Home

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Ilaria Feole dice che School of Rock è il film da salvare oggi in TV.
Su Paramount Channel alle ore 14:00.

Il decennio della guerra in Vietnam, degli hippie e della contestazione. Mentre è in sala C'era una volta... a Hollywood di Quentin Tarantino, ambientato nel 1969, riproponiamo questa panoramica di Roberto Manassero, pubblicata in occasione dell'uscita di American Pastoral e Crisis in Six Scenes .

Il lardo sì, l'hamburger no. Una storia sulla satira e su Facebook, raccontata da Tommaso Labranca.

Uno dei film di #Venezia76 più amati dalla redazione di Film Tv è stato L'ufficiale e la spia di Roman Polanski. E a proposito di torto o ragione, ne recuperiamo un altro dello stesso regista, con la locandina di Ilaria Feole.

Arriva in sala Burning - L'amore brucia di Lee Chang-dong, per noi uno dei migliori film dell'edizione 2018 del Festival di Cannes. Nella sua recensione Pier Maria Bocchi lo accosta a Bong Joon-ho e a Park Chan-wook, di cui vi riproponiamo questo film invisibile realizzato insieme al fratello.

Esattamente un anno fa esordiva su Netflix l'attesa serie creata da Matt Groening. A breve sarà disponibile la seconda stagione. Possibile competere con I Simpson e Futurama ? Dobbiamo proprio farlo?

La citazione

«Guardatevi da tutte le imprese che richiedono vestiti nuovi (H.D. Thoreau)»

scelta da
Carolina Crespi

cinerama
8853
servizi
3252
cineteca
2898
opinionisti
1987
locandine
1044
serialminds
855
scanners
494
In edicola: Martedì, 17 Settembre, 2019

Origami di Eleonora Marangoni: terza puntata, analisi di Emanuela Martini sul personaggio di Sam Spade, terza parte dello Speciale Pedro Almodóvar, Lost Highway su Charles Manson, Speciale Venezia 76: terza parte delle recensioni, Serial Minds di La tamburina, locandina di Diego Maradona di Asif Kapadia e tanto, tanto altro.

Acquista il numero
o accedi agli articoli digitali

Editoriale


Editoriale n° 38/2019

Come sempre, quando si tratta di fare il bilancio della Mostra del cinema di Venezia, arriviamo tardi, dopo la consegna dei premi, in ritardo di una decina di giorni. Per pura questione di tempistiche, certo, e per fortuna: facciamo una rivista di carta, i tempi della stampa sono quello che sono, e ci servono per ponderare meglio le cose. E dunque, che dire del Leone d’oro assegnato a Joker, primo cinecomix in Concorso in un grande festival, futuro campione d’incasso a livello globale, sicuro «protagonista della notte degli Oscar», etc.? Se per le nostre firme (non tutte, certo: Film Tv non è bello, se non è litigarello) il film di Todd Phillips non è un capolavoro, non significa che non sia un film importante. Certo, nel raccontare la origin story dell’antagonista di Batman non si esime dal trovare il classico, americanissimo, trauma strappalacrime che ne giustifichi il comportamento patologico, la logica aberrante, perché anche il male vuole i suoi alibi. Ma, al contempo, ed è la cosa che ci interessa, è un blockbuster che modula nel macrogenere cinecomix (vedi l’illuminante I cancelli del cielo sul Film Tv numero 32/2019) un rapporto tra spettatore e personaggio complesso, tra compassione e condanna, mettendo in difficoltà il posizionamento morale di chi guarda. E se considerate che Joker (spinoff di Il Cavaliere oscuro di Nolan, possibile prequel di La notte del giudizio, ribaltamento di Re per una notte, cripto-remake di Taxi Driver...) non è solo il ritratto di un antieroe, ma è soprattutto un film sul populismo, sulle dinamiche che portano un uomo a diventare capopopolo, capirete che non è certo banale, oggi, porsi domande su questo argomento (come fa Vox Lux, ora in sala), e non dare risposte troppo certe, troppo semplici, in un film fatto per milioni di persone. Quindi no, non ci si può lamentare del Leone a Joker. Ci si può lamentare, in chiusura di un festival che abbiamo amato, delle parole con cui Alberto Barbera, in un’intervista a “Público”, parla di un autore come Pedro Costa, per cui non smetteremmo mai di spendere superlativi, definendo le sue opere troppo radicali, troppo poco distribuibili, troppo autoreferenziali (cosa decisamente discutibile). Ma troppo per chi? Alla Mostra, tra cinecomix intelligenti e autori-sì-ma-di-cinema-popolare, ci può essere spazio anche per la ricerca. Il mondo è cambiato, il cinema sta cambiando, e la Mostra - come nessun altro festival - sa stare al passo coi tempi: il rischio (e sì, anche il rischio di premiare un film importante come Joker) è quello di uniformarsi verso il gusto global del tempo e non preservare le opere che fanno arte cinematografica, non dare visibilità a film che sono di troppo per il mercato. Se non lo fa un festival, mi chiedo, chi? 

Film Tv Rewind

rewind-ridotte-0_0.JPG

News
20 Settembre 2019

Fuori(le)Serie #013

No, non si tratta del nuovo film di Woody Allen e no, Amazon Prime Video non ha cambiato idea al riguardo. Un grosso sì invece a Matt...

News
19 Settembre 2019

Addio e grazie per tutte le news #178

Ormai è cosa nota e potrebbe già essere inserita come definizione nei cruciverba per principianti. Con una serie di...

News
18 Settembre 2019

Addio e grazie per tutte le news #177

Perché scegliere per forza tra quantità e qualità, han sentito dire a Martin Scorsese mentre...

News
17 Settembre 2019

Addio e grazie per tutte le news #176

L'Anica – non l'Associazione nazionale italiana cavallo arabo, bensì l'Associazione nazionale...

News
13 Settembre 2019

Fuori(le)Serie #012

Dalla perfida mente geniale del creatore di BoJack Horseman, Raphael Bob-Waksberg, arriva su Amazon Prime Video Undone...

News
12 Settembre 2019

Addio e grazie per tutte le news #176

Quest'anno sarebbero stati cent'anni di Cat, al secolo Giulio Cattivelli, che...

Articolo - Locandina
11 Settembre 2019

Tra i film di Venezia Classici 2019 uno dei più noti è Lo sceicco bianco di Federico Fellini, restaurato dalla Cineteca di Bologna. Ve ne riproponiamo la locandina di Emanuela Martini....

News
10 Settembre 2019

Addio e grazie per tutte le news #175

Mettersi a fare la lista dei premi...

News
7 Settembre 2019

Mentre aspettiamo la cerimonia di premiazione, che comincerà alle ore 19, raccogliamo i pronostici di tutti i collaboratori presenti al festival nel nostro TotoLeone 2019.

Per ogni critico...

Articolo - Servizio
6 Settembre 2019

Appena fuori Modena ci fermiamo per visitare un multiplex consigliato da alcuni esercenti, il Victoria. Appena entrati, si nota la passione cinefila che trasuda...

Pagine

La Newsletter di FilmTv

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy