Scanners - Caccia all'inedito

Scanners /// Raccolta di invisibili dimenticati dalla distribuzione italiana.

The Third Murder

Regia: Hirokazu Kore-eda

Anno: 2017
Genere: Drammatico, Genere: Thriller
Produzione: Giappone
Durata: 124 minuti

Cast: Masaharu Fukuyama, Hirose Suzu, Koji Yakusho, Mikako Ichikawa, Shinnosuke Mitsushima, Yuki Saitô, Isao Hashizume, Kôtarô Yoshida, Izumi Matsuoka

Penultimo film di Hirokazu Kore-eda, presentato in concorso a Venezia 74 (l’ultimo, Un affare di famiglia, è la Palma d’oro di Cannes 71). Prima scena: un uomo compie un omicidio. Dato inconfutabile: quell’immagine dice il vero. Misumi è un assassino. Punto. Di nuovo: l’uomo era già stato condannato, 30 anni prima, per aver ucciso un usuraio. E dunque, l’obiettivo del film non può essere la ricerca del colpevole. Il punto è differente. È una domanda precisa: cosa c’è dietro l’immagine del vero? Dietro a quella prima scena? È questo che si chiede il cinema di Kore-eda. Ed è quello che tenta di mettere alla prova l’avvocato difensore di Misumi, Shigemori, figlio di colui che ai tempi evitò all’uomo la pena di morte. Nel cinema di genere processuale il regista non cerca e non trova un alleggerimento: cerca e trova il luogo ideale per ridurre ai minimi termini il suo cinema, per renderlo terso e trasparente, per mettere in luce il processo di una ricerca morale sui concetti di verità e giustizia. Basta un’immagine semplice a riassumerlo, un’immagine altamente e limpidamente simbolica, in un film di realismo secco e laconico, opaco e lineare, non concessivo: un campo/controcampo tra omicida e difensore, separati da un vetro che rifrange i due visi, li divide e sovrappone. Come se si rincorressero vanamente, come se tentassero di raggiungersi, come se il volto di uno riverberasse sopra e dentro quello dell’interlocutore, e aspirasse a sfumare in questo, non riuscendoci mai. È la figura di una ricerca di comprensione sempre perfettibile. È l’immagine di uno slancio che si chiama empatia. Al proseguire dell’indagine, Shigemori scopre dettagli che mettono in contesto il gesto di Misumi. Fatti che non chiarificano gli eventi, ma rabbuiano le sciocche luci di quello che credevamo fosse il vero, allungando ombre sulle sue sicumere. Alla fine, la giustizia si compie. No, non è uno spoiler (lo annunciava già il titolo). È giusto. E inevitabile. Come è inevitabile che il peso del film sia in tutte le cose che la legge non può cogliere, ma che un uomo, per essere uomo (e un film, per essere umanista), deve provare a cercare e comprendere. È questo ciò a cui dà forma. Oggi è la sola cosa che fa di un film cinema politico. In dvd da € 21,99.

Beyond the Black Rainbow (2010)

Regia di Panos Cosmatos

Si muove, nel cinema di genere di oggi, una nostalgia particolare, una nostalgia per visioni che furono, per cromie e linee di design, per oggetti di décor e costumi di scena di un tempo passato...

FilmTv n° 27 / 2015

Florentina Hubaldo, Cte (1ª & 2ª parte) (2012)

Regia di Lav Diaz

«Mi chiamo Florentina Hubaldo, sono nata ad Antipolo». Continua a ripetere i suoi dati anagrafici, la protagonista di questo film, in una filastrocca autistica che è tentativo atroce, residuale,...

FilmTv n° 15 / 2014

Dans Paris (2006)

Regia di Christophe Honoré

Anagramma trivialmente Jacques Demy e Truffaut, raccoglie nel giardino del passato il lowfi urticante di Eustache, gira con Godard negli occhi, guardando al cinema d’un tempo con amore, giocando...

FilmTv n° 35 / 2014

New Orleans, Mon Amour (2008)

Regia di Michael Almereyda

Oltre il fiume c’è un luogo proibito. Ma quando i tre fratelli in fuga (come Il piccolo fuggitivo di Morris Engel & Co. 60 anni prima) lo raggiungono, scoprono un paese dei balocchi...

FilmTv n° 44 / 2014

Materia oscura (2013)

Regia di Massimo D'Anolfi, Martina Parenti

Poligono Sperimentale del Salto di Quirra. Il luogo in cui, dal 1956, governi di tutto il mondo testano nuove armi e lo Stato italiano ne fa brillare di antiche, inusate. Intorno, la Sardegna...

FilmTv n° 18 / 2013

Archivio Scanners

Titolo Regia Autore FilmTv n°
Vie sauvage Cédric Kahn Mauro Gervasini 28 / 2015
Beyond the Black Rainbow Panos Cosmatos Giulio Sangiorgio 27 / 2015
Mars Geoff Marslett Adriano Aiello 27 / 2015
The American Astronaut Cory McAbee Luca Pacilio 27 / 2015
Into The Abyss Werner Herzog Giulio Sangiorgio 25 / 2015
On Death Row Werner Herzog Roberto Manassero 25 / 2015
The Jinx - La vita e le morti di Robert Durst Ilaria Feole 25 / 2015
Goliath David Zellner Giona A. Nazzaro 24 / 2015
Le Chat du Rabbin Antoine Delesvaux, Joann Sfar Ilaria Feole 24 / 2015
The Strange Little Cat Ramon Zürcher Roberto Manassero 24 / 2015
Scabbard Samurai Hitoshi Matsumoto Adriano Aiello 21 / 2015
Survive Style 5+ Gen Sekiguchi Nicola Cupperi 21 / 2015
Why Don't You Play in Hell? Sion Sono Alice Cucchetti 21 / 2015
Pluto Su-won Shin Adriano Aiello 20 / 2015
Seven Invisible Men Sharunas Bartas Giulio Sangiorgio 20 / 2015
The Paper Will Be Blue Radu Muntean Claudio Bartolini 20 / 2015
Celestial Wives of the Meadow Mari Aleksey Fedorchenko Giulio Sangiorgio 18 / 2015
Elena Andrey Zvyagintsev Roberto Manassero 18 / 2015
Hard to Be a God Aleksey German Giulio Sangiorgio 18 / 2015
A Girl Walks Home Alone at Night Ana Lily Amirpour Ilaria Feole 16 / 2015
How I Live Now Kevin Macdonald Ilaria Feole 16 / 2015
Raze Josh C. Waller Claudio Bartolini 16 / 2015
Arrête ou je continue Sophie Fillières Ilaria Feole 14 / 2015
La chambre bleue Mathieu Amalric Giulio Sangiorgio 14 / 2015
La dune Yossi Aviram Giulio Sangiorgio 14 / 2015
A Dirty Shame John Waters Giulio Sangiorgio 13 / 2015
I cancelli del cielo Michael Cimino Ilaria Feole 11 / 2015
Power/Rangers Joseph Kahn Luca Pacilio 11 / 2015
Vittima degli eventi Claudio Di Biagio Claudio Bartolini 11 / 2015
Models Ulrich Seidl Giulio Sangiorgio 10 / 2015

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy