Glossario

Glossario


 

Molti lettori ci hanno scritto nel corso degli anni chiedendoci di definire alcuni termini che abbiamo adoperato in articoli e recensioni del nostro settimanale. La nuova versione del sito di FilmTv ci offre finalmente la possibilità di iniziare a raccogliere queste definizioni dando loro una casa e una modalità di visualizzazione. I termini sono ancora pochi (ma cresceranno) eppure è già una bella sorpresa verificare ad esempio quante volte è stata utilizzata la parola kammerspiel nella storia di FilmTv (grazie Giulio!).

Clicca su una delle lettere qui sopra per spostarti ai termini che iniziano con quella lettera.

A

ADHD cerca il termine

Acronimo di Attention Deficit Hyperactivity Disorder. Con questa espressione, traducibile in italiano come "sindrome da deficit di attenzione / iperattività", si identifica un disturbo del neurosviluppo caratterizzato da difficoltà nel mantenere l'attenzione, da eccessiva attività e/o da difficoltà nel controllare il proprio comportamento.

Aptico cerca il termine

Aggettivo che deriva dal greco haptikos, "tocco". Un'"immagine aptica" ha una valenza sinestetica, il che significa che scambia o fonde due sensi, in questo caso la vista e il tatto. Un'immagine aptica porta, tramite la vista, a sentire consistenza di quello che stiamo guardando.

Argot cerca il termine

Letteralmente "gergo", registro linguistico utilizzato da alcuni gruppi sociali per escludere gli esterni dalla conversazione, rafforzando così il senso di appartenenza e "criptando" i propri messaggi.

Arthouse cerca il termine

Espressione che identifica un'ampia categoria di film, solitamente di produzione indipendente, che si rivolgono a un pubblico prevalentemente di nicchia, realizzati senza scendere a compromessi con il mercato ma, anzi, assecondando al massimo la visione personale del regista.

Arty cerca il termine

Indica - spesso in senso peggiorativo - prodotti culturali pretenziosi ed estetizzanti, che si fregiano della qualifica di arte.

Aspect ratio cerca il termine

Il "rapporto d'aspetto", quello fra altezza e larghezza di un'immagine. Al cinema e in tv è usato per definire la forma del quadro del prodotto audiovisivo. Alcuni esempi: 1.37:1 (formato "Academy"), 1.85:1 (formato panoramico), 2.35:1 o 2.39:1 (anamorfico Cinemascope / Panavision).

Aussie cerca il termine

Usata come sinonimo di cittadino australiano, precedentemente l'espressione veniva utilizzata per indicare gli emigrati di origine anglosassone, quindi bianchi, assumento di conseguenza una connotazione razziale.

B

Baggy cerca il termine

Scena musicale nata tra anni 80 e 90 in Gran Bretagna, connessa a quella Madchester di Manchester ma caratterizzata da sfumature più psichedeliche.

Bande dessinée cerca il termine

Letteralmente "striscia disegnata", espressione che indica i racconti a fumetti franco-belgi. Conosciute anche con l'abbreviazione BD. Tra le più celebri ci sono Asterix, Le avventure di Tintin e I Puffi.

Battuage cerca il termine

Nato all'interno della comunità gay, identifica luoghi frequentati da omosessuali in cerca di sesso occasionale.

Beur cerca il termine

Una persona nata in Francia ma di origini arabe.

Biometria cerca il termine

La disciplina che studia i fenomeni biologici di un organismo. Un sistema biometrico permette quindi di riconoscere un individio in base a elementi fisiologici caratteristici, come l'iride, la forma del volto etc.

Blurb cerca il termine

Un commento da fascetta. Coniato dall'umorista Gelett Burgess che, nel 1907, sulla copertina di un suo scritto, mise la foto di una donna, l'immaginaria miss Blurb, che decanta l'opera e il suo autore.

Body double cerca il termine

Sta per controfigura.

Bootleg cerca il termine

Termine inglese utilizzato per indicare registrazioni effettuate e distribuite illegalmente - in certi casi perché il prodotto originale non ha avuto un'uscita ufficiale - che diventano oggetti di collezionismo e talvolta di culto.

Bovarismo cerca il termine

Il termine, coniato a partire dal nome della protagonista del romanzo del 1856 di Gustave Flaubert Madame Bovary, identifica l'atteggiamento - poi teorizzato dal filosofo Jules De Gaultier - di chi, perlopiù insoddisfatto della propria esistenza ma incapace di intervenire concretamente per modificarla, finisce per immaginare un'immagine distorta di se stesso, evadendo sistematicamente dalla realtà.

Broadcaster cerca il termine

Dal verbo to broadcast, che letteralmente significa "diffondere ampiamente", indica quindi l'emittente tv (o radio) che fornisce un servizio di trasmissione. Si usa anche per definire conduttori e giornalisti radiotelevisivi.

Bug cerca il termine

Nel linguaggio informatico sta a indicare un errore di progettazione in un componente hardware o di scrittura nel codice sorgente di un software.

C

Cafonal cerca il termine

Coniato da Roberto D'Agostino, secondo Luca Mastrantonio "una categoria dello spirito", associabile "al cafone che vuole fare lo chic come al radical che si finge nazionalpopolare".

Caméra-stylo cerca il termine

Traducibile come "cinepresa-penna". L'espressione, coniata da Alexandre Astruc nel 1948, indica un linguaggio cinematografico capace di piegarsi al servizio del regista tanto da concretizzarne la visione del mondo, proprio come fa la penna per lo scrittore.

Cancer movie cerca il termine

Sottogenere di film drammatico (spesso strappalacrime) costruita attorno alla terribile malattia di un personaggio principale.

Cell animation cerca il termine

La tecnica di animazione tradizionale che prevede la realizzazione manuale dei disegni.

Chick flick cerca il termine

Termine dispregiativo riferito a una tipologia di film pensati e costruiti per un pubblico prevalentemente femminile, come le commedie romantiche.

Clickbaiting cerca il termine

Letteralmente "esca da click". Si tratta di un meccanismo che si serve di contenuti internet creati ad hoc per attirare il maggior numero di utenti e aumentare di conseguenza le rendite pubblicitarie. Di norma vengono utilizzati slogan sensazionalistici e ingannevoli, che rimandano a link fasulli.

Cliffhanger cerca il termine

La brusca interruzione di una narrazione (solitamente un episodio tv) in concomitanza di un colpo di scena.

Close-up cerca il termine

Il classico primo piano, un'inquadratura che serve a mostrare un dettaglio della scena, usato per creare un'immediata immersione nel film.

Clubbing cerca il termine

(o "Club culture") La pratica subculturale di frequentare locali notturni in gruppo, bevendo, ballando e talvolta facendo uso di droghe. In ambito musicale identifica soprattutto musica dance e elettronica.

Coffee table book cerca il termine

Letteralmente "libro da tavolino da caffè", identifica un volume pregiato e di grandi dimensioni, con varie fotografie e/o illustrazioni, posto di solito su un tavolino nel soggiorno, a disposizione degli ospiti.

Commedie Ealing cerca il termine

Si tratta di una serie di commedie brillanti girate negli Ealing Studios londinesi immediatamente dopo la fine della seconda guerra mondiale, caratterizzate da uno spirito satirico e una certa sofisticatezza di scrittura. Alcuni esempi: Sangue blu di Robert Hamer (1949), Lo scandalo del vestito bianco (1951) e La signora omicidi (1955) di Alexander Mackendrick.

Controller cerca il termine

Sono dei joystick attraverso cui è possibile interagice con il mondo virtuale.

Crawl cerca il termine

(per esteso Opening Crawl) La caratteristica sequenza iniziale di ogni film della saga di Star Wars, dove il testo scorre dal fondo dello schermo verso il centro.

Cross-dressing cerca il termine

L'atto di vestire abiti tradizionalmente legati al sesso opposto.

Cruising cerca il termine

Oltre a significare "andare in crociera", in gergo colloquiale sta per "andare a donne (o uomini)", uscire alla ricerca di un partner sessuale occasionale.

Cut-up cerca il termine

Una tecnica letteraria dadaista, resa poi celebre da William S. Burroughs, che consiste nel tagliare fisicamente parole o frasi di un testo per poi riassemblarle e comporne di nuove.

Cyberpunk cerca il termine

Sottogenere della sci-fi, descrive realtà distopiche dominate dalla tecnologia.

D

DASPO cerca il termine

Acronimo di "divieto di accedere a manifestazioni sportive", una misura con cui si cerca di arginare la violenza negli stadi.

De-aging cerca il termine

Una tecnica che utilizza la computer grafica per ringiovanire gli attori in un film, solitamente nei flashback. Il risultato si può ottenere ritoccando digitalmente il volto dell'interprete, oppure sovrapponendo un'elaborazione in CGI del viso ringiovanito a quello di una controfigura.

Debunking cerca il termine

È un'espressione di provenienza anglofona, ormai d'uso comune anche in Italia, di ambito giornalistico: è la smentita, dati alla mano, delle fake news.

Decalogo di Knox cerca il termine

Una serie di regole di base che ogni giallo deduttivo dovrebbe seguire per permettere al lettore di raggiungere la soluzione dell'enigma, compilate nel 1929 dallo scrittore Ronald A. Knox e pubblicate in appendice a una raccolta da lui curata.

Deep learning cerca il termine

L'apprendimento, da parte di intelligenze artificiali, di dati che non sono forniti dall'uomo ma che vengono appresi tramite l'uso di algoritmi di calcolo statistico.

Deep web cerca il termine

Il web sommerso, letteralmente "profondo": sono contenuti internet non indicizzati dai motori di ricerca, dunque talvolta illegali.

Deepfake cerca il termine

Una tecnica digitale che si serve dell'intelligenza artificiale per sostituire corpi e volti in una foto o in un video, sovrapponendoli a quelli altrui, Il deepfake è nato e utilizzato soprattutto per creare false immagini pornografiche, bufale e fake news.

Digital divide cerca il termine

Letteralmente "divario digitale", ossia lo scarto tra coloro che hanno le possibilità e/o le capacità di utilizzare le tecnologie informatiche e coloro che non ne fruiscono, e che perciò si ritrovano sempre più emarginati dalle dinamiche della società dell'informazione.

Dime novel cerca il termine

Traducibile in italiano come "romanzo da quattro soldi" (letteralmente "da 10 centesimi"), identifica un tipo di racconti popolari che si sono diffusi negli Stati Uniti in un arco di tempo compreso tra il 1860 e il 1895, corrispondenti ai cosiddetti penny dreadful britannici, generalmente ambientati al tempo dei pionieri, della rivoluzione o della guerra civile.

Dissing cerca il termine

Termine di slang afroamericano, deriva da "disrispecting", "offendere": nato in ambito musicale, indica spesso le frequenti faide del mondo hip hop.

Doppelgänger cerca il termine

Derivato dal tedesco (doppel, ovvero "doppio" e gänger, "che va"), fa riferimento al duplicato di un individuo. Spesso si usa in relazione al "gemello cattivo" di un personaggio o a un'altra versione di se stesso dovuta a un paradosso temporale. Un esempio celebre nella letteratuta è Lo strano caso del dottor Jekyll e mister Hyde.

Dropout cerca il termine

Un individuo che sceglie di vivere ai margini della società, un vagabondo che insegue l'avventura, il romanticismo, la ricerca interiore.

Délabré cerca il termine

Letteralmente vuol dire "rovinato", "in cattive condizioni", ma nella moda e nell'arte ha un'accezione positiva: identifica uno stile intenzionalmente decadente e vintage.

E

Easter egg cerca il termine

Letteralmente "uovo di Pasqua", che indica un contenuto nascosto, mimetizzato dagli autori di un prodotto appositamente per i fan più attenti; in ambito cinematografico ne fa largo uso, per esempio, la Pixar.

Ecfrasi cerca il termine

Di etimo greco, significa "descrizione a parole di un'opera d'arte visiva".

Eco-vengeance cerca il termine

Letteralmente "punizione ecologica": un genere cinematografico in cui la natura si ribella all'uomo, vedi alla voce Gli uccelli di Hitchcock.

Eerie cerca il termine

Utilizzato dal critico culturale Mark Fisher nel saggio "The Weird and the Eerie". I due vocaboli, privi di una precisa corrispondenza nella lingua italiana, sono traducibili grosso modo come "strano" e "inquietante" e identificano altrettante forme del sentire e del narrare nella contemporaneità.

Effetto Pulfrich cerca il termine

Dal nome del fisico Carl Pulfrich che lo documentò nel 1922, si tratta di un'illusione ottica che genera un effetto 3D, utilizzata per programmi tv.

Embedded cerca il termine

Si usa in riferimento ai reporter che lavorano al seguito di un esercito, accettandone la protezione ma anche le limitazioni alla libertà di movimento e di espressione. Il termine deriva dall’elettronica e si può tradurre con "integrato".

Endorsement cerca il termine

Deriva dal linguaggio bancario, ma è diventato un sinonimo di sostegno dichiarato a una persona o a un programma politico.

Esperpéntico cerca il termine

Grottesco, assurdo, che deriva dal genere letterario spagnolo esperpénto.

Eteronormatività cerca il termine

L'espressione indica un modello culturale nel quale l'eterosessualità e i ruoli di genere tradizionali costituiscono l'unica norma prevista dalla società, mentre tutti gli altri orientamenti e identità di genere sono considerati "deviazioni".

Eurospy cerca il termine

Il nome che in America venne dato al cinema di spionaggio all'italiana, un sottogenere low budget nato negli anno 60 sulla scia del boom dei film di 007, e i cui progetti venivano spesso realizzati grazie a co-produzioni europee.

Expanded cinema cerca il termine

Espressione coniata nel 1970 da Gene Youngblood nel testo omonimo, identifica un tipo di cinema "espanso" che, coinvolgendo arti differenti, mira a uscire dai confini dello schermo per dare vita a uno spettacolo totale.

Exploitation cerca il termine

Genere cinematografico anni 60-70 che sfruttava i propri contenuti forti (sesso e violenza) mettendo in secondo piano l'elemento artistico. I B movie che ne facevano parte venivano proiettati in sale specializzate, dette grindhouse.

F

Fact checking cerca il termine

È un'espressione di provenienza anglofona, ormai d'uso comune anche in Italia, di ambito giornalistico: è il lavoro di verifica di fatti e fonti.

Factual cerca il termine

Una macro categoria televisiva che, dagli anni '90 in poi, comprende tutti i programmi basati sulla registrazione di fatti reali e non su invenzioni narrative e scrittura a priori, dal reality al documentario, attraversando tutte le ibridazioni intermedie e contrapponendosi dunque alla pura fiction.

Fake news cerca il termine

È un'espressione di provenienza anglofona, ormai d'uso comune anche in Italia, di ambito giornalistico: vuol dire notizia falsa, spesso costruita ad hoc.

Fanservice cerca il termine

Letteralmente "servizio per i fan", sta a indicare un tipo di materiale narrativo non necessario o non previsto all'interno di un racconto, che viene inserito strategicamente con lo scopo di compiacere il pubblico con facilità.

Femminismo intersezionale cerca il termine

Una corrente del femminismo che si basa sull'intersezionalità, cioù sul concetto (elaborato dalla giurista Kimberlé Williams Crenshaw) di compresenza e interconnessione delle forme di oppressione delle minoranze e delle discriminazioni subìte da varie identità sociali, con l'obiettivo di unificare la lotta per i diritti e l'uguaglianza.

Flash mob cerca il termine

Un evento improvviso e fuori dall'ordinario che coinvolge una folla, di solito organizzato online.

Flic cerca il termine

Dallo slang francese: "poliziotto", "sbirro". Nella terminologia del cinema di genere si utilizza per definire il poliziesco d'oltralpe.

Frat Pack cerca il termine

Soprannome di un gruppo di attori comici (Ben Stiller, Owen Wilson, Vince Vaughn...), spesso coprotagonisti in film dallo humour cameratesco (frat​ sta per confraternita).

G

Gagman cerca il termine

Attore comico o scrittore di gag

Gagè cerca il termine

La parola, in lingua romaní, è impiegata per identificare individui non rom o non appartenenti alla cultura rom.

Game master cerca il termine

Si tratta di una persona che, nell'ambito di un gioco di ruolo o di un videogame multigiocatore, agisce da narratore della storia, pianificatore delle sfide, punto di riferimento dei partecipanti, arbitro del gioco e moderatore.

Gameplay cerca il termine

Letteralmente "giocare il gioco". Il termine definisce l'intera esperienza qualitativa del fruitore del videogame, e comprende tutte le caratteristiche del contenuto, dalla trama allo stile, ma anche lo stesso meccanismo di gioco, la sua coerenza e la gamma di strategie, approcci e opportunità proposte al giocatore nelle varie situazioni.

Gamification cerca il termine

Il ricordo a dinamiche ed elementi tipici dei videogiochi in contesti non videoludici.

Gate folder cerca il termine

Confezione pieghevole in cartoncino.

Gender studies cerca il termine

In italiano "studi di genere". Con questa espressione si identifica un'area di ricerca interdisciplinare che si interroga sui significati socio-culturali della sessualità e dell'identità di genere, sviluppatasi a cavallo tra gli anni 70 e gli anni 80 negli Stati Uniti.

Gentlemen's agreement cerca il termine

Formula che indica un accordo fra due parti concluso in maniera informale e fondato sulla reciproca buona fede. A differenza, per esempio, di un contratto, non è legalmente vincolante e non può essere giudizialmente difeso.

Glory hole cerca il termine

Letteralmente "foro della gloria", ovvero un buco in una parete in cui poter svolgere (o assistere a) determinate pratiche sessuali mantenendo l'anonimato.

Great american songbook cerca il termine

Detto anche "GAS", indica l'insieme dei più importanti standard di musica americana popolare e jazz dell'inizio del XX secolo.

Grindhouse cerca il termine

Sale specializzate che proiettavano i b movie appartenenti all'exploitation, genere cinematografico anni 60-70 che sfruttava i propri contenuti forti (sesso e violenza) mettendo in secondo piano l'elemento artistico.

H

Headliner cerca il termine

Pezzo forte, artista principale di un evento.

Highbrow cerca il termine

L'ostentazione di riferimenti culturali sofisticati e intellettuali.

Hobo cerca il termine

Un individuo che sceglie di vivere ai margini della società, un vagabondo che insegue l'avventura, il romanticismo, la ricerca interiore.

Hoodie horror cerca il termine

Sottogenere con protagonisti gruppi di adolescenti killer (spesso incappucciati: hoodie significa infatti cappuccio).

I

Illbient cerca il termine

Genere dell'elettronica caratterizzato da una miscela di groove e funk, campionature hip hop e sound ambient, jazz e dub. Crasi di "ill" (termine che nello slang hip hop da un'accezione positiva) e "ambient", pare che il nome sia stato coniato da DJ Oliver per descrivere la musica prodotta da una comunità di artisti a inizio anni 90 nel quartiere di Williamsburg, New York.

Incel cerca il termine

"Involuntary celibate" (celibe involontario). Così si definiscono, in forum e community online, gli uomini che non si reputano abbastanza attraenti per trovare una partner, elaborando un'ideologia sconfinante nella sociopatia.

Infotainment cerca il termine

Crasi di "informazione" e "intrattenimento", indicante programmi che forniscono notizie spettacolarizzandole.

J

Jidai-geki cerca il termine

Indica opere teatrali o film ambientati nel periodo Tokugawa (1603-1868) e, in un'accezione più ampia, durante l'epoca Sengoku, mettendo al centro vicende di samurai, contadini e mercanti.

Juggernaut cerca il termine

Si riferisce a una forza inarrestabile, concreta o metaforica. Dal sanscrito "jagannatha", ossia "signore dell'universo", è uno degli appellativi della divinità induista Krishna.

Jump scare cerca il termine

("salto di paura"), identifica una tecnica dell'horror: spaventare lo spettatore con un evento improvviso e inaspettato.

K

Kammerspiel cerca il termine

Originato da una forma di teatro piccolo per dimensioni, sviluppatosi soprattutto nella Germania tra le due guerre, è un termine che indica generalmente una narrazione chiusa in spazi ristretti, claustrofobica, ad alto tasso di tensione psicologica.

Kinesis cerca il termine

Temine di etimologia greca, significa "movimento".

Krautrock cerca il termine

Nato in senso denigratorio, il termine indica la scena musicale tedesca degli anni 70, e uno stile tra prog ed elettronica.

L

Leitmotiv cerca il termine

Termine tedesco traducibile in italiano con "motivoconduttore". Indica un tema musicale ricorrente e associato a un luogo, un'idea, un oggetto, ma soprattutto a un personaggio.

Lettrista cerca il termine

Il lettrismo è un movimento teorizzato all'inizio degli anni 40 dallo scrittore, poeta e regista franco-rumeno Isidore Isou, basato sulla "decostruzione del linguaggio, ridotto all'insieme di lettere e segni, e sul disfacimento della forma e della pittura trasformata in poliscrittura".

Lip sync cerca il termine

La sincronia tra traccia audio registrata e il labiale di chi dovrebbe cantare (nelle performance in playback) o pronunciare le parole (nel doppiaggio).

Logomachia cerca il termine

Letteralmente identifica una questione vertente sull'uso e sul valore delle parole, o riguardante le parole a discapito dei fatti, mentre in senso più lato allude a una disputa vana, sofisticatamente verbosa.

Loop cerca il termine

Letteralmente "anello", ma anche "cappio": indica una successione ciclica che si reitera senza soluzione di continuità, come una struttura circolare o, in musica, una sequenza che si ripete ciclicamente.

Lumpen cerca il termine

Letteralmente significa "cencioso". Spesso è utilizzata come abbreviazione di lumpenproletariat, ovvero sottoproletariato, termine coniato da Marx e Engels.

M

Manic pixie dream girl cerca il termine

Si tratta di un'espressione coniata dal critico cinematografico Nathan Rabin a partire dal personaggio interpretato da Kirsten Dunst nel film Elizabethtown (2005), che identifica il prototipo della ragazza bella ed eccentrica che piomba nella vita del protagonista maschile, aiutandolo a crescere.

Mansplaining cerca il termine

Crasi tra man e explain, utilizzato per stigmatizzare l'atteggiamento di accondiscendenza con cui alcuni uomini forniscono alle donne spiegazioni non richieste su temi intorno ai quali le ritengono meno competenti.

Marivaudage cerca il termine

Il termine deriva dal nome del drammaturgo francese Pierre de Marivaux, attivo nel Settecento, maestro di intrecci amorosi eleganti, e indica dunque lo scambio di proposte galanti e raffinate.

Mash-up cerca il termine

Una composizione - una canzone, un filmato... - creata mescolando parti di produzioni pre-esistenti (per esempio sovrapponendo la voce di un brano e la melodia di un altro).

Meme cerca il termine

Parola che ha un'origine complessa, legata al concetto scientifico di unità auto-propagantesi. Nel linguaggio della rete sta ormai a indicare un'immagine, una frase, un video o una foto che appena pubblicati online si trasformano velocemente in un tormentone.

Micro-targeting cerca il termine

Una tecnica di marketing basata sulla profilazione personalizzata dell'elettorato, per costruire una propaganda mirata.

Midcult cerca il termine

Teorizzato da Dwight MacDonald per indicare i prodotti di una cultura media, tipica del gusto piccolo borghese, che si distacca da quella "di massa" per emulare quella "alta".

Midquel cerca il termine

Una narrazione "di mezzo" che si distingue dal sequel perché non porta avanti la storia originale ma colma vuoti o approfondisce fatti non esplorati in partenza.

Mise en abyme cerca il termine

("Messa in abisso") In origine indica un'immagine che contiene una piccola copia di se stessa, al cinema può indicare "un film nel film".

Mockbuster cerca il termine

"Falso" blockbuster, ovvero film che scimmiottano titoli di successo. Spesso distribuiti direttamente in home video oppure in tv.

Morphing cerca il termine

Un effetto digitale che permette la trasformazione graduale e fluida di un'immagine in un'altra. Possiamo intenderla come l'unione tra una dissolvenza incrociata e il warping (che sta per "deformazione"). Per esempio, in pochi attimi il volto di Al Pacino può diventare quello di Robert De Niro.

Movie Brats cerca il termine

ovvero i "monelli del cinema". Si tratta di un movimento di giovani registi cinefili determinati a rifondare l'industria del cinema (Steven Spielberg, George Lucas, Francis Ford Coppola, Brian De Palma e Martin Scorsese): nato negli anni 70, preparò il terreno per il sorgere della New Hollywood.

Murderabilia cerca il termine

Oggetti da collezione (indumenti, ciocche di capelli, etc.) appartenuti o realizzati da criminali e assassini.

Mythology series cerca il termine

Serie tv con una propria "mitologia": storia, floklore, regole, tratti ricorrenti e distintivi, quasi si svolgessero in un mondo a se stante.

N

New left cerca il termine

("Nuova sinistra"), indica i movimenti della sinistra radicale che, dagli anni 60, presero piede in Usa e in Gran Bretagna. A essa si riferì per la prima volta il sociologo Charles W. Mills in Letter to the new left (1960).

New woman cerca il termine

Una donna consapevole ed emancipata. Il termine fu utilizzato per la prima volta nel XIX secolo dalla femminista irlandese Sarah Grand.

Nine old men cerca il termine

L'espressione fu coniata da Walt Disney che, riferendosi scherzosamente ai nove giudici della Corte Suprema americana, identificava con essa i suoi nove animatori storici, autori di capolavori come Biancaneve e i sette nani.

O

Op-ed cerca il termine

Espressione anglosassone che identifica un articolo redatto da un collaboratore esterno alla redazione del giornale in chi ha luogo la pubblicazione, i cui contenuti possono non essere in linea con le linee del giornale stesso.

OTT cerca il termine

La sigla sta per "Over the Top" e indica la distribuzione di contenuti attraverso la rete internet, in diretta o previo download. La televisione OTT riguarda naturalmente le piattaforme streaming, ma oggi coinvolge inevitabilmente anche i broadcast lineari.

Overacting cerca il termine

Indica una performance esageratamente caricata, sopra le righe: un modus interpretativo a volte intenzionale (per esempio a teatro, o per alcuni ruoli volutamente eccessivi).

Ozploitation cerca il termine

Coniato dai registi Quentin Tarantino e Mark Hartley, nasce per definire l'ondata di film a basso budget girati in Australia tra gli anni 70 e 80, ma oggi si riferisce anche a blockbuster d'autore come Mad Max: Fury Road.

P

Panottico cerca il termine

Un progetto di carcere "circolare" in cui un unico guardiano può controllare tutti i prigionieri senza che essi capiscano se e quando sono sorvegliati.

Peep show cerca il termine

In origine uno strumento ottico che permetteva di vedere delle immagini, spesso a sfondo sessuale, tramite una lente di ingrandimento, oggi il termine indica uno spettacolo pornografico a pagamento effettuato dietro un vetro e dà il nome ai locali in cui avviene l'esibizione.

Peer-to-peer cerca il termine

Un sistema di condivisione di dati tramire il quale tutti i pc sono interconnessi, senza un server centrale.

Penny dreadful cerca il termine

Alla lettera "spaventi da un penny", ovvero brevi racconti dell'orrore molto diffusi nella Gran Bretagna dell'Ottocento. Furono precursori del romanzo gotico e del genere pulp.

PG13 cerca il termine

Negli Usa indica i film vietati ai minori di 13 anni non accompagnati. È la categoria più ricercata dai produttori.

Picture-in-picture cerca il termine

Letteralmente "immagine nell'immagine". Una funzione di alcuni televisori per cui un canale è visualizzato a schermo intero mentre contemporaneamente un altro compare in sovrimpressione, in un riquadro a lato dello schermo.

Pinku eiga cerca il termine

Genere cinematografico tipicamente giapponese. Nato alla fine degli anno 60, dal contenuto erotico softcore. È caratterizzato da un basso budget e da tempi di produzione molto brevi.

Pinky violence cerca il termine

Sottogenere del pinku eiga giapponese nato alla fine degli anni 60. Legato alla sexploitation, indica un filone cinematografico action molto violento, con protagoniste giovani fanciulle in cerca di vendetta.

Pitch cerca il termine

Letteralmente indica un'azione di lancio: per questo motivo si usa in contesti aziendali (per progetti imprenditoriali), sportivi (nel baseball), musicali (vedi Pitch Perfect) e ovviamente cinematografico-televisivi, dove indica il nucleo di un'idea narrativa, esposto in maniera chiara e concisa.

POV cerca il termine

Contrazione di Point of View (in italiano, punto di vista), fa riferimento all’uso della soggettiva per amplificare l’effetto realistico.

Prestige television cerca il termine

Usata per indicare una serialità con alti valori produttivi, complessità narrativa e cura !"cinematografica" della messa in scena.

Production values cerca il termine

"Valori produttivi", ovvero l'insieme di elementi tecnici di una produzione cinematografica (fotografia, scenografia, etc.).

Psycho biddy cerca il termine

Sottogenere dell'horror e del thriller incentrato su un'anziana ex celebrità, di sesso femminile e mentalmente instabile. A dargli il via, nel 1962, Che fine ha fatto Baby Jane?

Punch line cerca il termine

La frase finale di una storia o la battuta clou di una barzelletta, che con effetto sorpresa dà significato a quanto detto fino a quel momento.

Q

Queer cerca il termine

Storicamente tradotto con “eccentrico” o “insolito”, col tempo ha subito profondi cambiamenti, e oggi è usato per indicare un orientamento differente da quello eterosessuale o una identità di genere che rifiuta la normatività.

Quirky cerca il termine

Un individuo bizzarro, anticonvenzionale, ma nel senso positivo del termine: una persona la cui improbabilità affascina.

R

Reaction video cerca il termine

Un video che mostra la reazione emotiva di uno o più spettatori di fronte, per esempio, a una particolare puntata di una serie tv o al trailer di un film.

Ready made cerca il termine

"Già pronto", ossia un oggetto non trattato artisticamente, termine introdotto dalle avanguardie per riflettere sull'aura dell'oggetto d'arte.

Rendering cerca il termine

La generazione di immagini in computer grafica, a partire da descrizioni matematiche e algoritmi.

Repêchage cerca il termine

Ripescaggio

Retcon cerca il termine

Abbreviazione di Retroactive Continuity: un espediente molto usato nel fumetto e della fiction seriale, attraverso cui aggiustare, modificare o contraddire eventi avvenuti nel passato così da adattarli a nuovi sviluppi narrativi.

Robbery movie cerca il termine

Un genere cinematografico della categoria heist movie ("film del colpo grosso") che indica le opere in cui i protagonisti perpetrano una rapina.

S

Sadcom cerca il termine

Termine coniato dalla giornalista di "Vulture" Jenny Jaffe per definire quelle serie televisive che si muovono, forzandoli, nei confini della sitcom (il formato breve) per trattare temi esistenziali con riso spesso amaro.

Saltare lo squalo cerca il termine

Espressione che indica il momento in cui una serie tv, raggiunto l'apice, comincia a perdere qualità.

Sampling cerca il termine

"Campionamento": deriva dall'ambito musicale, dove indica il processo mediante il quale si seleziona e si acquisisce un frammento di una registrazione audio per poi riutilizzarlo, in modo più o meno creativo, in una nuova traccia originale.

Secondary culture cerca il termine

Espressione che definisce un segmento subculturale con norme, valori e comportamenti diversi da quelli dominanti.

Selling point cerca il termine

Abbreviazione della dicitura Unique selling proposition (USP) che, nell'ambito del marketing, identifica l'argomento principale attorno al quale ruota la pubblicità di un certo prodotto.

Serendipitismi cerca il termine

Deriva dall'espressione serendipità, coniata nel XVIII secolo da Horace Walpole per identificare momenti di fortunate coincidenze in cui capita di incappare per caso in felici scoperte, come accade ai protagonisti del film Serendipity.

Shaka cerca il termine

Identifica un gesto di saluto informale, nato nell'ambito della cultura surh hawaiana e diffusosi successivamente in tutto il mondo, consistente nell'estensione del pollice e del mignolo con le altre tre dita richiuse sul palmo della mano, ruotata enfaticamente avanti e indietro.

Shitstorm cerca il termine

Indica un fenomeno frequente sui social network e sulle piattaforme online in generale, per cui una persona (o un'azienda, o un evento...) si ritrova al centro di una bufera di critiche aggressive che sfociano in insulti e proclami d'odio.

Shlemiel cerca il termine

Termine di ogirine yiddish che indica un individuo inetto, imbecille, «incapace di comprendere ciò che gli accade» (Lo "shlemiel": ovvero, del non capire, Franco La Polla, Il nuovo cinema americano 1967-1975)

Shockvertising cerca il termine

Termine che nasce dall'unione di "shock" e "advertising" (pubblicità) e che indica tipologie di réclame sviluppate per avere un forte impatto emotivo sul pubblico.

Shooter cerca il termine

(Da "shoot", "girare") Un regista mestierante, assunto per confezionare un progetto senza particolari velleità autoriali.

Shot list cerca il termine

Il documento in cui è elencato tutto il necessario per effettuare una singola ripresa.

Showrunner cerca il termine

Il responsabile operativo delle serie televisive, una figura produttiva tipicamente americana, superiore di grado al regista e detentrice dell'autorità finale nell'ambito organizzativo e creativo della serie.

Sideshow cerca il termine

Un'attrazione secondaria o un numero minore.

Sindrome di Fonzie cerca il termine

Espressione che definisce il fenomeno per cui un personaggio minore consegue un'inattesa popolarità.

Slackness cerca il termine

In ambito musicale indica temi scorretti e osceni, soprattutto nel reggae (vedi Bob Marley). Letteralmente significa "svogliatezza", ovvero ciò che caratterizza i protagonisti di Slacker di Richard Linklater.

Slipcase cerca il termine

Un cofanetto cartonato utilizzato, per esempio, per le edizioni speciali di libri o dvd.

Slow burn cerca il termine

Una sequenza comica che da un semplice incidente evolve gradualmente in una situazione di caos.

Snuff cerca il termine

Nel gergo cinematografico indica una presunta tipologia di video amatoriali destinati al mercato nero che ritraggono torture e uccisioni reali, messe in pratica appositamente per la realizzazione del video. Per estensione, talvolta si associa il termine a scene particolarmente crude e realistiche.

Socialite cerca il termine

Il termine socialite, intraducibile in modo letterale, fu inventato nel 1928 da Briton Hadden, il co-fondatore (con Henry Luce) di “Time”, sulle cui pagine la parola vide la luce. Indicava persone ricche (segnatamente americane, che avevano cioè i soldi ma non la cultura e “i modi” attribuiti agli europei), audaci, dedite alla “bella vita”, che incarnavano l’euforia dei ruggenti anni 20 e si stagliavano su una società puritana. La definizione odierna del dizionario Collins è "Una persona che presenzia a molti eventi esclusivi della moda e dell’alta società, e per questa ragione è celebre".

Space opera cerca il termine

Il sottogenere della fantascienza caratterizzato da avventure spaziali, risvolti melodrammatici, viaggi interstellari e toni epici.

Splash page cerca il termine

In ambito fumettistico il termine identifica una pagina, generalmente di apertura, interamente occupata da un'unica tavola, senza riquadri o suddivisioni. Il ritmo della lettura si interrompe e ne deriva, per il lettore, un effetto sorpresa.

Sportainment cerca il termine

Il termine, derivato dall'unione delle parole "sport" e "entertainment", individua un tipo di prodotto tv diffusosi in Italia dagli anni 80, caratterizzato dall'ibridazione di generi differenti, in cui la trasmissione sportiva tradizionale accoglie alcune strategie comunicative tipiche dello show.

Steampunk cerca il termine

Sottogenere della sci-fi, introduce elementi tecnologici anacronistici in una cornice storica (come quella vittoriana).

Stoner comedy cerca il termine

Commedie in cui trama e gag ruotano attorno all'uso di marijuana.

Supercut cerca il termine

Video in cui vengono montate clip da diverse fonti ma con un filo conduttore o elementi in comune.

SVOD cerca il termine

Acronimo di Subscription Video On Demand, che identifica quelle piattaforme streaming (come Netflix, Infinity o TIMVision) che, previo pagamento di un canone mensile, permettono all'abbonato di accedere all'intero catalogo senza sostenere costi ulteriori.

T

Tableau vivant cerca il termine

Letteralmente "quadro vivente": il termine francese indica una composizione scenica o una ricostruzione con performer in posa, che assomiglia a un'opera pittorica in movimento.

Terraformazione cerca il termine

Espressione spesso usata nelle narrazioni fantascientifiche incentrate sulla colonizzazione di mondi, che indica un processo artificiale - oggi ancora impraticabile - volto a rendere un pianeta abitabile per l'essere umano, mutandone l'atmosfera per renderla speculare a quella terrestre.

Timelapse cerca il termine

Tecnica di ripresa usata per riprodurre in tempi brevi eventi di lunga durata, come un fiore che sboccia. Si ottiene scattando a intervalli regolari una serie di fotografie e montandole poi in rapida successione.

Travelling cerca il termine

Un movimento di macchina elaborato tramite gru e dolly, che, alle potenzialità dinamiche delle panoramiche e delle carrellate, aggiunge la possibilità di far salire e scendere la cinepresa.

Tuning cerca il termine

Dall'inglese "to tune" (che significa "sintonizzare", "accordare"), identifica la pratica di modificare e rielaborare gli standard produttivi di serie di un veicolo a due, tre, o quattro ruote con l'intento di personalizzarlo.

Tycoon cerca il termine

Deriva dal giapponese taikun e letteralmente significa "comandante supremo" o "grande principe", ma abitualmente è sinonimo di "grande magnate dell'industria", da Howard Hughes a Donald Trump.

Type casting cerca il termine

Indica il processo per cui un attore (o un'attrice) finisce per essere identificato con uno specifico personaggio, o con personaggi che hanno le stesse caratteristiche e/o appartengono al medesimo gruppo etnico o sociale.

U

Ucronia cerca il termine

Un tipo di narrazione dove si presuppone che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo rispetto a quello reale.

Understatement cerca il termine

Sminuire ironicamente o sdrammatizzare un'affermazione o un evento.

V

Videogame FPS cerca il termine

La sigla costituisce l'acronimo dell'espressione inglese "first-person shooter", traducibile in italiano come "sparatutto in soggettiva", e identifica una tipologia di videogiochi che adottano una visuale in prima persona, facendo sì che il giocatore veda sullo schermo la simulazione di ciò che vedrebbe se si trovasse realmente nei panni del personaggio.

Visore cerca il termine

È lo strumento tecnologico che, indossato dal fruitore della VR, sostituisce il campo visivo reale con quello dell'installazione.

Vogueing cerca il termine

Uno stile di danza o performance ispirato alle pose delle sfilate e della fotografia di moda. Nato a fine anni 60 nella scena queer, ha raggiunto il successo mainstream nel 1990 grazie a Vogue di Madonna.

VR cerca il termine

"Virtual reality", ovvero "realtà virtuale".

W

Whodunit cerca il termine

Contrazione dell'inglese "who has done it?" ("chi l'ha fatto?"), traducibile come giallo deduttivo. Prevede che lo spettatore arrivi alle medesime conclusioni logiche dell'investigatore.

Woke cerca il termine

Letteralmente "risvegliato": il termine indica chi è molto sensibile a questioni d'impegno civile, ma spesso sottende una sfumatura negativa che implica superficialità e pretestuosità.

Workplace comedy cerca il termine

Un sottogenere della sitcom ambientato in ufficio, o in un altro ambiente lavorativo, basato sulle dinamiche spesso bizzarre che si instaurano tra colleghi.

Wunderkammer cerca il termine

"Cabina delle meraviglie" o "gabinetto delle curiosità", espressione tedesca che indica i luoghi in cui, tra il Cinquecento e il Settecento, collezionisti (scienziati o principi) custodivano oggetti rari e bizzarri.

Y

Yuletide cerca il termine

Il termine identifica il periodo delle festività natalizie e deriva etimologicamente dalla parola "yule", la quale, nella tradizione germanica precristiana, identificava la festa del solstizio d'inverno, tuttora celebrata nella Wicca il 21 dicembre come una delle feste minori degli otto sabbat neopagani, legati ai giorni solari.

É

Étalonnage cerca il termine

Letteralmente "taratura". Nella disciplina metrologica indica un'operazione che concerne strumenti di misurazione o di restituzione di dati che ha come fine la definizione delle caratteristiche metrologiche di tali dispositivi. Va distinta dalla calibrazione, il cui scopo è, invece, quello di rendere lo strumento in questione più preciso nella sua azione.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy