Scanners - Caccia all'inedito

970x250.JPG

Scanners /// Raccolta di invisibili dimenticati dalla distribuzione italiana.

Policeman

Regia: Nadav Lapid

Anno: 2011
Genere: Noir
Produzione: Israele/Francia
Durata: 105 minuti

Cast: Yiftach Klein, Yaara Pelzig, Michael Moshonov, Menashe Noy, Michael Aloni, Gal Hoyberger, Meital Barda, Shaul Mizrahi, Rona-Lee Shim'on, Ben Adam

Il miglior noir di questi ultimi anni è israeliano, l’ha diretto un trentanovenne al suo primo lungometraggio, Nadav Lapid, e si chiama Policeman, versione internazionale dell’originale Ha-shoter. Del genere in sé ha molto poco, se non la pura e semplice struttura: l’opposizione fra una squadra antiterrorismo e un gruppo di estremisti di sinistra. Blocchi interi di film si concentrano sulla vita di agenti superspecializzati, patriottici e proletari e, all’opposto, su studenti idealisti, indignati e benestanti. Il punto di non ritorno è un sequestro di persona tentato dai terroristi e gestito militarmente dai poliziotti, ma non è tanto sulla trama che si concentra Policeman, quanto sulle contraddizioni politiche di cui i due gruppi sono espressione. Con uno sguardo oggettivo e rigoroso, Lapid mette in scena due forme opposte di deriva della società contemporanea: l’ideologia della difesa nazionalista da un lato e il sogno rivoluzionario dall’altro. La dinamica dello scontro è netta, a tratti tesa e con inevitabili passaggi “di genere”: l’addestramento, la preparazione del colpo, l’assalto, la sparatoria… Al di là della narrazione antispettacolare, però, al di là del bagliore biancastro di una fotografia che rende visivamente l’idea di un mondo in cui nulla si distingue, in cui è impossibile scindere tra bene e male, giusto e sbagliato, a emergere in Policeman è soprattutto la dimensione spirituale dello stile di Lapid, la riflessione su cosa significhi, oggi, in Israele, essere uomini e donne, mariti e figli, protettori dell’ordine o eversori in nome della giustizia sociale. Per questo la vera forza del film sta nella descrizione antipsicologica di alcune figure tragiche e insieme fragili, oltre i ruoli che la società impone o che ciascuno sceglie per sé. Figure come il poliziotto fascistoide teneramente innamorato della moglie incinta; come il terrorista legato al padre da affetto sincero; come la ragazza spietata e segretamente invaghita di un compagno. Ed è a questi uomini e a queste donne che Lapid guarda, con uno stile che ricorda Bresson e Rossellini e che si fa puramente politico nel momento in cui è puramente cinematografico. Policeman è il primo film della nostra piattaforma FilmtVOD. In streaming, a noleggio, a 2,50€.

Diamond Island (2016)

Regia di Davy Chou

Diamond Island è la terza tappa di un viaggio autentico e al tempo stesso ideale che il regista Davy Chou, classe 1983, nato in Francia da genitori cambogiani, ha intrapreso nel paese d’origine...

FilmTv n° 29 / 2017

Zama (2017)

Regia di Lucrecia Martel

Diciamolo senza indugi: Zama è uno dei più grandi film del nuovo millennio. Il ritorno al cinema di Lucrecia Martel, dopo una lunga assenza dai set e una travagliata lavorazione a un...

FilmTv n° 38 / 2018

Cemetery Of Splendour (2015)

Regia di Apichatpong Weerasethakul

A Khon Kaen, nel nordest della Thailandia, in una ex scuola convertita a ospedale, sono ricoverati alcuni soldati dell’esercito thailandese. Colpiti da una strana malattia, gli uomini dormono...

FilmTv n° 23 / 2016

An Injury to One (2002)

Regia di Travis Wilkerson

Il primo lungometraggio di Ben Russell è il punto d’approdo del progetto Recent Anthropologies, serie di cortometraggi realizzati dal regista di Chicago tra il 2000 e il 2009 e sorta di carta...

FilmTv n° 31 / 2017

Submarino (2010)

Regia di Thomas Vinterberg

Presentato in concorso alla Berlinale 2010, Submarino ha consolidato la fama di Thomas Vinterberg come regista dei legami famigliari e della loro forza distruttiva. Diversamente dai...

FilmTv n° 06 / 2014

Archivio Scanners

Titolo Regia Autore FilmTv n°
Innocence Lucile Hadzihalilovic Luca Pacilio 01 / 2016
La distancia Sergio Caballero Giulio Sangiorgio 01 / 2016
O Barão Edgar Pêra Giulio Sangiorgio 01 / 2016
An Oversimplification of Her Beauty Terence Nance Luca Pacilio 51 / 2015
Art History Joe Swanberg Luca Pacilio 51 / 2015
Listen Up Philip Alex Ross Perry Ilaria Feole 51 / 2015
Le dernier coup de marteau Alix Delaporte Mauro Gervasini 49 / 2015
The Arbor Clio Barnard Ilaria Feole 49 / 2015
The Kindergarten Teacher Nadav Lapid Giulio Sangiorgio 49 / 2015
Hospitalité Kôji Fukada Nicola Cupperi 47 / 2015
R100 Hitoshi Matsumoto Nicola Cupperi 47 / 2015
Ryûzô and his Seven Henchmen Takeshi Kitano Nicola Cupperi 47 / 2015
Heaven Knows What Ben Safdie, Joshua Safdie Ilaria Feole 45 / 2015
Museum Hours Jem Cohen Ilaria Feole 45 / 2015
Ned Rifle Hal Hartley Giulio Sangiorgio 45 / 2015
Die Lügen der Sieger Christoph Hochhäusler Giona A. Nazzaro 43 / 2015
Junun Paul Thomas Anderson Roberto Manassero 43 / 2015
Quelques heures de printemps Stéphane Brizé Claudio Bartolini 43 / 2015
Antares Götz Spielmann Luca Pacilio 41 / 2015
Im Keller Ulrich Seidl Roberto Manassero 41 / 2015
The Duke of Burgundy Peter Strickland Ilaria Feole 41 / 2015
Carancho Pablo Trapero Ilaria Feole 40 / 2015
Elefante blanco Pablo Trapero Mauro Gervasini 40 / 2015
Leonera Pablo Trapero Ilaria Feole 40 / 2015
Maelström Denis Villeneuve Giulio Sangiorgio 38 / 2015
Polytechnique Denis Villeneuve Giulio Sangiorgio 38 / 2015
Un 32 août sur terre Denis Villeneuve Ilaria Feole 38 / 2015
Alleluia Fabrice Du Welz Claudio Bartolini 37 / 2015
Kotoko Shin'ya Tsukamoto Giona A. Nazzaro 37 / 2015
Kumiko, the Treasure Hunter David Zellner Ilaria Feole 37 / 2015

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy