Il caldo addio a Dama Diana

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che La promessa è il film da salvare oggi in TV.
Su Sky Cinema Suspense alle ore 22:30.

La Berlinale conferma: il suo fondatore è stato un consigliere nazista

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«sarà mica la maniera di lavorare… non si lavora così dai… ogni lavoro anche il più banale necessita di un minimo di regia»

scelta da
Andrea Bellavita

cinerama
9502
servizi
3974
cineteca
3277
opinionisti
2242
locandine
1102
serialminds
1043
scanners
517
Articolo pubblicato esclusivamente su questo sito

Il caldo addio a Dama Diana


Diana Rigg omaggiata dal suo ultimo regista, Edgar Wright

I tempi stretti del giornalismo consigliano di tenere in archivio articoli commemorativi sulla morte di personaggi pubblici, preconfezionati molto prima dell'effettiva dipartita. In Italia, poi, la pratica ha ricevuto il nome cinico che merita: coccodrillo, dalle proverbiali “lacrime di” che denotano distacco mascherato da sincero cordoglio. Agli antipodi della freddezza da coccodrillo c'è il calore con cui, raramente, una persona viene ricordata da una voce intima e spassionata. Diana Rigg, scomparsa il 10 settembre a 82 anni, ha fatto la storia del teatro, del cinema (è stata l'unica Bond Girl, in Al servizio segreto di sua maestà, a impalmare 007) e della tv (come Emma Peel in Agente speciale e come Lady Olenna in Game of Thrones), meritandosi una lunga serie di commemorazioni sotto forma di elenco del telefono. A riscaldare il ricordo del'attrice è stato Edgar Wright, il regista che ha avuto l'onore di dirigerla per l'ultima volta sul set dell'horror psicologico Last Night in Soho. Sulle pagine del The Guardian, Wright ha omaggiato Rigg raccontando il loro primo incontro (“Io sto bevendo un Campari soda, caro, ne vorresti uno anche tu?”) e proseguendo sul loro, seppur breve, viale dei ricordi condiviso. Dalle sedute di gossip durante i brunch domenicali, passati a parlare della vita, l'universo e tutto quanto; all'affettuosa e ironica presenza di Rigg sul set, foriera di borse piene di dolciumi destinati alla troupe. Addio Diana, insegna agli angeli le giuste proporzioni per un Campari soda fatto come si deve.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy