Scanners - Caccia all'inedito

Scanners /// Raccolta di invisibili dimenticati dalla distribuzione italiana.

Zama

Regia: Lucrecia Martel

Anno: 2017
Genere: Drammatico
Produzione: Francia/Brasile/Spagna/Messico
Durata: 115 minuti

Cast: Daniel Gimenez Cacho, Lola Dueñas, Matheus Nachtergaele, Juan Minujín, Rafael Spregelburd, Nahuel Cano, Daniel Veronese

Diciamolo senza indugi: Zama è uno dei più grandi film del nuovo millennio. Il ritorno al cinema di Lucrecia Martel, dopo una lunga assenza dai set e una travagliata lavorazione a un progetto che sulla carta aveva tutto per diventare un polpettone storico (co-produzione internazionale milionaria, trasposizione di un classico della letteratura argentina, sfarzosa ricostruzione del Settecento), si è rivelato un evento spiazzante ed esaltante, una riflessione concettuale e ferocemente politica sull’origine del dominio bianco sul Sud America. Prima ancora che nell’interpretazione del legame fra cinema e Storia, la forza di Zama sta però nella parabola del suo protagonista, un uomo ridicolo fatto letteralmente a pezzi dal racconto e dal film stesso. Zama, il personaggio, è un ufficiale spagnolo di stanza in Paraguay alla metà del XVIII secolo; per conto del re di Spagna governa una piccola città, tra emissari della corona, soldati, gran dame, servitori di origine india e un misterioso bandito senza nome. Ossequioso e inetto, aspetta con ansia l’arrivo di una lettera del re che gli permetterebbe di tornare a Buenos Aires dalla famiglia, ma col passare del tempo la situazione non si sblocca e Zama, sempre più umiliato e solo, perde ogni speranza… Fuori luogo ovunque si trovi, scalzato dal centro dell’inquadratura, con lo sguardo perennemente rivolto verso il fuoricampo, protagonista di una vicenda che si limita a osservare, Zama è un proverbiale eroe novecentesco, un hombre sin cabeza catapultato in un’epoca storica incomprensibile. Lucrecia Martel affronta il film in costume «con la stessa irriverenza che abbiamo quando ci rivolgiamo al futuro, senza cioè provare a documentare fatti realmente accaduti o a ricostruire ambientazioni»: il suo Settecento è malsano, colorato, caotico, con gli stacchi di montaggio dissonanti, le voci fuori campo che invadono la scena, gli animali che attraversano indifferenti le inquadrature, il buio che richiama a sé i personaggi e la violenza degli indios che si rivolta contro quella degli oppressori. Oltre l’effetto di straniamento, Zama dà forma visiva all’abisso in cui precipita ogni possibile ripensamento del passato e diventa così un ipnotico, spaventoso viaggio nella notte della Storia e all’origine dello sterminio di un popolo. Dvd, con sottotitoli in inglese, a partire da £ 12,99. 

Métamorphoses (2014)

Regia di Christophe Honoré

Un oggetto indefinibile, grottesco, rabbioso, eppure tenacemente umanista. È la storia di Victoria, sessantenne in libertà condizionata, che nella casa in cui è cresciuta si ricongiunge con...

FilmTv n° 25 / 2017

One Cut, One Life (2014)

Regia di Ed Pincus, Lucia Small

Lucia Small, documentarista di New York, filma l’ultimo anno di vita di Ed Pincus, pioniere del cinema diaristico, creatore del dipartimento di cinema al MIT di Boston e autore dell’epocale ...

FilmTv n° 27 / 2016

The Temptation of St. Tony (2009)

Regia di Veiko Õunpuu

L’inizio è folgorante: un funerale su una spiaggia, un carrello laterale in piano sequenza, una macchina che irrompe nell’inquadratura in bianco e nero e precipita sulla sabbia. L’assurdo entra...

FilmTv n° 26 / 2014

Visage (2009)

Regia di Tsai Ming-liang

Un canto funebre: non tanto, o non solo, per il cinema, ma soprattutto per lo spettatore, per la sua (la nostra) capacità di guardare e accettare il cinema come rappresentazione del mondo e forma...

FilmTv n° 01 / 2015

Dealer (2004)

Regia di Benedek Fliegauf

Regista attento alla forma, ai simboli, a una ricercatezza estetica spesso eccessiva, l’ungherese Benedek, o anche solo Bence Fliegauf ha il merito di non aver mai celato l’ambizione del suo...

FilmTv n° 39 / 2013

Archivio Scanners

Titolo Regia Autore FilmTv n°
Welcome to the Rileys Jake Scott Chiara Bruno 24 / 2013
Sangre Amat Escalante Roberto Manassero 23 / 2013
Still Walking Hirokazu Koreeda Giulio Sangiorgio 23 / 2013
Wilde Salomé Al Pacino Mauro Gervasini 23 / 2013
Hobo with a Shotgun Jason Eisener Claudio Bartolini 22 / 2013
Red State Kevin Smith Giulio Sangiorgio 22 / 2013
Un homme qui crie Mahamat-Saleh Haroun Claudio Bartolini 22 / 2013
Lola Versus Daryl Wein Chiara Bruno 21 / 2013
Outpost Steve Barker Claudio Bartolini 21 / 2013
The We and the I Michel Gondry Giulio Sangiorgio 21 / 2013
Contre toi Lola Doillon Claudio Bartolini 19 / 2013
Killing Bono Nick Hamm Ilaria Feole 19 / 2013
Poussières d'Amérique Arnaud des Pallières Giulio Sangiorgio 19 / 2013
I Saw the Devil Jee-woon Kim Giulio Sangiorgio 18 / 2013
Materia oscura Massimo D'Anolfi, Martina Parenti Giulio Sangiorgio 18 / 2013
Wuthering Heights Andrea Arnold Ilaria Feole 18 / 2013
Mary and Max Adam Elliot Ilaria Feole 17 / 2013
My Joy Sergey Loznitsa Roberto Manassero 17 / 2013
Wrong Quentin Dupieux Giulio Sangiorgio 17 / 2013
Les liens du sang Jacques Maillot Mauro Gervasini 16 / 2013
Take This Waltz Sarah Polley Ilaria Feole 16 / 2013
The Man on the Train Mary McGuckian Mauro Gervasini 16 / 2013
Cannibal Vegetarian Branko Schmidt Claudio Bartolini 15 / 2013
Chroniques sexuelles d'une famille d'aujourd'hui Pascal Arnold, Jean-Marc Barr Giulio Sangiorgio 15 / 2013
Marfa Girl Larry Clark Chiara Bruno 15 / 2013
388 Arletta Avenue Randall Cole Mauro Gervasini 14 / 2013
I'm Here Spike Jonze Giulio Sangiorgio 14 / 2013
Rampart Oren Moverman Mauro Gervasini 14 / 2013

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy