Scanners - Caccia all'inedito

Scanners /// Raccolta di invisibili dimenticati dalla distribuzione italiana.

The Third Murder

Regia: Hirokazu Kore-eda

Anno: 2017
Genere: Drammatico, Genere: Thriller
Produzione: Giappone
Durata: 124 minuti

Cast: Masaharu Fukuyama, Hirose Suzu, Koji Yakusho, Mikako Ichikawa, Shinnosuke Mitsushima, Yuki Saitô, Isao Hashizume, Kôtarô Yoshida, Izumi Matsuoka

Penultimo film di Hirokazu Kore-eda, presentato in concorso a Venezia 74 (l’ultimo, Un affare di famiglia, è la Palma d’oro di Cannes 71). Prima scena: un uomo compie un omicidio. Dato inconfutabile: quell’immagine dice il vero. Misumi è un assassino. Punto. Di nuovo: l’uomo era già stato condannato, 30 anni prima, per aver ucciso un usuraio. E dunque, l’obiettivo del film non può essere la ricerca del colpevole. Il punto è differente. È una domanda precisa: cosa c’è dietro l’immagine del vero? Dietro a quella prima scena? È questo che si chiede il cinema di Kore-eda. Ed è quello che tenta di mettere alla prova l’avvocato difensore di Misumi, Shigemori, figlio di colui che ai tempi evitò all’uomo la pena di morte. Nel cinema di genere processuale il regista non cerca e non trova un alleggerimento: cerca e trova il luogo ideale per ridurre ai minimi termini il suo cinema, per renderlo terso e trasparente, per mettere in luce il processo di una ricerca morale sui concetti di verità e giustizia. Basta un’immagine semplice a riassumerlo, un’immagine altamente e limpidamente simbolica, in un film di realismo secco e laconico, opaco e lineare, non concessivo: un campo/controcampo tra omicida e difensore, separati da un vetro che rifrange i due visi, li divide e sovrappone. Come se si rincorressero vanamente, come se tentassero di raggiungersi, come se il volto di uno riverberasse sopra e dentro quello dell’interlocutore, e aspirasse a sfumare in questo, non riuscendoci mai. È la figura di una ricerca di comprensione sempre perfettibile. È l’immagine di uno slancio che si chiama empatia. Al proseguire dell’indagine, Shigemori scopre dettagli che mettono in contesto il gesto di Misumi. Fatti che non chiarificano gli eventi, ma rabbuiano le sciocche luci di quello che credevamo fosse il vero, allungando ombre sulle sue sicumere. Alla fine, la giustizia si compie. No, non è uno spoiler (lo annunciava già il titolo). È giusto. E inevitabile. Come è inevitabile che il peso del film sia in tutte le cose che la legge non può cogliere, ma che un uomo, per essere uomo (e un film, per essere umanista), deve provare a cercare e comprendere. È questo ciò a cui dà forma. Oggi è la sola cosa che fa di un film cinema politico. In dvd da € 21,99.

Polytechnique (2009)

Regia di Denis Villeneuve

Nel bianco e nero con cui Denis Villeneuve - alla terza e ultima prova esclusivamente canadese - ricostruisce la tragedia del 6 dicembre 1989 all’École Polytechnique di Montréal sta l’unico punto...

FilmTv n° 38 / 2015

Beloved Sisters (2014)

Regia di Dominik Graf

Calvi, Corsica. Jürgen e Katrin. Lui sta per tornare al continente: sua moglie è incinta. Lei - l’amante, la segretaria - resta sull’isola, sbandando in notti etiliche, abbandonandosi alle onde...

FilmTv n° 41 / 2016

Les regrets (2009)

Regia di Cédric Kahn

Lui e lei, architetto in carriera e insegnante di provincia, entrambi sposati, s’incrociano 15 anni dopo essersi lasciati, fanno l’amore, cominciano a incontrarsi, si fanno promesse di una vie...

FilmTv n° 28 / 2015

I'm Here (2010)

Regia di Spike Jonze

Finanziato da Absolut Vodka, negoziando la totale libertà creativa di Jonze con il logo che compare nella tagline (A Love Story in an Absolut World) e nei credits del film, I’m Here...

FilmTv n° 14 / 2013

Fin août, début septembre (1998)

Regia di Olivier Assayas

Da una trilogia di Jacques Chardonne - fine stilista del romanzo psicologico d’inizio Novecento, figura politicamente controversa come fu Drieu La Rochelle - Les destinées sentimentales...

FilmTv n° 22 / 2014

Archivio Scanners

Titolo Regia Autore FilmTv n°
Saint Laurent Bertrand Bonello Roberto Manassero 10 / 2015
The Return Karl Lagerfeld Luca Pacilio 10 / 2015
The Runaways Floria Sigismondi Luca Pacilio 09 / 2015
Thou Wast Mild and Lovely Josephine Decker Ilaria Feole 09 / 2015
Viva Anna Biller Giulio Sangiorgio 09 / 2015
Life without Principle Johnnie To Alice Cucchetti 07 / 2015
The Midnight After Fruit Chan Giulio Sangiorgio 07 / 2015
Wu Xia Peter Ho-sun Chan Adriano Aiello 07 / 2015
McCanick Josh C. Waller Claudio Bartolini 05 / 2015
Mea Culpa Fred Cavayé Mauro Gervasini 05 / 2015
Stratos Yannis Economides Giulio Sangiorgio 05 / 2015
A Spell to Ward Off the Darkness Ben Rivers, Ben Russell Giulio Sangiorgio 03 / 2015
At Berkeley Frederick Wiseman Fabrizio Tassi 03 / 2015
The End of Time Peter Mettler Giona A. Nazzaro 03 / 2015
Goodbye, Dragon Inn Ming-liang Tsai Roberto Manassero 01 / 2015
Stray Dogs Ming-liang Tsai Giulio Sangiorgio 01 / 2015
Visage Tsai Ming-liang Roberto Manassero 01 / 2015
Metabolism or When the Night Falls on Bucharest Corneliu Porumboiu Giulio Sangiorgio 52 / 2014
Police, Adjective Corneliu Porumboiu Giulio Sangiorgio 52 / 2014
The Second Game Corneliu Porumboiu Claudio Bartolini 52 / 2014
Night Moves Kelly Reichardt Alice Cucchetti 49 / 2014
Old Joy Kelly Reichardt Giulio Sangiorgio 49 / 2014
Wendy and Lucy Kelly Reichardt Claudio Bartolini 49 / 2014
Eastern Boys Robin Campillo Mauro Gervasini 48 / 2014
Neds Peter Mullan Alice Cucchetti 48 / 2014
Terri Azazel Jacobs Adriano Aiello 48 / 2014
Enemy Denis Villeneuve Claudio Bartolini 47 / 2014
Insensibles Juan Carlos Medina Alice Cucchetti 47 / 2014
Youth in Revolt Miguel Arteta Alice Cucchetti 47 / 2014
L'âge atomique Héléna Klotz Giulio Sangiorgio 45 / 2014

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy