Scanners - Caccia all'inedito

Scanners /// Raccolta di invisibili dimenticati dalla distribuzione italiana.

The Third Murder

Regia: Hirokazu Kore-eda

Anno: 2017
Genere: Drammatico, Genere: Thriller
Produzione: Giappone
Durata: 124 minuti

Cast: Masaharu Fukuyama, Hirose Suzu, Koji Yakusho, Mikako Ichikawa, Shinnosuke Mitsushima, Yuki Saitô, Isao Hashizume, Kôtarô Yoshida, Izumi Matsuoka

Penultimo film di Hirokazu Kore-eda, presentato in concorso a Venezia 74 (l’ultimo, Un affare di famiglia, è la Palma d’oro di Cannes 71). Prima scena: un uomo compie un omicidio. Dato inconfutabile: quell’immagine dice il vero. Misumi è un assassino. Punto. Di nuovo: l’uomo era già stato condannato, 30 anni prima, per aver ucciso un usuraio. E dunque, l’obiettivo del film non può essere la ricerca del colpevole. Il punto è differente. È una domanda precisa: cosa c’è dietro l’immagine del vero? Dietro a quella prima scena? È questo che si chiede il cinema di Kore-eda. Ed è quello che tenta di mettere alla prova l’avvocato difensore di Misumi, Shigemori, figlio di colui che ai tempi evitò all’uomo la pena di morte. Nel cinema di genere processuale il regista non cerca e non trova un alleggerimento: cerca e trova il luogo ideale per ridurre ai minimi termini il suo cinema, per renderlo terso e trasparente, per mettere in luce il processo di una ricerca morale sui concetti di verità e giustizia. Basta un’immagine semplice a riassumerlo, un’immagine altamente e limpidamente simbolica, in un film di realismo secco e laconico, opaco e lineare, non concessivo: un campo/controcampo tra omicida e difensore, separati da un vetro che rifrange i due visi, li divide e sovrappone. Come se si rincorressero vanamente, come se tentassero di raggiungersi, come se il volto di uno riverberasse sopra e dentro quello dell’interlocutore, e aspirasse a sfumare in questo, non riuscendoci mai. È la figura di una ricerca di comprensione sempre perfettibile. È l’immagine di uno slancio che si chiama empatia. Al proseguire dell’indagine, Shigemori scopre dettagli che mettono in contesto il gesto di Misumi. Fatti che non chiarificano gli eventi, ma rabbuiano le sciocche luci di quello che credevamo fosse il vero, allungando ombre sulle sue sicumere. Alla fine, la giustizia si compie. No, non è uno spoiler (lo annunciava già il titolo). È giusto. E inevitabile. Come è inevitabile che il peso del film sia in tutte le cose che la legge non può cogliere, ma che un uomo, per essere uomo (e un film, per essere umanista), deve provare a cercare e comprendere. È questo ciò a cui dà forma. Oggi è la sola cosa che fa di un film cinema politico. In dvd da € 21,99.

Human Remains (1998)

Regia di Jay Rosenblatt

Un anno prima che Sokurov cominciasse a occuparsi di ritrattistica quotidiana del potere, l’abbandono delle ideologie aveva già prodotto riletture della Storia in cerca del tutto tondo,...

FilmTv n° 13 / 2017

Swiss Army Man (2016)

Regia di Dan Kwan, Daniel Scheinert

Comunemente noto come «il film col cadavere che peta», Swiss Army Man è un oggetto difficilmente identificabile dalle etichette critiche d’occasione. Un evento: perché certifica un...

FilmTv n° 51 / 2016

Trash Humpers (2009)

Regia di Harmony Korine

Assumere con cautela e tenere fuori dalla portata dei bambini (e dei candidi di spirito): perché Trash Humpers, un film di Harmony Korine, umilia ogni vostro pensiero aberrante. Fonte d’...

FilmTv n° 28 / 2013

Belly (1998)

Regia di Hype Williams

Dell’ultimo lavoro di Hype Williams (il video di Booty, di Jennifer Lopez feat. Iggy Azalea) abbiamo parlato a pagina 31 di FilmTv 40/2014. Lucido e tamarrissimo teorico del videoclip,...

FilmTv n° 40 / 2014

Nonfilm (2002)

Regia di Quentin Dupieux

«Nonfilm è inguardabile. Il mio primo tentativo, fallito, di fare un film. È l’essenza del “per nessuna ragione”. È il fratello handicappato di Rubber. È un animale selvaggio. È...

FilmTv n° 32 / 2014

Archivio Scanners

Titolo Regia Autore FilmTv n°
Oslo, August 31st Joachim Trier Giulio Sangiorgio 26 / 2013
Antiviral Brandon Cronenberg Claudio Bartolini 24 / 2013
The Day He Arrives Sang-soo Hong Giulio Sangiorgio 24 / 2013
Welcome to the Rileys Jake Scott Chiara Bruno 24 / 2013
Sangre Amat Escalante Roberto Manassero 23 / 2013
Still Walking Hirokazu Koreeda Giulio Sangiorgio 23 / 2013
Wilde Salomé Al Pacino Mauro Gervasini 23 / 2013
Hobo with a Shotgun Jason Eisener Claudio Bartolini 22 / 2013
Red State Kevin Smith Giulio Sangiorgio 22 / 2013
Un homme qui crie Mahamat-Saleh Haroun Claudio Bartolini 22 / 2013
Lola Versus Daryl Wein Chiara Bruno 21 / 2013
Outpost Steve Barker Claudio Bartolini 21 / 2013
The We and the I Michel Gondry Giulio Sangiorgio 21 / 2013
Contre toi Lola Doillon Claudio Bartolini 19 / 2013
Killing Bono Nick Hamm Ilaria Feole 19 / 2013
Poussières d'Amérique Arnaud des Pallières Giulio Sangiorgio 19 / 2013
I Saw the Devil Jee-woon Kim Giulio Sangiorgio 18 / 2013
Materia oscura Massimo D'Anolfi, Martina Parenti Giulio Sangiorgio 18 / 2013
Wuthering Heights Andrea Arnold Ilaria Feole 18 / 2013
Mary and Max Adam Elliot Ilaria Feole 17 / 2013
My Joy Sergey Loznitsa Roberto Manassero 17 / 2013
Wrong Quentin Dupieux Giulio Sangiorgio 17 / 2013
Les liens du sang Jacques Maillot Mauro Gervasini 16 / 2013
Take This Waltz Sarah Polley Ilaria Feole 16 / 2013
The Man on the Train Mary McGuckian Mauro Gervasini 16 / 2013
Cannibal Vegetarian Branko Schmidt Claudio Bartolini 15 / 2013
Chroniques sexuelles d'une famille d'aujourd'hui Pascal Arnold, Jean-Marc Barr Giulio Sangiorgio 15 / 2013
Marfa Girl Larry Clark Chiara Bruno 15 / 2013
388 Arletta Avenue Randall Cole Mauro Gervasini 14 / 2013
I'm Here Spike Jonze Giulio Sangiorgio 14 / 2013

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy