Scanners - Caccia all'inedito

970x250.JPG

Scanners /// Raccolta di invisibili dimenticati dalla distribuzione italiana.

Laurence Anyways

Regia: Xavier Dolan

Anno: 2012
Genere: Mélo
Produzione: Canada/Francia
Durata: 168 minuti

Cast: Melvil Poupaud, Suzanne Clément, Nathalie Baye, Monia Chokri, Susan Almgren, Yves Jacques, Sophie Faucher, Magalie Lépine Blondeau, Catherine Bégin, Emmanuel Schwartz

Laurence ha 35 anni, scrive romanzi e poesie, insegna letteratura francese al liceo. Interroga gli alunni, ma soprattutto le parole: ne rilegge la storia, mette in questione la fama di Céline, demistifica la prosa di Proust, considera il talento degli uomini al cospetto del tempo. Riconsidera l’uno, nella società. Sino a che non riconsidera se stesso, sino a che un giorno, nell’isterica foga, nella gioia d’amore con Fredérique detta Fred, le dice d’un tratto «io muoio». Come a inverare quel «se solo potessimo suicidarci, nella mente, per rinascere ancora» che sussurrava l’adolescente Dolan in J’ai tué ma mère, questo fa Laurence: morire per rinascere. Donna. E i frammenti di questo film, lungo 168 minuti e 15 anni, sono la storia di questo passaggio, sono l’essere transessuale nei propri occhi e in quelli di Montréal negli anni 80, sono le tempeste familiari, le discriminazioni e le aggressioni, sono i riconoscimenti. Sono la seconda metà d’esistenza di una donna che non ha mai vissuto la prima. E sono la cronaca dell’amore di Laurence e Fred, le andate e i ritorni, le cadute e le resistenze, le morti apparenti e le sopravvivenze del rapporto tra lui che donna continua ad amarla, a farne la propria A, la propria Z, e lei che continua a ricambiare, mentre cerca di allontanarlo, mentre cerca di ricostruire se stessa. Sono loro, sono il furore e il gelo, il loro sentimento esclusivo, la guerra identitaria d’ognuno per un posto nel mondo. Sono la loro separazione che è solo un altro atto d’amore, sono il tempo che li ha cambiati, sono quella bugia e quella verità pronunciata nell’aurora del sentimento: perché è vero e non è vero che Laurence Alia (“l’altro”, nel nome) è Laurence comunque, è Laurence Anyways. Dolan raggiunge la giusta misura della sua urgenza espressiva in un mélo smisurato, il suo Un anno con 13 lune, un film che tra camp e pop non sceglie il grottesco, ma cura l’umano. Come un Truffaut d’oggi, racconta con il lessico di biografia, film e letture, immagini e feticci: c’è spettacolo ovunque, c’è una drammaturgia finemente teatrale, c’è il gusto per il design che arde sotto il sole cocente delle brutture del mondo, c’è l’estetica da videoclip che si fa lirica kitsch e struggente. Ci sono attori in stato di grazia, persone vere su schermo. E c’è un autore che sa bruciar la bellezza e contemplarne le ceneri. In dvd e Blu-ray, a partire da 13,50.

V/H/S (2012)

Regia di David Bruckner, Adam Wingard, Ti West, Joe Swanberg, Glenn McQuaid, Radio Silence

Recente titolo di culto per gli amanti del genere, tanto da fruttare due sequel, V/H/S è un’opera antologica composta da 5 corti, tenuti insieme da un episodiocornice: un gruppo di...

FilmTv n° 30 / 2014

O Barão (2011)

Regia di Edgar Pêra

«Un film in 2D di Edgar Pêra». Ovvero una parentesi nella recente ricerca stereoscopica di un portoghese prolifico sino alla compulsione e lontano dagli stereotipi del cinema locale,...

FilmTv n° 01 / 2016

Polytechnique (2009)

Regia di Denis Villeneuve

Nel bianco e nero con cui Denis Villeneuve - alla terza e ultima prova esclusivamente canadese - ricostruisce la tragedia del 6 dicembre 1989 all’École Polytechnique di Montréal sta l’unico punto...

FilmTv n° 38 / 2015

Boarding Gate (2007)

Regia di Olivier Assayas

Da una trilogia di Jacques Chardonne - fine stilista del romanzo psicologico d’inizio Novecento, figura politicamente controversa come fu Drieu La Rochelle - Les destinées sentimentales...

FilmTv n° 22 / 2014

Greek Pete (2009)

Regia di Andrew Haigh

Al MoMA di New York c’è una scultura di Charles Ray, Family Romance. È composta da figure umane che si tengono per mano, nude, inespressive: un padre, una madre, due bimbi. Tutti della...

FilmTv n° 13 / 2016

Archivio Scanners

Titolo Regia Autore FilmTv n°
Hawaii Marco Berger Pier Maria Bocchi 19 / 2017
Plan B Marco Berger Pier Maria Bocchi 19 / 2017
Taekwondo Marco Berger, Martín Farina Pier Maria Bocchi 19 / 2017
Nocturama Bertrand Bonello Giulio Sangiorgio 17 / 2017
Rester vertical Alain Guiraudie Roberto Manassero 17 / 2017
American Honey Andrea Arnold Alice Cucchetti 15 / 2017
Certain Women Kelly Reichardt Ilaria Feole 15 / 2017
The Love Witch Anna Biller Alice Cucchetti 15 / 2017
Human Remains Jay Rosenblatt Giulio Sangiorgio 13 / 2017
Los Angeles Plays Itself Thom Andersen Roberto Manassero 13 / 2017
Re: Awakenings Bill Morrison Rinaldo Censi 13 / 2017
Holiday Guillaume Nicloux Alessandro Baratti 11 / 2017
The End Guillaume Nicloux Alessandro Baratti 11 / 2017
Valley of Love Guillaume Nicloux Alessandro Baratti 11 / 2017
Counting Jem Cohen Roberto Manassero 09 / 2017
In Jackson Heights Frederick Wiseman Roberto Manassero 09 / 2017
O.J.: Made in America Ezra Edelman Alice Cucchetti 09 / 2017
A Espada e a Rosa João Nicolau Giulio Sangiorgio 07 / 2017
Guy and Madeline on a Park Bench Damien Chazelle Ilaria Feole 07 / 2017
Les rencontres d'après minuit Yann Gonzalez Luca Pacilio 07 / 2017
Francesca Luciano Onetti Claudio Bartolini 05 / 2017
Sonno Profondo Luciano Onetti Claudio Bartolini 05 / 2017
The Editor Adam Brooks, Matthew Kennedy Claudio Bartolini 05 / 2017
L'infanzia di un capo Brady Corbet Mauro Gervasini 03 / 2017
Le fils de Joseph Eugène Green Luca Pacilio 03 / 2017
The Ones Below David Farr Giulio Sangiorgio 03 / 2017
Kaili Blues Gan Bi Luca Pacilio 01 / 2017
Le bois dont les rêves sont faits Claire Simon Ilaria Feole 01 / 2017
Sieranevada Cristi Puiu Giulio Sangiorgio 01 / 2017
Swiss Army Man Dan Kwan, Daniel Scheinert Giulio Sangiorgio 51 / 2016

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy