Servizi / Interviste

970x250.JPG

Servizi /// Presentazioni, interviste, Lost Highway, filmografie, approfondimenti.

Get Up, Stand Up


Arriva una nuova rubrica dedicata alla stand-up comedy: su FilmTv n° 12 Nicola Cupperi inaugura Funny People , dedicata ai comedian e ai loro spettacoli reperibili in streaming. Vi proponiamo una panoramica di questo mondo, realizzata da Alice Cucchetti nel 2015.

Un palco, un microfono, un pubblico (spesso ostile) e un solo intrattenitore. L’arte della stand up comedy si serve di pochi ed essenziali ingredienti, presuppone lunga gavetta e molto mestiere, sa essere (a giudicare da quel che raccontano i suoi esponenti più noti) durissima e sfiancante. Il lato positivo? Per un comedian, soprattutto se americano, non si vedeva un clima tanto favorevole dall’inizio degli anni 80. È una questione di imperscrutabile serendipità, uno di quei momenti in cui tutte le stelle sembrano allinearsi a proprio favore: i canali di fruizione si moltiplicano trascinando gli artisti fuori dagli spazi ristretti di club fumosi e oscuri, le piattaforme streaming offrono spesso uno spazio a misura di sketch, il pubblico trova una grande quantità di volti e personalità, i contenuti godono di una vita più lunga oltre il live. Sembra naturale che Netflix, insieme a serie e film, si lanci nella diffusione di spettacoli comici originali (oltreoceano si affianca a emittenti via cavo come HBO e Showtime, oltre alla veterana Comedy Central): costi ridotti, riflettori puntati e, in alcuni casi, il principio di una collaborazione duratura e fruttuosa. Prendere, come esempio, Aziz Ansari: finora noto (in Italia) quasi solo ai fan di Parks and Recreation, ha confezionato per Netflix due spettacoli, Buried Alive e Live at Madison Square Garden, e da novembre 2015, è la star di una serie comedy tutta sua, Master of None. Confrontare esibizione dal vivo e rielaborazione fiction, oltre ad aumentare esponenzialmente la quantità di risate, regala un interessante sguardo sulla comicità di Ansari, i suoi linguaggi, le sue pratiche. Esempio numero 2: Chelsea Handler. Il suo special Netflix Uganda Be Kidding Me non è al momento disponibile sulla versione italiana della piattaforma, ma dal 23 gennaio la bionda comedian sbarcherà su entrambi i lati dell’oceano con Chelsea Does, una serie di quattro documentari «introspettivi e spassosi» che, prima di essere resi disponibili online, si faranno ammirare dal pubblico del Sundance Festival. Dall’observational comedy (monologhi basati sull’osservazione ironica di piccole e grandi contraddizioni quotidiane) alla galleria di imitazioni, dalla satira sociale e religiosa all’umorismo citazionista costruito manipolando la cultura pop, Netflix offre una selezione di speciali da un’ora o poco più, ideale per farsi un’idea della comicità statunitense contemporanea: da Jen Kirkman (collaboratrice di Chelsea Handler) con I’m Gonna Die Alone (And I Feel Fine) a John Mulaney (ex sceneggiatore del Saturday Night Live) con The Comeback Kid, passando per Chris Tucker, Chris D’Elia, Demetri Martin, Iliza Shlesinger, ce n’è per tutti i gusti.

  • Walk This Way

    L’unione fa la forza: nove società cinematografiche internazionali (Autlook Filmsales, Films Boutique, Films Distribution, Fortissimo, Gaumont, Memento Films, Reel Suspects e The Yellow Affair) danno vita al progetto Walk This Way. Obiettivo: distribuire on demand su scala europea (prevalentemente tramite le piattaforme pay per view iTunes e Google Play) titoli poco visti, spesso inediti in alcuni stati, ma con un occhio alla qualità e un altro all’appetibilità presso il pubblico. Ultima arrivata nel catalogo è la Collezione scandinava: oltre alla commedia sportiva Re del curling, da novembre 2015 si possono acquistare e vedere 21 modi per distruggere un matrimonio (2013, di Johanna Vuoksenmaa), Il diario di un ubriaco (2012, di Lauri Maijala), L’arbitro (2013, di Kadri Kõusaar) e La mia vita (2013, di Simo Halinen), tutti in anteprima italiana. Nella sezione Documentari figurano, tra gli altri, Mama Africa di Mika Kaurismäki e Red Forest Hotel di Mika Koskinen, mentre la selezione di Commedie francesi propone Attila Marcel di Sylvain Chomet e I ragazzi di Anthony Marciano. Storie d’azione (La via del nemico, 2014, di Rachid Bouchareb con Forest Whitaker, Harvey Keitel, Ellen Burstyn, Brenda Blethyn) e storie d’amore (Tu e la notte, 2013, di Yann Gonzalez) completano un catalogo allettante. Tutte le informazioni su walkthisway.cineuropa.org.

    Alice Cucchetti

Villaggio Premier

Tommaso Labranca, Claudio Bartolini

Paolo Villaggio ha sempre spiazzato tutti. I genitori, quando invece di studiare passava le notti nei locali di cabaret, interrompendo gli studi di giurisprudenza. I colleghi dell’Italsider di Genova, dove aveva ottenuto quel posto fisso cui...

FilmTv n° 52/2012

Mancia competente #10 - False partenze

Eddie Bertozzi

L’avvio di stagione era sembrato, tutto sommato, promettente. Non solo le performance solide di film d’animazione e horror: a metà settembre Un affare di famiglia richiamò alle armi le fila del cinema d’essai, incassando quasi 1,2...

FilmTv n° 49/2018

L'esperienza del cinema

Mauro Gervasini

Warner Bros. Entertainment Italia ha vinto nel 2017 il “biglietto d'oro”, il premio assegnato dall'associazione esercenti cinema (ANEC) alla società che ha avuto più spettatori nel corso dell'anno. Un riconoscimento importante per una stagione...

FilmTv n° 04/2018

L’emergere del reale

Sergio M. Grmek Germani

Per molti spettatori di oggi il nome del regista Augusto Genina (1892-1957) è solo roba da studiosi. E, benché sia bene incoraggiare gli studi fatti con passione che lo toccano (come quelli recenti di due storiche, Italian Fascism’s Empire...

FilmTv n° 27/2017

L’imperatore

Pier Maria Bocchi

«Non si può far nulla partendo dal nulla». L’ha scritto nell’autobiografia Akira Kurosawa, nato a Tokyo, nel distretto di Omori, il 23 marzo 1910 e morto il 6 settembre 1998 a Setagaya, sempre a Tokyo. Si riferiva alle sue ispirazioni, alle...

FilmTv n° 37/2018

Archivio Servizi

Titolo Autore FilmTv n°
Film, amori e altri confini Ilaria Feole 21 / 2011
Sono una persona libera - Intervista a Marco Travaglio Erica Re 21 / 2011
Cannes 2011: fuori concorso - Yo ho ho, e una bottiglia di rum! Lorenza Negri 19 / 2011
Malinconico Lars Giulio Sangiorgio, Claudio Bartolini 19 / 2011
Scola reale Aldo Fittante, Mario Sesti 18 / 2011
Tutte le mie vite - Intervista a Isabella Ragonese Ilaria Feole 18 / 2011
Della materia dei sogni Mauro Gervasini 17 / 2011
Scavo Greco - Intervista a Emidio Greco Giulio Sangiorgio 17 / 2011
A prova Lumet Aldo Fittante 16 / 2011
Avanti popolo Mauro Gervasini 16 / 2011
Non chiamatemi Bowie Giulio Sangiorgio 16 / 2011
Fantapalermo - Intervista a Franco Maresco Giona A. Nazzaro 15 / 2011
Giorni contati Mauro Gervasini 15 / 2011
Pappagalli a Ipanema - Intervista a Carlos Saldanha Adriana Marmiroli 15 / 2011
A Silvio Giulio Sangiorgio 14 / 2011
Chi ha paura di Craxi? - Intervista ad Alessandro Haber Adriana Marmiroli 14 / 2011
Diversamente figo - Intervista a Giampaolo Morelli Chiara Bruno 14 / 2011
Permette? Rocco Papaleo - Intervista a Rocco Papaleo Cristina Bianchino 14 / 2011
Piccoli grandi uomini Giona A. Nazzaro 14 / 2011
La qualità non basta Chiara Bruno 13 / 2011
Ho visto un re Mauro Gervasini 12 / 2011
Sotto il vestito dei Vanzina Andrea Giorgi, Tommaso Labranca 12 / 2011
Una vita di parole - Intervista a Vincenzo Cerami Adriana Marmiroli 12 / 2011
Dov'è la vittoria? Cristina Borsatti 11 / 2011
Un film lungo una vita Marcello Garofalo 11 / 2011
Da un’altra parte - Intervista a Marco Bellocchio Erica Re 10 / 2011
Forza e bellezza delle donne - Intervista a Italo Spinelli Oriana Tosi 10 / 2011
Lei icona? No, brava Callisto Cosulich 10 / 2011
Paola Cortellesi: Una per tutte Adriana Marmiroli 10 / 2011
Al servizio di Molière - Intervista a Paolo Bonacelli Erica Re 09 / 2011

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy