Il giro nei cinema n° 33/2019

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Giulio Sangiorgio dice che A Dangerous Method è il film da salvare oggi in TV.
Su Cielo alle ore 23:00.

Quando Filippo Mazzarella incontrò David Lynch, qualche parola, del silenzio.

Julie Andrews, una voce leggendaria e una serie di ruoli iconici scolpiti nella storia del cinema, ha ricevuto il Leone d'oro alla carriera a Venezia76. Riproponiamo qui la locandina di Victor Victoria .

Esattamente un anno fa esordiva su Netflix l'attesa serie creata da Matt Groening. A breve sarà disponibile la seconda stagione. Possibile competere con I Simpson e Futurama ? Dobbiamo proprio farlo?

Tra i registi che amiamo quest'anno la Mostra del cinema di Venezia ospita in concorso Olivier Assayas, con Wasp Network . Riproponiamo qui la recensione di un suo film ancora invisibile, segnalato tra gli Scanners nel 2014.

Nel 2011, in occasione dell’uscita in sala del film di Jean-Jacques Annaud Il principe del deserto , con Antonio Banderas e Tahar Rahim, avevamo voluto ripercorrere la storia del Sahara al cinema. Vi riproponiamo oggi questo percorso.

La citazione

«Smettete di pensare che la scienza possa aggiustare tutto se le date 3 miliardi di dollari. (Kurt Vonnegut)»

scelta da
Simone Arcagni

cinerama
8838
servizi
3242
cineteca
2894
opinionisti
1981
locandine
1043
serialminds
853
scanners
494
Servizio pubblicato su FilmTv 33/2019

Il giro nei cinema n° 33/2019


Appena fuori Modena ci fermiamo per visitare un multiplex consigliato da alcuni esercenti, il Victoria. Appena entrati, si nota la passione cinefila che trasuda dagli allestimenti nella hall, dai dettagli sulle scale, sui muri, nei bagni. Nato nel 2008, il Victoria ha dieci schermi; ma «nel 2019 non si possono fare solo film» ci spiega Jessica che, dopo aver iniziato come cassiera, è diventata a soli 25 anni la direttrice del cinema. «Ci piace far vivere allo spettatore l’immaginario del film che vuol vedere già prima che entri in sala».

Appena fuori Modena ci fermiamo per visitare un multiplex consigliato da alcuni esercenti, il Victoria. Appena entrati, si nota la passione cinefila che trasuda dagli allestimenti nella hall, dai dettagli sulle scale, sui muri, nei bagni. Nato nel 2008, il Victoria ha dieci schermi; ma «nel 2019 non si possono fare solo film» ci spiega Jessica che, dopo aver iniziato come cassiera, è diventata a soli 25 anni la direttrice del cinema. «Ci piace far vivere allo spettatore l’immaginario del film che vuol vedere già prima che entri in sala». L’evento che ha spianato la strada all’iniziativa è stata la maratona Harry Potter: in onore del ventennale del primo libro ogni settimana si programmava la doppia proiezione di un episodio della saga. L’idea vincente è stata quella di aggiungere un’esperienza immersiva: ricreare il binario 9 e 3/4 nella hall, arredamenti nei bagni in stile Camera dei segreti (i fan di Harry capiranno perché), l’allestimento di Diagon Alley, il Cappello parlante... Il successo è stato tale da dover aggiungere proiezioni (1.500 spettatori a film), nonostante nello stesso periodo la saga stesse passando in tv, e ha avuto una forte eco social. Le sagome si trovano tuttora distribuite sui tre piani del Victoria, accanto a quelle più recenti: per Star Wars è stata costruita la Morte nera, per Toy Story 4 un Forky gigante con cui scattare foto ricordo. Da allora l’uscita di ogni film importante è “eventizzata”, e alle prèmiere vengono regalati gadget creati dallo staff, il quale ritiene che siano state queste attività, assieme alla comunicazione personalizzata sui social, ad aver cambiato il rapporto con il pubblico, rendendo il Victoria il multiplex più frequentato dell’Emilia Romagna.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy