Scanners - Caccia all'inedito

970x250.JPG

Scanners /// Raccolta di invisibili dimenticati dalla distribuzione italiana.

Policeman

Regia: Nadav Lapid

Anno: 2011
Genere: Noir
Produzione: Israele/Francia
Durata: 105 minuti

Cast: Yiftach Klein, Yaara Pelzig, Michael Moshonov, Menashe Noy, Michael Aloni, Gal Hoyberger, Meital Barda, Shaul Mizrahi, Rona-Lee Shim'on, Ben Adam

Il miglior noir di questi ultimi anni è israeliano, l’ha diretto un trentanovenne al suo primo lungometraggio, Nadav Lapid, e si chiama Policeman, versione internazionale dell’originale Ha-shoter. Del genere in sé ha molto poco, se non la pura e semplice struttura: l’opposizione fra una squadra antiterrorismo e un gruppo di estremisti di sinistra. Blocchi interi di film si concentrano sulla vita di agenti superspecializzati, patriottici e proletari e, all’opposto, su studenti idealisti, indignati e benestanti. Il punto di non ritorno è un sequestro di persona tentato dai terroristi e gestito militarmente dai poliziotti, ma non è tanto sulla trama che si concentra Policeman, quanto sulle contraddizioni politiche di cui i due gruppi sono espressione. Con uno sguardo oggettivo e rigoroso, Lapid mette in scena due forme opposte di deriva della società contemporanea: l’ideologia della difesa nazionalista da un lato e il sogno rivoluzionario dall’altro. La dinamica dello scontro è netta, a tratti tesa e con inevitabili passaggi “di genere”: l’addestramento, la preparazione del colpo, l’assalto, la sparatoria… Al di là della narrazione antispettacolare, però, al di là del bagliore biancastro di una fotografia che rende visivamente l’idea di un mondo in cui nulla si distingue, in cui è impossibile scindere tra bene e male, giusto e sbagliato, a emergere in Policeman è soprattutto la dimensione spirituale dello stile di Lapid, la riflessione su cosa significhi, oggi, in Israele, essere uomini e donne, mariti e figli, protettori dell’ordine o eversori in nome della giustizia sociale. Per questo la vera forza del film sta nella descrizione antipsicologica di alcune figure tragiche e insieme fragili, oltre i ruoli che la società impone o che ciascuno sceglie per sé. Figure come il poliziotto fascistoide teneramente innamorato della moglie incinta; come il terrorista legato al padre da affetto sincero; come la ragazza spietata e segretamente invaghita di un compagno. Ed è a questi uomini e a queste donne che Lapid guarda, con uno stile che ricorda Bresson e Rossellini e che si fa puramente politico nel momento in cui è puramente cinematografico. Policeman è il primo film della nostra piattaforma FilmtVOD. In streaming, a noleggio, a 2,50€.

The Broken Tower (2011)

Regia di James Franco

La carriera da regista di James Franco è ancora tutta da raccontare. Icona del nuovo mainstream hollywoodiano, quando passa dietro la macchina da presa Franco sa mettersi in gioco in maniera...

FilmTv n° 34 / 2013

Los Angeles Plays Itself (2003)

Regia di Thom Andersen

Più che da recensire, un film da trascrivere. Le parole di Andersen a commento di questa straordinaria riflessione su Los Angeles, la sua città, la città del cinema, la città che non esiste, l’...

FilmTv n° 13 / 2017

La plaga (2013)

Regia di Neus Ballús

C’è una cosa che rende La plaga qualcosa in più del solito film corale ambientato alla periferia del capitalismo, con immigrati in cerca di una vita migliore: l’empatia. I corpi e gli...

FilmTv n° 15 / 2016

O Ornitólogo (2016)

Regia di João Pedro Rodrigues

Un oggetto indefinibile, grottesco, rabbioso, eppure tenacemente umanista. È la storia di Victoria, sessantenne in libertà condizionata, che nella casa in cui è cresciuta si ricongiunge con...

FilmTv n° 25 / 2017

Stray Dogs (2013)

Regia di Ming-liang Tsai

Un canto funebre: non tanto, o non solo, per il cinema, ma soprattutto per lo spettatore, per la sua (la nostra) capacità di guardare e accettare il cinema come rappresentazione del mondo e forma...

FilmTv n° 01 / 2015

Archivio Scanners

Titolo Regia Autore FilmTv n°
Blue My Mind Lisa Brühlmann Fiaba Di Martino 07 / 2019
The Road to Mandalay Midi Z Emanuele Sacchi 05 / 2019
Assassination Nation Sam Levinson Fiaba Di Martino 03 / 2019
My Entire High School Sinking Into the Sea Dash Shaw Emanuele Sacchi 50 / 2018
Sorry to Bother You Boots Riley Giulia D'Agnolo Vallan 48 / 2018
À travers la forêt Jean-Paul Civeyrac Alessandro Baratti 46 / 2018
Des filles en noir Jean-Paul Civeyrac Alessandro Baratti 46 / 2018
Mes provinciales Jean-Paul Civeyrac Giulio Sangiorgio 44 / 2018
Eighth Grade Bo Burnham Fiaba Di Martino 42 / 2018
The Great Buddha + Hsin-yao Huang Emanuele Sacchi 40 / 2018
Zama Lucrecia Martel Roberto Manassero 38 / 2018
The Third Murder Hirokazu Kore-eda Giulio Sangiorgio 36 / 2018
A fábrica de nada Pedro Pinho Matteo Marelli 32 / 2018
Golden Exits Alex Ross Perry Emanuele Sacchi 30 / 2018
Borderline Olivier Marchal Alessandro Baratti 27 / 2018
Columbus Kogonada Emanuele Sacchi 25 / 2018
La chatte à deux têtes Jacques Nolot Alessandro Baratti 23 / 2018
Happy hour Ryûsuke Hamaguchi Emanuele Sacchi 20 / 2018
Laissez bronzer les cadavres Hélène Cattet, Bruno Forzani Alessandro Baratti 17 / 2018
Cameraperson Kirsten Johnson Alice Cucchetti 15 / 2018
Beach Rats Eliza Hittman Giulio Sangiorgio 11 / 2018
Journey to the West: Demon Chapter Hark Tsui Emanuele Sacchi 07 / 2018
The Monkey King 2 Soi Cheang Emanuele Sacchi 07 / 2018
Wu Kong Chi-kin Kwok Emanuele Sacchi 07 / 2018
L'amant d'un jour Philippe Garrel Rinaldo Censi 05 / 2018
A Ghost Story David Lowery Fiaba Di Martino 03 / 2018
Le parc Damien Manivel Giulio Sangiorgio 01 / 2018
A Quiet Passion Terence Davies Luca Pacilio 51 / 2017
Before I Disappear Shawn Christensen Fiaba Di Martino 49 / 2017
La jeune fille sans mains Sébastien Laudenbach Giulio Sangiorgio 47 / 2017

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy