Speciale

Tutti i soldi del mondo

Tutti i soldi del mondo - Le curiosità

La scelta di Christopher Plummer è nata durante circostanze uniche, perché il ruolo era stato assegnato a Kevin Spacey, che aveva già completato le riprese e si era già visto nel primo trailer del film. Gli scandali che l’hanno travolto l’hanno reso però una presenza inopportuna e molto pericolosa per il successo di un film di questo tipo, tanto che Ridley Scott ha deciso di sostituirlo in una corsa contro il tempo con Christopher Plummer, per non bucare la data di uscita e quindi la possibilità di concorrere ai principali premi americani come gli Oscar e i Golden Globe. Ne è venuta un’operazione tecnicamente sorprendente, realizzata in poco più di 20 giorni per il costo di circa 10 milioni di dollari. Un tour de force per l’attore e il regista, che girava di giorno e di notte dava indicazioni alla montatrice Claire Simpson, la quale prontamente inseriva le scene di cui già iniziava la post-produzione. Al termine delle riprese il tutto è stato finalizzato in soli due giorni e mandato per tempo alla giuria dei Golden Globe, che ha decisamente apprezzato con nomination a Plummer come non protagonista, a Scott come regista e a Michelle Williams come miglior attrice.  

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy