Servizi / Interviste

970x250.JPG

Servizi /// Presentazioni, interviste, Lost Highway, filmografie, approfondimenti.

Get Up, Stand Up


Arriva una nuova rubrica dedicata alla stand-up comedy: su FilmTv n° 12 Nicola Cupperi inaugura Funny People , dedicata ai comedian e ai loro spettacoli reperibili in streaming. Vi proponiamo una panoramica di questo mondo, realizzata da Alice Cucchetti nel 2015.

Un palco, un microfono, un pubblico (spesso ostile) e un solo intrattenitore. L’arte della stand up comedy si serve di pochi ed essenziali ingredienti, presuppone lunga gavetta e molto mestiere, sa essere (a giudicare da quel che raccontano i suoi esponenti più noti) durissima e sfiancante. Il lato positivo? Per un comedian, soprattutto se americano, non si vedeva un clima tanto favorevole dall’inizio degli anni 80. È una questione di imperscrutabile serendipità, uno di quei momenti in cui tutte le stelle sembrano allinearsi a proprio favore: i canali di fruizione si moltiplicano trascinando gli artisti fuori dagli spazi ristretti di club fumosi e oscuri, le piattaforme streaming offrono spesso uno spazio a misura di sketch, il pubblico trova una grande quantità di volti e personalità, i contenuti godono di una vita più lunga oltre il live. Sembra naturale che Netflix, insieme a serie e film, si lanci nella diffusione di spettacoli comici originali (oltreoceano si affianca a emittenti via cavo come HBO e Showtime, oltre alla veterana Comedy Central): costi ridotti, riflettori puntati e, in alcuni casi, il principio di una collaborazione duratura e fruttuosa. Prendere, come esempio, Aziz Ansari: finora noto (in Italia) quasi solo ai fan di Parks and Recreation, ha confezionato per Netflix due spettacoli, Buried Alive e Live at Madison Square Garden, e da novembre 2015, è la star di una serie comedy tutta sua, Master of None. Confrontare esibizione dal vivo e rielaborazione fiction, oltre ad aumentare esponenzialmente la quantità di risate, regala un interessante sguardo sulla comicità di Ansari, i suoi linguaggi, le sue pratiche. Esempio numero 2: Chelsea Handler. Il suo special Netflix Uganda Be Kidding Me non è al momento disponibile sulla versione italiana della piattaforma, ma dal 23 gennaio la bionda comedian sbarcherà su entrambi i lati dell’oceano con Chelsea Does, una serie di quattro documentari «introspettivi e spassosi» che, prima di essere resi disponibili online, si faranno ammirare dal pubblico del Sundance Festival. Dall’observational comedy (monologhi basati sull’osservazione ironica di piccole e grandi contraddizioni quotidiane) alla galleria di imitazioni, dalla satira sociale e religiosa all’umorismo citazionista costruito manipolando la cultura pop, Netflix offre una selezione di speciali da un’ora o poco più, ideale per farsi un’idea della comicità statunitense contemporanea: da Jen Kirkman (collaboratrice di Chelsea Handler) con I’m Gonna Die Alone (And I Feel Fine) a John Mulaney (ex sceneggiatore del Saturday Night Live) con The Comeback Kid, passando per Chris Tucker, Chris D’Elia, Demetri Martin, Iliza Shlesinger, ce n’è per tutti i gusti.

  • Walk This Way

    L’unione fa la forza: nove società cinematografiche internazionali (Autlook Filmsales, Films Boutique, Films Distribution, Fortissimo, Gaumont, Memento Films, Reel Suspects e The Yellow Affair) danno vita al progetto Walk This Way. Obiettivo: distribuire on demand su scala europea (prevalentemente tramite le piattaforme pay per view iTunes e Google Play) titoli poco visti, spesso inediti in alcuni stati, ma con un occhio alla qualità e un altro all’appetibilità presso il pubblico. Ultima arrivata nel catalogo è la Collezione scandinava: oltre alla commedia sportiva Re del curling, da novembre 2015 si possono acquistare e vedere 21 modi per distruggere un matrimonio (2013, di Johanna Vuoksenmaa), Il diario di un ubriaco (2012, di Lauri Maijala), L’arbitro (2013, di Kadri Kõusaar) e La mia vita (2013, di Simo Halinen), tutti in anteprima italiana. Nella sezione Documentari figurano, tra gli altri, Mama Africa di Mika Kaurismäki e Red Forest Hotel di Mika Koskinen, mentre la selezione di Commedie francesi propone Attila Marcel di Sylvain Chomet e I ragazzi di Anthony Marciano. Storie d’azione (La via del nemico, 2014, di Rachid Bouchareb con Forest Whitaker, Harvey Keitel, Ellen Burstyn, Brenda Blethyn) e storie d’amore (Tu e la notte, 2013, di Yann Gonzalez) completano un catalogo allettante. Tutte le informazioni su walkthisway.cineuropa.org.

    Alice Cucchetti

[Festival di Locarno 70] Un sapere dimenticato

Giovanni Columbu

Non mi sono mai domandato quali fossero le ragioni per fare un film sulle “surbiles”. L’ho semplicemente intrapreso sulla scorta di racconti sentiti quando ero bambino e poi riemersi casualmente diversi anni fa mentre realizzavo Visos,...

FilmTv n° 31/2017

[Venezia 75 - Concorso] Tris d’assi

Roberto Manassero

Tre film italiani in concorso a Venezia. O meglio, un film italiano e due co-produzioni internazionali in lingua inglese, fra Italia, Stati Uniti e Francia. Tre registi - Martone, Minervini, Guadagnino - che rifuggono per scelta e possibilità...

FilmTv n° 35/2018

Speciale Lost Highway Bertolucci - Filmografia - 1972: Ultimo tango a Parigi

Mariuccia Ciotta

Fuoco cammina con noi, bruciati nel rogo dell’Ultimo tango a Parigi. Così ricordiamo l’esaltazione provocata dal film uscito nel 1972, nell’aura calda del Sessantotto, qualcosa che ci apparteneva, estranea all’Italia repressiva e...

FilmTv n° 03/2019

Le difficoltà in Russia della Morte di Stalin

Andrea Fornasiero

«La morte di qualsiasi persona non è soggetto per un commedia, tanto più la morte di un capo di Stato e di un grande leader» ha commentato Nikolai Starikov, il politico che guida il partito nazionalista e ha scritto vari bestseller sulla storia...

FilmTv n° 41/2017

Sweet sixteen - Intervista a Kiernan Shipka

Alice Cucchetti

Quanto va perso, talvolta, nella traversata dell’oceano? I personaggi Archie Comics, per esempio: oggi gli spettatori li conoscono come i protagonisti avvenenti e tenebrosi della serie teen Riverdale, ma per l’immaginario statunitense...

FilmTv n° 44/2018

Archivio Servizi

Titolo Autore FilmTv n°
[Grandi Vecchi: Callisto Cosulich] Con gli occhi aperti Cristina Borsatti 41 / 2008
[RaroVideo] Lonesome Cowboys enrico ghezzi 40 / 2008
In fabbrica Caterina Taricano 39 / 2008
[Grandi Vecchi: Lietta Tornabuoni] Una donna tutta sola Adriana Marmiroli 39 / 2008
L'eroe del West Mauro Gervasini 38 / 2008
L’altro Silvio Adriana Marmiroli 38 / 2008
Il regista venuto dalla pioggia Giona A. Nazzaro 37 / 2008
Sistema binario Matteo Pollone 37 / 2008
Il signore degli inganni Mario Sesti 36 / 2008
Pasolini Presente Prossimo - Intervista a Giuseppe Bertolucci Enrica Re 36 / 2008
Terra di confine - Intervista a Marco Bechis Mauro Gervasini 36 / 2008
Racconti di antichi amori Cristina Borsatti 35 / 2008
[RaroVideo] À bout de souffle - La morte del Bel mondo enrico ghezzi 35 / 2008
Alieni? No, grazie - Intervista a Chris Carter Andrea Fornasiero 34 / 2008
[Grandi Vecchi: Gregorio Napoli] Un critico di buon senso Alberto Castellano 34 / 2008
[Racconti - Steven Seagal] La via dell'energia Mauro Gervasini 34 / 2008
E... state in città! Caterina Taricano, Matteo Pollone 33 / 2008
Il delitto è servito Marì Alberione 33 / 2008
L'uomo che visse nel futuro Mauro Gervasini 33 / 2008
Quando il cinema è cinofilo Raffaella Giancristofaro 33 / 2008
La coppia più bella del mondo Arianna Cantoni, Chiara Bruno 32 / 2008
Rosario, che donna! - Intervista a Rosario Dawson Mario Sesti 32 / 2008
[Grandi Vecchi: Claudio G. Fava] Non sono che un critico Mauro Gervasini 32 / 2008
Là dove scende il fiume Matteo Pollone, Caterina Taricano 31 / 2008
La pace con un film Giona A. Nazzaro 31 / 2008
Le Olimpiadi del signor Rossi - Intervista a Bruno Bozzetto Andrea Fornasiero 31 / 2008
Corpo di scena - Intervista a Pierfrancesco Favino Mauro Gervasini 30 / 2008
La Fenice e il Piccolo Drago Giona A. Nazzaro 30 / 2008
La tigre d'Irlanda - Intervista a John Boorman Simone Emiliani, Matteo Cevese 30 / 2008
Molto Bruni poco Tedeschi Raffaella Giancristofaro 30 / 2008

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy