Home

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Adriano Aiello dice che 48 ore è il film da salvare oggi in TV.
Su Paramount Channel alle ore 02:30.

La ricerca di riscatto di un mite toelettatore di cani, la discesa agli inferi di un ex pugile manesco. Il nuovo film del regista di Gomorra torna nella terra di nessuno delle fiabe dark. Premiato come migliore attore al Festival di Cannes il protagonista Marcello Fonte.

Il 18 maggio arriva su Netflix la seconda attesissima stagione di Tredici . Dove eravamo rimasti?

Esiste davvero gente che non ama la musica?

Christophe Honoré quest'anno è al Festival di Cannes con Plaire, aimer et courir vite , in gara anche per la Queer Palm. Vi riproponiamo uno degli Scanners a lui dedicati.

Un saluto a Ermanno Olmi con le parole di Gianni Amelio.

La citazione

«Lui adesso vive ad Atlantide / con un cappello pieno di ricordi / ha la faccia di uno che ha capito / e anche un principio di tristezza in fondo all'anima / nasconde sotto il letto barattoli di birra disperata / e a volte ritiene di essere un eroe. (Francesco De Gregori - Atlantide)»

scelta da
Matteo Bailo

cinerama
7947
servizi
2579
cineteca
2543
opinionisti
1650
locandine
980
serialminds
707
scanners
466
In edicola: Martedì, 19 Giugno, 2018

Lost Highway su Marcello Mastroianni, intervista a Joachim Trier, quinto appuntamento con la rubrica Sotto Controllo, Scanners di Colombus, Serial minds della seconda stagione di Atlanta, locandina di Il segno di Zorro di Rouben Mamoulian e tanto, tanto altro.

Acquista il numero
o accedi agli articoli digitali

Editoriale


Restiamo umani

La notizia è questa. La settimana scorsa negli Stati Uniti sono scesi in sciopero i baristi di tutti i casinò del paese. Tra Las Vegas, Atlantic City, Reno e le riserve indiane, parliamo di 50 mila persone. Era stata annunciata una loro futura sostituzione con “bracci meccanici” che rispondono alle comande degli avventori, e versano da bere. Fra l’altro, arti robotici brevettati a Torino, quindi la cosa un poco ci riguarda. Non sappiamo come finirà, ma certo il segnale è allarmante. Anche per l’immaginario. Cosa sarebbe il cinema americano senza i barman? In ben due generi - western e commedia - hanno o hanno avuto il ruolo dello psicologo, qualche volta attivo (interagisce, dà consigli, all’occorrenza manda al diavolo) altre semplice ascoltatore indaffarato. In Sfida infernale di John Ford il dialogo relativo forse più bello. «Mec» chiede Wyatt Earp «sei mai stato innamorato?». «No, ho fatto il barista tutta la vita». Ecco, appunto. Ma tralasciando almeno un altro centinaio di esempi memorabili (uno però non riesco a evitarlo: una barista da saloon, Linda Hunt in Silverado di Lawrence Kasdan, personaggio magnifico) credo di poter eleggere a rappresentante di tutta la categoria il leggendario Vincent Gardenia di Skin Deep - Il piacere è tutto mio di Blake Edwards, al quale il protagonista erotomane John Ritter chiede esplicitamente: «Posso essere curato?». La risposta la trovate anche su YouTube; possiamo però ricordare che la medicina prescritta non è, per dire, il bromuro, ma lo scotch whisky J & B. Pare funzioni. La sera prima di scrivere questo pezzo incontro Mariuccia Ciotta e Roberto Silvestri, ai quali anticipo il contenuto dell’editoriale. «Dovresti vedere Passengers con Jennifer Lawrence» sostengono, titolo che non mi dice niente, così come il nome oscuro del regista norvegese Morten Tyldum. E invece li ringrazio, perché nel film c’è un’astronave che trasporta la protagonista e Chris Pratt verso una meta dove non arriveranno mai vivi, sulla quale oltre a loro è sveglio solo un barista interpretato dall’inglese Michael Sheen. Si chiama Arthur, richiama un po’ il Lloyd di Shining ma è più affabile, non è un fantasma ma un androide, benché senziente e dotato di libero arbitrio. Splendida figura. Tra l’altro, Mariuccia e Roberto mi dicono del film mentre siamo seduti sul patio di un bar, intorno a noi solo esseri umani. Meglio così.

Speciale Cinerama - Cannes 2018

Tutte le recensioni dei film in concorso
#Cannes71

Cannes71-LineUp.jpg

News
23 Giugno 2018

Continua il curioso processo di fertilizzazione cinematografica dell'Arabia Saudita, dove lo scorso dicembre il cinema è tornato a essere legale dopo 35 anni di...

News
23 Giugno 2018

Da non confondersi con Senza un attimo di tregua – memorabile thriller di fine anni '60 diretto da John Boorman, rifatto 30 anni dopo da Brian Helgeland e Mel Gibson (Payback – La...

News
22 Giugno 2018

Nella nutrita colonna sonora di Baby Driver sembrava non mancare nessuno dei (numerosi) feticci musicali di Edgar Wright – che fra gli addetti ai lavori...

News
21 Giugno 2018

Vecchi come la polvere e con due carriere bizzarre e mai noiose alle spalle, non poteva esserci miglior coppia estemporanea per dare potenziale lustro all'indipendente Emperor...

News
21 Giugno 2018

Precisione e disciplina, a quanto pare, sono due dei segreti del successo di George Clooney. Che dal 2002 a oggi, anno in cui ha debuttato dietro la macchina da presa con ...

News
20 Giugno 2018

Qualche tempo fa John Lasseter – che a metà degli anni '80 era stato fra gli impiegati originali della prima Pixar, crescendo fino ad arrivarne ai vertici...

News
20 Giugno 2018

Un precedente tentativo di adattare Le streghe era stato fatto nel 1990. Una produzione anglo-americana condotta dal creatore dei Muppet Jim Henson diede le chiavi di...

News
19 Giugno 2018

Eurovision è stato il disperato tentativo di dare agli europei qualcosa di inutile su cui litigare per qualche giorno all'anno, sfogando tensioni e odi campanilistici e magari...

Articolo - Telepass: Servizio
19 Giugno 2018

Chi era Anthony Bourdain? Non sappiamo.

News
19 Giugno 2018

Lionel Ritchie lo conosceva personalmente e ammirava profondamente quello che Sammy Davis Jr. aveva ottenuto nella sua carriera, per se stesso ma anche, più in...

Pagine

La Newsletter di FilmTv

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy