Scanners - Caccia all'inedito

Scanners /// Raccolta di invisibili dimenticati dalla distribuzione italiana.

Les salauds

Regia: Claire Denis

Anno: 2013
Genere: Noir
Produzione: Francia/Germania
Durata: 100 minuti

Cast: Vincent Lindon, Chiara Mastroianni, Julie Bataille, Michel Subor, Lola Creton, Alex Descas, Gregoire Colin, Florence Loiret Caille, Christophe Miossec, Hélène Fillières

Marco, fra il dolore e il nulla, sceglie il dolore. E così, capitano di marina mercantile, torna alla terraferma: lascia la solitudine, il rumore del mare, l’abbandono alle meccaniche del lavoro e lo svuotamento di sé nel codice militare, per ritrovare un ruolo dimenticato, obliato tra le macerie della propria famiglia. La nipote minorenne è in ospedale, scioccata, in attesa che imedici le ricostruiscano la vagina per le violenze perpretate da un uomo che dice di amare, la sorella è distrutta dal suicidio del marito, che l’ha lasciata nella catastrofe economica. Su di loro c’è l’ombra ingombrante e annichilente di un potente, che è la causa primaria, il dio che governa indifferente tutto questo dolore. E di cui Marco si vuole vendicare: andando a vivere al di sopra del suo appartamento, seducendo e amando la sua compagna, uccidendolo. Claire Denis - dopo quel White Material che riguardava la propria biografia, l’esordio Chocolat, l’Africa - torna con un noir radicale: trama da b movie ispirata a I cattivi dormono in pace di Kurosawa, narrazione sensuale e frammentata, ellittica e laconica, fuori dai nessi della cronologia, fuori dalla psicologia, elettrificata semplicemente, come in un film di Grandrieux, dai desideri di questi corpi opachi. Che credono di volere, che sono in balia dei bisogni, ma che sono mossi principalmente dal potere di chi li possiede economicamente. È un’opera che ritorna a L’intrus, questa, e ammutolisce: perché frantuma le convinzioni di Marco (un uomo fuori dal tempo, il protagonista di un polar che non può più esistere) contro un ordine capitalistico che ha sfruttato la psiche umana sin nella profondità degli istinti, sfregiando la morale, godendosi l’osceno. Di fronte a Marco e a noi c’è l’intollerabile fragilità di uomini e donne sottratti all’accettabilità sociale, ridotti a meri vettori di sesso e morte per il piacere del potere economico: se il cinema oggi è ossessionato dallo schiavismo (da The Master a The Incomplete di Jan Soldat, o banalmente da Django Unchained a 12 anni schiavo), mai s’era vista una nuova schiavitù così abissale, inerme, annullata sino a essere finalmente consenziente. Primo film in digitale della Denis. In dvd francese da € 13,99. 

Nonfilm (2002)

Regia di Quentin Dupieux

Vessato dai bulli, compie una strage con il mitra ritrovato tra i rottami di un incidente (perché un militare s’era schiantato, come premessa, per aver perduto il parrucchino). Il suo migliore...

FilmTv n° 32 / 2014

Aimer, boire et chanter (2014)

Regia di Alain Resnais

«Quando sarò un gatto potrò mangiare i croccantini?». Finisce così, Gli amori folli, ultimo Alain Resnais a essere distribuito in Italia. Con le parole di una bimba che, con candore, s’...

FilmTv n° 11 / 2019

Sieranevada (2016)

Regia di Cristi Puiu

Una riunione di famiglia in attesa d’un pranzo commemorativo, una festa per celebrare i 40 giorni dalla morte del patriarca, un atto d’amore postremo, secondo il dettame del rito ortodosso. 2 ore...

FilmTv n° 01 / 2017

Polytechnique (2009)

Regia di Denis Villeneuve

Nel bianco e nero con cui Denis Villeneuve - alla terza e ultima prova esclusivamente canadese - ricostruisce la tragedia del 6 dicembre 1989 all’École Polytechnique di Montréal sta l’unico punto...

FilmTv n° 38 / 2015

Code Red (2013)

Regia di Valeri Milev

A ogni dittatura i propri esperimenti su cavie umane, i propri orrori da consegnare alle generazioni che verranno sotto forma di non morti. Dopo avere messo in scena ogni specie possibile di nazi...

FilmTv n° 04 / 2014

Archivio Scanners

Titolo Regia Autore FilmTv n°
Polytechnique Denis Villeneuve Giulio Sangiorgio 38 / 2015
Un 32 août sur terre Denis Villeneuve Ilaria Feole 38 / 2015
Alleluia Fabrice Du Welz Claudio Bartolini 37 / 2015
Kotoko Shin'ya Tsukamoto Giona A. Nazzaro 37 / 2015
Kumiko, the Treasure Hunter David Zellner Ilaria Feole 37 / 2015
Adoration Atom Egoyan Luca Pacilio 36 / 2015
La demora Rodrigo Plá Pedro Armocida 36 / 2015
Maïdan Sergey Loznitsa Giona A. Nazzaro 36 / 2015
Gibraltar Julien Leclercq Mauro Gervasini 33 / 2015
L'affaire SK1 Frédéric Tellier Mauro Gervasini 33 / 2015
Réalité Quentin Dupieux Roberto Manassero 33 / 2015
Amour fou Jessica Hausner Roberto Manassero 32 / 2015
Miss Julie Liv Ullmann Luca Pacilio 32 / 2015
Attenberg Athina Rachel Tsangari Ilaria Feole 31 / 2015
Chantrapas Otar Iosseliani Giona A. Nazzaro 31 / 2015
The Comedy Rick Alverson Giulio Sangiorgio 31 / 2015
Adieu Berthe (L'enterrement de Mémé) Bruno Podalydès Ilaria Feole 30 / 2015
Le parfum de la dame en noir Bruno Podalydès Giulio Sangiorgio 30 / 2015
Liberté-Oléron Bruno Podalydès Ilaria Feole 30 / 2015
Buzzard Joel Potrykus Ilaria Feole 29 / 2015
Lost River Ryan Gosling Ilaria Feole 29 / 2015
Transformers: The Premake Kevin B. Lee Giulio Sangiorgio 29 / 2015
Les regrets Cédric Kahn Giulio Sangiorgio 28 / 2015
Une vie meilleure Cédric Kahn Luca Pacilio 28 / 2015
Vie sauvage Cédric Kahn Mauro Gervasini 28 / 2015
Beyond the Black Rainbow Panos Cosmatos Giulio Sangiorgio 27 / 2015
Mars Geoff Marslett Adriano Aiello 27 / 2015
The American Astronaut Cory McAbee Luca Pacilio 27 / 2015
Into The Abyss Werner Herzog Giulio Sangiorgio 25 / 2015
On Death Row Werner Herzog Roberto Manassero 25 / 2015

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy