Il giro nei cinema n° 32/2019

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Giulio Sangiorgio dice che A Dangerous Method è il film da salvare oggi in TV.
Su Cielo alle ore 23:00.

Quando Filippo Mazzarella incontrò David Lynch, qualche parola, del silenzio.

Julie Andrews, una voce leggendaria e una serie di ruoli iconici scolpiti nella storia del cinema, ha ricevuto il Leone d'oro alla carriera a Venezia76. Riproponiamo qui la locandina di Victor Victoria .

Esattamente un anno fa esordiva su Netflix l'attesa serie creata da Matt Groening. A breve sarà disponibile la seconda stagione. Possibile competere con I Simpson e Futurama ? Dobbiamo proprio farlo?

Tra i registi che amiamo quest'anno la Mostra del cinema di Venezia ospita in concorso Olivier Assayas, con Wasp Network . Riproponiamo qui la recensione di un suo film ancora invisibile, segnalato tra gli Scanners nel 2014.

Nel 2011, in occasione dell’uscita in sala del film di Jean-Jacques Annaud Il principe del deserto , con Antonio Banderas e Tahar Rahim, avevamo voluto ripercorrere la storia del Sahara al cinema. Vi riproponiamo oggi questo percorso.

La citazione

«We want our film to be beautiful, not realistic.»

cinerama
8838
servizi
3242
cineteca
2894
opinionisti
1981
locandine
1043
serialminds
853
scanners
494
Servizio pubblicato su FilmTv 32/2019

Il giro nei cinema n° 32/2019


Dopo le tappe friulane arriviamo in Veneto, alla ricerca dei cinema “sbigliettoni”, i monosala che negli ultimi anni hanno vinto premi nazionali per il maggior numero di biglietti venduti in città medio-piccole. Al cinema Verdi di Breganze, in provincia di Vicenza, ci accolgono alcuni dei 120 volontari che animano questa sala parrocchiale. Il comune ha meno di 9 mila abitanti, ma il loro cinema stampa oltre 60 mila biglietti l’anno!

Dopo le tappe friulane arriviamo in Veneto, alla ricerca dei cinema “sbigliettoni”, i monosala che negli ultimi anni hanno vinto premi nazionali per il maggior numero di biglietti venduti in città medio-piccole. Al cinema Verdi di Breganze, in provincia di Vicenza, ci accolgono alcuni dei 120 volontari che animano questa sala parrocchiale. Il comune ha meno di 9 mila abitanti, ma il loro cinema stampa oltre 60 mila biglietti l’anno! «Il merito è del cineforum» dicono Gianni e Francesco, responsabili della sala: si tratta di una rassegna aperta solo ai tesserati, che dura da ottobre a maggio e programma 25 film all’anno. Ogni titolo ha cinque proiezioni serali (dal martedì al sabato) alle quali, visto l’alto affollamento in sala nonostante i 460 posti, si aggiungerà dal prossimo anno una proiezione di giovedì pomeriggio. Nell’ultima stagione sono state vendute 2.400 tessere, cifra stabile da ormai vent’anni. Grazie a questi introiti, l’associazione che organizza il cineforum gode di buona salute. Giovanna, la giovane presidentessa, ci parla degli altri eventi che organizzano, come il Breganze Film Festival, che comprende incontri mensili col pubblico di grandi cineasti e attori italiani (nell'ultima edizione ospiti, tra i tanti, Renato Carpentieri e Fabrizio Bentivoglio). Questo meccanismo di abbonamenti stagionali è molto diffuso in Veneto, anche per cinema gestiti da aziende come l’Alcione di Verona, monosala re dei biglietti venduti per le città medie. «Negli ultimi anni i film in prima visione sono più incerti, mentre il cineforum rimane una sicurezza» ci spiega Renata, storica esercente dei cinema Fiume, Pindemonte, K2 e Diamante di Verona, che contano oltre 2 mila tesserati.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy