Serial Minds - recensioni di serie TV

970x250_FI.JPG

Serial Minds /// Le nostre recensioni delle serie, in TV e in streaming.

Fargo


Stagione: 3

Conclusa la terza stagione della serie antologica di Noah Hawley, il personaggio che più vi resterà impresso probabilmente non sarà umano. Sarà un piccolo androide protagonista di un romanzo di fantascienza (e di un lungo segmento animato), creato per dare una mano: «Posso aiutare», ripete mentre l’apocalisse dell’umanità gli si consuma intorno. «Posso aiutare», dice lui, incrollabile, incontro a un destino beffardo. È il tipico, inascoltato portatore di buonsenso della poetica coeniana (innestato da Hawley nella sua creatura tv), che si scontra con l’idiozia e l’avidità del resto del mondo. Frances McDormand, nel Fargo cinematografico, ne era l’emblema (ricordate il suo discorso finale? «Ci sono cose più importanti di quattro biglietti di banca, lo sapete?»), e in questa annata a percorrerne le orme c’è la magnifica Carrie Coon, poliziotta “raddoppiata”, in corso di stagione, da una collega altrettanto testarda. Insieme dipanano la matassa grottesca che, di nuovo, decora di ricami ematici la neve del Minnesota. Stavolta siamo nel 2010, pochi anni dopo l’ambientazione della prima stagione (ma il legame narrativo è quasi assente, affidato a un solo personaggio minore: il sordomuto Wrench), e come sempre, tutto parte con un mediocre che cerca riscatto, a costi sanguinosi: questa volta si tratta di fratelli coltelli, Emmit e Ray Stussy (entrambi interpretati con maturità sorprendente da Ewan McGregor), avviluppati nella seconda faida fraterna più tragica del piccolo schermo odierno (dopo quella di Better Call Saul, cui Fargo lancia un omaggio fugace battezzando un personaggio “Ehrmantraut”), accesa da un’eredità contesa. Un francobollo, per la precisione, uno dei tanti rimandi ai Coen (disegnava francobolli il marito di McDormand in Fargo), di cui si evoca qui soprattutto Il grande Lebowski, col bowling e Ray Wise (che cortocircuito, nell’anno del ritorno di Twin Peaks!) al bar a elargire saggezza. La rivalità fra gli Stussy si infetta come una piaga, da cui emerge, come un golem ributtante, il più spaventoso villain della serie sinora: V.M. Varga, mostro capitalista marcio e bulimico, il Male infilato in un trench. Si insinua come un cancro nella società dello Stussy più abbiente, ordina esecuzioni, stritola vite, si erge come un tentacolare titano contro il quale si scagliano donne minute e agguerrite: oltre alle citate poliziotte, anche la femme fatale Nikki Swango (nessuna serie ha nomi belli come Fargo), giocatrice di bridge, truffatrice e angelo della morte. È proprio Varga, incarnato con esemplare ripugnanza da un grande David Thewlis, a dare alla stagione un peculiare tono horror: assai più cupa nell’estetica, meno pop nella messa in scena (ma la colonna sonora regala chicche: Prisencolinensinainciusol durante un torneo di bridge!), Fargo diventa una discesa agli inferi sempre più disumanizzata. Un racconto che pare provenire da dopo l’apocalisse, dove il buon senso, come quello del robottino che voleva solo «aiutare» (lo stallo dell’episodio finale richiama, nelle linee stilizzate, proprio il cartoon dell’androide visto nella terza puntata), resta abbandonato sul ciglio della strada.

Anno: 2016
Genere: Drammatico
Produzione: Usa

Cast: Ewan McGregor, Carrie Coon, Mary Elizabeth Winstead, Goran Bogdan, David Thewlis, Michael Stuhlbarg, Shea Whigham, Ray Wise, Linda Kash

2013 - Azione

Phil Coulson è tornato. Nel blockbuster della Marvel The Avengers era finito infilzato dallo scettro di Loki, nello spinoff Agents of S.H.I.E.L.D. lo ritroviamo vivo, vegeto e...

Lorenza Negri
2005 - Commedia

Era il 2005 e Friends era finito da un anno. Lisa Kudrow, ancora sotto l’aura magica di quella serie, crea con Michael Patrick King The Comeback, dramedy in cui è Valerie...

Adriana Marmiroli
2006 - Commedia

Ambientata nel dietro le quinte di uno show comico sul modello del Saturday Night Live, dove l’autrice e star Tina Fey tutt’ora si esibisce (e dal palco del quale ha recentemente...

Andrea Fornasiero
2011 - Commedia

La nuova comedy Usa di maggior successo è anche la più controversa: 2 Broke Girls è stata accusata da più parti di razzismo, soprattutto in merito al personaggio coreano Han. A queste...

Andrea Fornasiero
2011 - Thriller

Realizzati tra la 3ª e la 4ª annata della serie australiana Underbelly, questi Files sono tre Tv movie che trasportano il formato del serial su durata cinematografica. Tratti da...

Andrea Fornasiero

Archivio Serial Minds

Titolo Genere Piattaforma Stagione FilmTv n°
Il trono di spade Fantasy - 7 37 / 2017
Il trono di spade Fantasy - 7 37 / 2017
The Tick Supereroico AmazonPrime 1 (prima parte) 37 / 2017
Amazon Reviews: The Musical! Commedia Vimeo Webserie - stagione 1 36 / 2017
Bates Motel Drammatico - 4-5 36 / 2017
The Defenders Supereroico Netflix 1 36 / 2017
Atypical Commedia Netflix 1 34 / 2017
Berlin Station Thriller TIMVision 1 34 / 2017
Compagni di università Commedia Netflix 1 34 / 2017
6ix Webserie YouTube Webserie 33 / 2017
Sorelle Drammatico - Miniserie 33 / 2017
The Americans Spionaggio - 5 33 / 2017
Genius Biografico - 1 32 / 2017
Ozark Thriller Netflix 1 32 / 2017
The Last Tycoon Drammatico AmazonPrime 1 32 / 2017
Master of None Commedia Netflix 2 31 / 2017
Our Fascinating Planet Webserie YouTube Webserie 31 / 2017
The Halcyon Drammatico - 1 31 / 2017
Goliath Drammatico AmazonPrime 1 30 / 2017
Orange Is the New Black Drammatico Netflix 5 30 / 2017
Riviera Thriller - 1 30 / 2017
GLOW Commedia Netflix 1 29 / 2017
Preacher Fantasy AmazonPrime 1 29 / 2017
Star Wars: Forces of Destiny Webserie YouTube Webserie 29 / 2017
Fargo Drammatico - 3 28 / 2017
Pitch Drammatico - 1 28 / 2017
Silicon Valley Commedia - 4 28 / 2017
Better Call Saul Drammatico Netflix 3 27 / 2017
Cotto & Frullato Commedia YouTube Webserie 27 / 2017
The Leftovers Fantasy - 3 27 / 2017

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy