Home

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Adriano Aiello dice che Nikita è il film da salvare oggi in TV.
Su Cielo alle ore 21:15.

Dal primo luglio sarà interamente disponibile su TIMVision l’ottima serie crime western che Graham Yost ha costruito attorno al personaggio inventato dallo scrittore Elmore Leonard. Vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

Quest'anno la regista argentina Lucrecia Martel sarà la presidentessa di giuria alla Mostra del cinema di Venezia. Ne approfittiamo per riproporre la recensione di Zama , suo capolavoro.

Una delle sezioni del Cinema Ritrovato si chiama Le serate in Piazza Maggiore: proiezioni di capolavori della storia del cinema su uno schermo gigante. Quest'anno tra i film proiettati ci sarà il capolavoro di Francis Ford Coppola, di cui vi riproponiamo la locandina di Mariuccia Ciotta.

Dopo l’elezione di Donald Trump del 2016, Mauro Gervasini realizza una ricognizione sui film e i cambiamenti a Hollywood durante i due mandati del primo presidente americano nero, Barack Obama. Vi riproponiamo le sue riflessioni.

Siamo gli Oscar, e per rispondere a #OscarsSoWhite ora sì che ci preoccupiamo di dare visibilità agli artisti Neri e Donna! Ma in modo meccanico, superficiale e tutto sommato dannoso. Un'analisi di Ilaria Feole del 2018, pienamente attuale.

La citazione

«What happened to Gary Cooper? The strong, silent type. That was an American. He wasn’t in touch with his feelings. He just did what he had to do. (David Chase - The Sopranos)»

cinerama
8717
servizi
3140
cineteca
2841
opinionisti
1930
locandine
1033
serialminds
833
scanners
491
In edicola: Martedì, 25 Giugno, 2019

Un ricordo speciale di Massimo Troisi, legame tra Cinema e Hip Hop con interviste a Mykki Blanco e Luca Bandirali, i migliori film italiani: Mamma Roma, Serial Minds di Catch 22, locandina di Fantasmi di Don Coscarelli e tanto, tanto altro.

Acquista il numero
o accedi agli articoli digitali

Editoriale


Editoriale n° 26/2019

Nelle edicole scelte per il test (quelle della provincia di Varese) e online potete acquistare S01 - 100 prime stagioni di serie tv che hanno conquistato lo sguardo (e il cuore) di Film Tv: un libro agile e denso, che vuole essere una guida, un piccolo aiuto, in fondo anche uno scacciapensieri (quanti rovelli, sull’homepage di Netflix, eh?), per decidere le cose buone e giuste a vedersi, oggi, nel momento in cui piattaforme e canali producono serie su serie, in numeri non sostenibili (secondo IMDb nel 2018 sono state 7.759). È un volume che si basa sul lavoro incessante della rubrica Serial Minds, curata e coordinata da Alice Cucchetti, rubrica di cui andiamo fieri, anche se non tutti i lettori cinéphile le seguono, le serie, e tant’è. Ed è un peccato. Perché mentre il cinema al cinema arranca, e arranca nonostante tutti noi e tutto il nostro, fortissimo, amore, fuori dalle sale c’è movimento, la tecnologia cambia, l’immaginario si evolve, e mai come oggi c’è bisogno di una guida, per capire, per capirsi e così sia. Per esempio: oggi, probabilmente, si sta aprendo un panorama di forme nuove, in cui cinema e tv lasciano il posto, semplicemente, allo streaming, con tanti saluti a cinematic tv e stupide querelle (è meglio il cinema o la tv? La tv deve essere tv e non cercare di essere cinema?) etc. Prendete Too Old to Die Young di Refn (e leggete lo speciale critico sul prossimo numero): lui dice che è «un film di 13 ore», l’esperto di televisione lo guarda perplesso come fosse sotto la tenda di un circo sciocchino (perché è diviso in puntate, allora?), e il fatto è che entrambi han ragione. Di certo c’è che è impossibile, per chi è sensibile ai cambiamenti dell’immaginario, non esser colpito da questa serie, film, cosa, che schifa le basi della bella scrittura, del politicamente corretto con tutti i suoi hashtag, e si pone in streaming, sui nostri dispositivi, come fosse una lenta, lentissima visita (guidata, perché narrativa) a un museo, a una personale, a un ambiente d’artista (come un Edward Kienholz urbano, o un Mike Nelson con coolness). Oppure prendete The Romanoffs, una delle grandi cose dell’anno scorso: un’opera che sceglie di andare su Amazon, di uscire settimana dopo settimana, puntata dopo puntata, di andare contro lo streaming (anche se poi, disponibili tutte le puntate, la logica dello streaming vince): una cosa che sceglie di ricorrere al vecchio linguaggio della tv, del denigratissimo tv movie (non c’è proprio niente di cinematic qui dentro), ma insieme propone uno slancio fondamentale: perché se è vero che mai come oggi l’unità minima della serie non è la puntata come ai tempi che furono, ma la stagione, in The Romanoffs no: non è la puntata, non è solo la stagione, ma è proprio il concetto, il disegno, la scelta, quello che lega i personaggi, quello che sta dietro tutto, quello che lo spettatore è chiamato a ricostruire, a soppesare dietro ogni storia. Un tempo avremmo detto che la protagonista, qui, è sopra tutto la visione del mondo. Che era una cosa, la cosa, d’autore.

L'aria diventa elettrica

Dal 14 giugno disponibile su Amazon Prime Video Too Old to Die Young, serie tv noir realizzata da Nicolas Winding Refn. Che in questi giorni la presenta al Festival di Cannes, poco dopo aver lanciato (anche da Milano) un suo sito traboccante di prelibatezze cinefile underground, accessibili gratuitamente, e poco prima di imbarcarsi in nuove, fantasmagoriche avventure cinematografiche ancora top secret. Non piace a tutti il cinema di Nicolas Winding Refn, per gli amici NWR, e va bene così. Però piace a noi, per questo lo speciale. Buona lettura!

News
21 Giugno 2019

L’ansia da supermercato sconfinato la sconfigge solo una buona lista della spesa: la prima serie araba di Netflix, ma anche la seconda stagione della prima serie tedesca, oltre agli inglesi dell’...

News
18 Giugno 2019

Sarebbe stata una sorpresa il contrario
Jim Jarmusch
è ancora costretto, più o meno di malavoglia, a fare pubbliche relazioni per spingere I morti non muoiono...

Articolo - Un post al sole
18 Giugno 2019

JR

Un post al sole - n° 24/2019

News
17 Giugno 2019

Addio a Franco Zeffirelli
È scomparso, nella sua...

Articolo - Locandina
17 Giugno 2019

1979-2019: Quarant'anni di Alien, film cult di Ridley Scott. Sabato 8 giugno per festeggiare Film Tv Lab ospiterà una maratona notturna organizzata nell'ambito del Festival dell'...

Articolo - Locandina
17 Giugno 2019

Il Festival del Cinema Ritrovato che si terrà a Bologna dal 22 al 30 giugno ha in programma una retrospettiva su Jean Gabin, a cui dedichiamo anche noi il n° 25 di Film Tv. Riproponiamo dunque la...

News
14 Giugno 2019

Si stava meglio quando si stava pagani
Non che la chiesa cattolica, in quanto braccio armato, secolare e burocratico della fede che dovrebbe rappresentare, abbia fatto solo...

News
13 Giugno 2019

L'amaro calice
Si mettano a letto i bambini, che è arrivato il momento di guardarsi in faccia e parlare di cose scabrose e diseducative. C'è uno spettro umano che si muove...

News
11 Giugno 2019

Più Bill Murray per tutti
Il mito di re William, l'anarchico conquistatore di Hollywood, è grande tanto quanto il piffero che gli frega a Bill Murray di...

Articolo - Cineteca
11 Giugno 2019

Derek Zoolander sta per conquistare il quarto titolo consecutivo di “modello dell’anno”, che però viene assegnato all’emergente Hansel. Lo stilista Mugatu lo ingaggia comunque per la sua nuova...

Pagine

La Newsletter di FilmTv

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy