su Sky Italia HD

«I re cadono, i fantasmi ritornano, la guerra ricomincia» così Sky lancia la nuova terza stagione di Gomorra, che riprende esattamente dove era finita la seconda, ossia poco dopo la morte di Don Pietro Savastano, abbattuto a colpi di pistola al cimitero in visita alla tomba della moglie dall’Immortale Ciro Di Marzio (Marco D’Amore). Già nel trailer però Ciro dice che l’Immortale è morto, a causa dell’implosione della sua alleanza con gli altri boss e soprattutto della morte di sua figlia per mano di Malammore (Fabio De Caro), che è per questo il personaggio più odiato dai fan della serie. Questa tragedia ha distrutto Ciro, rendendolo una facile pedina nelle mani di Genny (Salvatore Esposito). Quest’ultimo è però un vincitore riluttante, perché ha cercato di evitare di essere nuovamente risucchiato dalla violenza di Secondigliano, preferendogli il mondo più “civile” ma almeno altrettanto corrotto di Roma. Ora l’eredità dell’impero di Don Pietro lo obbliga a entrare in azione, ma basterà il suo ritorno a riempire il vuoto di potere? La nuova stagione promette nuovi feroci personaggi da zone di Napoli che finora la serie non aveva mai toccato. Arturo Muselli interpreta infatti il capo della fazione dei “talebani”, un gruppo che semina il terrore nel centro della città e la cui espansione obbligherà anche gli altri boss partenopei a scendere in campo. Dal trailer sembra di capire che i talebani si scontreranno con Genny, ma il ruolo di tutti gli altri rimane un’incognita a partire da quello di Ciro, che non sembra avere più alcuna motivazione per partecipare a questo gioco se non vendicarsi di Malammore. Quest’ultimo, che era il più fedele a Don Pietro, potrebbe prendere le parti di Genny, così come decidere che è arrivato invece il suo turno sul trono. Non vanno poi dimenticate le donne, da Scianel (Cristina Donadio) che ha perso un figlio ed è nei guai con la legge ma non è di certo una che molla l’osso, a Patrizia (Cristiana Dell’Anna), che si era molto avvicinata a Don Pietro ed è apparsa davvero scaltrissima nella scorsa stagione. Quanto ci metterà a capire che Ciro ha agito con il beneplacito di Genny? A scombinare le carte si aggiunge un ulteriore nuovo personaggio, dal ruolo impossibile da prevedere per come viene presentato. Si tratta infatti di “un ragazzo della Napoli bene affascinato dalla camorra” interpretato da Loris De Luna. Anche quest’anno al timone della serie gli showrunner Leonardo Fasoli e Maddalena Ravagli, coadiuvati da altri sceneggiatori tra cui Ludovica Rampoldi e soprattutto dai due registi rimasti dopo l’addio di Stefano Sollima: Claudio Cupellini e Francesca Comencini. (@ foto: Gianni Fiorito)


Articoli consigliati


Gomorra - La serie» Serial Minds (n° 23/2014)
Ritorno a Scampia» Servizi (n° 18/2016)
Non datevi pace» Servizi (n° 21/2016)
Black Mirror n° 21/2016» Black Mirror (n° 21/2016)
Citizen Saviano - Intervista a...» Interviste (n° 23/2014)
Black Mirror n° 33/2014» Black Mirror (n° 33/2014)
Gomorra - La serie» Serial Minds (n° 25/2016)
MALAMMORE?» Editoriale (n° 27/2016)
Stop&Go: serie che si fermano e...» Servizi (n° 37/2017)

Andrea Fornasiero

Andrea Fornasiero (Mortara, 8 maggio 1976), dottorato in Culture della Comunicazione presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, è stato autore televisivo per due trasmissioni di Rai4, Wonderland e Mainstream. Collabora con il settimanale “Film Tv” dal 2006. Collabora inoltre con il distributore cinematografico Officine Ubu nel settore Acquisitions. È autore di Terrence Malick. Cinema della classicità e della modernità (Le Mani, 2008) e ha partecipato a vari volumi collettanei e convegni sul cinema. Scrive o ha scritto per “Fumo di China”, “Chili Blog”, “The Cinema Show”, “Nocturno”, “Rumore”, “Lo Spazio Bianco”, “Filmidee”, “Andersen”, “Movieplayer”, “Rumori fuori scena”, “Otto e mezzo”, inoltre ha curato la rubrica CoseSerie, dedicata al mondo della serialità, per FilmTv.it. Ha collaborato a due edizioni del Roma Fiction Fest ed è stato autore e conduttore delle emissioni italiane delle cerimonie di premiazione degli Emmy Awards 2014 e 2015.
Su FilmTv.press si occupa della sezione News.


Andrea Fornasiero

Andrea Fornasiero (Mortara, 8 maggio 1976), dottorato in Culture della Comunicazione presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, è stato autore televisivo per due trasmissioni di Rai4, Wonderland e Mainstream. Collabora con il settimanale “Film Tv” dal 2006. Collabora inoltre con il distributore cinematografico Officine Ubu nel settore Acquisitions. È autore di Terrence Malick. Cinema della classicità e della modernità (Le Mani, 2008) e ha partecipato a vari volumi collettanei e convegni sul cinema. Scrive o ha scritto per “Fumo di China”, “Chili Blog”, “The Cinema Show”, “Nocturno”, “Rumore”, “Lo Spazio Bianco”, “Filmidee”, “Andersen”, “Movieplayer”, “Rumori fuori scena”, “Otto e mezzo”, inoltre ha curato la rubrica CoseSerie, dedicata al mondo della serialità, per FilmTv.it. Ha collaborato a due edizioni del Roma Fiction Fest ed è stato autore e conduttore delle emissioni italiane delle cerimonie di premiazione degli Emmy Awards 2014 e 2015.
Su FilmTv.press si occupa della sezione News.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy