Scanners - Caccia all'inedito

970x250.JPG

Scanners /// Raccolta di invisibili dimenticati dalla distribuzione italiana.

Laurence Anyways

Regia: Xavier Dolan

Anno: 2012
Genere: Mélo
Produzione: Canada/Francia
Durata: 168 minuti

Cast: Melvil Poupaud, Suzanne Clément, Nathalie Baye, Monia Chokri, Susan Almgren, Yves Jacques, Sophie Faucher, Magalie Lépine Blondeau, Catherine Bégin, Emmanuel Schwartz

Laurence ha 35 anni, scrive romanzi e poesie, insegna letteratura francese al liceo. Interroga gli alunni, ma soprattutto le parole: ne rilegge la storia, mette in questione la fama di Céline, demistifica la prosa di Proust, considera il talento degli uomini al cospetto del tempo. Riconsidera l’uno, nella società. Sino a che non riconsidera se stesso, sino a che un giorno, nell’isterica foga, nella gioia d’amore con Fredérique detta Fred, le dice d’un tratto «io muoio». Come a inverare quel «se solo potessimo suicidarci, nella mente, per rinascere ancora» che sussurrava l’adolescente Dolan in J’ai tué ma mère, questo fa Laurence: morire per rinascere. Donna. E i frammenti di questo film, lungo 168 minuti e 15 anni, sono la storia di questo passaggio, sono l’essere transessuale nei propri occhi e in quelli di Montréal negli anni 80, sono le tempeste familiari, le discriminazioni e le aggressioni, sono i riconoscimenti. Sono la seconda metà d’esistenza di una donna che non ha mai vissuto la prima. E sono la cronaca dell’amore di Laurence e Fred, le andate e i ritorni, le cadute e le resistenze, le morti apparenti e le sopravvivenze del rapporto tra lui che donna continua ad amarla, a farne la propria A, la propria Z, e lei che continua a ricambiare, mentre cerca di allontanarlo, mentre cerca di ricostruire se stessa. Sono loro, sono il furore e il gelo, il loro sentimento esclusivo, la guerra identitaria d’ognuno per un posto nel mondo. Sono la loro separazione che è solo un altro atto d’amore, sono il tempo che li ha cambiati, sono quella bugia e quella verità pronunciata nell’aurora del sentimento: perché è vero e non è vero che Laurence Alia (“l’altro”, nel nome) è Laurence comunque, è Laurence Anyways. Dolan raggiunge la giusta misura della sua urgenza espressiva in un mélo smisurato, il suo Un anno con 13 lune, un film che tra camp e pop non sceglie il grottesco, ma cura l’umano. Come un Truffaut d’oggi, racconta con il lessico di biografia, film e letture, immagini e feticci: c’è spettacolo ovunque, c’è una drammaturgia finemente teatrale, c’è il gusto per il design che arde sotto il sole cocente delle brutture del mondo, c’è l’estetica da videoclip che si fa lirica kitsch e struggente. Ci sono attori in stato di grazia, persone vere su schermo. E c’è un autore che sa bruciar la bellezza e contemplarne le ceneri. In dvd e Blu-ray, a partire da 13,50.

Entertainment (2015)

Regia di Rick Alverson

Un tour tra bettole e rovine. Uno stand up comedian di 50 anni come guida: capelli unti di gel, occhiali da nerd, voce scatarrante. Un comico che cerca uno spettacolo dialettico e scontroso, il...

FilmTv n° 07 / 2016

Excision (2012)

Regia di Richard Bates Jr.

Justine è vegetariana. Lo è da che si ricorda. Lo è perché i suoi genitori l’hanno educata a esserlo. Tardoadolescente goffa, studentessa inappuntabile, è iscritta a veterinaria, come Alexia, la...

FilmTv n° 27 / 2017

Dreileben Trilogy (2011)

Regia di Christian Petzold, Christoph Hochhäusler, Dominik Graf

Rudolstadt, Germania, 1788. Come le sorelle Charlotte e Caroline von Lengefeld, aristocratiche decadute, incontrarono il poeta Friedrich Schiller e lo amarono sino alla fine dei suoi giorni. Film...

FilmTv n° 41 / 2016

A Fold in My Blanket (2013)

Regia di Zaza Rusadze

Al MoMA di New York c’è una scultura di Charles Ray, Family Romance. È composta da figure umane che si tengono per mano, nude, inespressive: un padre, una madre, due bimbi. Tutti della...

FilmTv n° 13 / 2016

Visage (2009)

Regia di Tsai Ming-liang

Un uomo immobile, a Formosa. Fermo mentre indifferente, intorno, scorre il traffico di Taipei. Fermo mentre il vento si leva e la pioggia continua cadere sulla sua mantella di plastica gialla,...

FilmTv n° 01 / 2015

Archivio Scanners

Titolo Regia Autore FilmTv n°
Portrait of the Fighter as a Young Man Constantin Popescu Claudio Bartolini 44 / 2013
La bella gente Ivano De Matteo Claudio Bartolini 43 / 2013
Safety Not Guaranteed Colin Trevorrow Alice Cucchetti 43 / 2013
What Richard Did Lenny Abrahamson Mauro Gervasini 43 / 2013
La fille de nulle part Jean-Claude Brisseau Giulio Sangiorgio 42 / 2013
Le roi de l'évasion Alain Guiraudie Giulio Sangiorgio 42 / 2013
Sound City Dave Grohl Alice Cucchetti 42 / 2013
Call Girl Mikael Marcimain Alice Cucchetti 41 / 2013
Grupo 7 Alberto Rodríguez Claudio Bartolini 41 / 2013
Metro Manila Sean Ellis Mauro Gervasini 41 / 2013
American Mary Jen Soska, Sylvia Soska Claudio Bartolini 40 / 2013
Shell Scott Graham Ilaria Feole 40 / 2013
Starlet Sean Baker Claudio Bartolini 40 / 2013
Dealer Benedek Fliegauf Roberto Manassero 39 / 2013
Just the Wind Benedek Fliegauf Claudio Bartolini 39 / 2013
Milky Way Benedek Fliegauf Claudio Bartolini 39 / 2013
Les Revenants Robin Campillo Giulio Sangiorgio 38 / 2013
Main dans la main Valérie Donzelli Chiara Bruno 38 / 2013
Mud Jeff Nichols Ilaria Feole 38 / 2013
28 Hotel Rooms Matt Ross Chiara Bruno 37 / 2013
Mains armées Pierre Jolivet Mauro Gervasini 37 / 2013
Meek's Cutoff Kelly Reichardt Ilaria Feole 37 / 2013
A cara que mereces Miguel Gomes Giulio Sangiorgio 36 / 2013
Aquele querido mês de agosto Miguel Gomes Giulio Sangiorgio 36 / 2013
Tabu Miguel Gomes Roberto Manassero 36 / 2013
Ai to makoto Takashi Miike Giona A. Nazzaro 34 / 2013
Morgan M. Morgansen's Date with Destiny Joseph Gordon-Levitt Chiara Bruno 34 / 2013
The Broken Tower James Franco Roberto Manassero 34 / 2013
À perdre la raison Joachim Lafosse Fabrizio Tassi 33 / 2013
Möbius Eric Rochant Mauro Gervasini 33 / 2013

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy