Home

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Giulio Sangiorgio dice che A Serious Man è il film da salvare oggi in TV.
Su Rete4 alle ore 04:25.

Torna in sala in versione restaurata Bande à part di Jean-Luc Godard. Riproponiamo il recente articolo di Mauro Gervasini + controlocandina di Rinaldo Censi.

Dopo l'editoriale di Ilaria Feole, la risposta di Pier Maria Bocchi. Parliamo dell' odierno femminile cinematografico ?

L'ampio servizio retrospettivo che dedicammo a Clint Eastwood in occasione dei suoi 80 anni... Il prossimo 31 maggio ne compirà 88 e intanto è di nuovo nelle sale - dall'8 febbraio - con Ore 15:17 - Attacco al treno

Su Netflix ora c'è The Bad Batch , che non ci ha convinto. È l'esordio di Ana Lily Amirpour che ci aveva folgorato.

Cinema e potere, un rapporto intricato e complesso. Ve ne parliamo su FilmTv n° 50 in uno speciale. Qui trovate la recensione della prima stagione di The Crown​, una delle serie citate nello speciale.

La citazione

«All work and no play makes Jack a dull boy»

cinerama
7677
cineteca
2458
servizi
2409
opinionisti
1550
locandine
962
serialminds
663
scanners
459
In edicola: Martedì, 20 Febbraio, 2018

Cinema e scrittura, Speciale Ore 15:17 - Attacco al treno di Clint Eastwood, il lato brutto del cinema, Caravaggio: incontro tra cinema e arte, omaggio al regista Artavazd PelešjanSerial minds di Mosaic, locandina di A Bigger Splash di Luca Guadagnino e tanto, tanto altro.

Acquista il numero
o accedi agli articoli digitali

Editoriale


Di non sapere

Scrivo questo editoriale mentre oltre 100 personalità del mondo del cinema chiedono le dimissioni della signora Gemma Guerrini, vicepresidente della commissione cultura di Roma capitale. Un consigliere comunale che, in un post polemico sui social network, si chiede come possa essere definita culturale la programmazione pubblica di vecchi film. Cosa da feticisti, dice. Forma di colonialismo culturale. Il 9 febbraio 2018 Giorgia Meloni manifesta fuori dal Museo egizio di Torino, polemica perché considera la promozione di sconto all’ingresso Fortunato chi parla arabo «razzista nei confronti degli italiani», «una forma di discriminazione religiosa», etc. etc. Il direttore del museo Christian Greco le spiega con garbo che quella è solo una delle tante promozioni, che serve a far conoscere ai nuovi italiani le proprie radici culturali, che non si tratta di favorire una religione, perché in Egitto ci sono 15 milioni di cristiani copti, per esempio. Guerrini, tra le altre cose, scrive: «Personalmente non so rispondere alla domanda di cosa ci sia di così altamente culturale nella riedizione di vecchi film». Non sa, ma è vicepresidente della commissione cultura di Roma capitale. Ed è evidente, nel dialogo con Greco, che Meloni di suo non sappia tantissime cose. Ma quando le dicono che quello per le persone di lingua araba è solo uno tra gli incentivi promozioniali del museo, lo ammette tranquillamente, che no, non lo sapeva. Eppure era lì, l’onorevole, a manifestare comunque. Ed è probabile che questi corsivi qui sopra, questo ritornello del non sapere, non sia esattamente il centro di queste due uscite incommentabili. Non so, mi verrebbe da dire. Ma io vi chiamo comunque qui con me, fratelli, riuniti per piangere la triste fine del motto socratico sapere di non sapere: non segno di umiltà, non movente per una nuova conoscenza, non slancio per informarsi sul minimo indispensabile prima d’andare a Torino a fare un picchetto, come avrebbe voluto il filosofo greco. No: un non sapere che s’autoassolve, si esalta, non si vergogna della propria inadeguatezza, si crogiola in se stesso e si fa forza, un non sapere che comunque parla, opina, pretende, un non sapere come basilare forma di consenso contro la cultura. Non so, mi pare grave. Non so a voi.

Il fantasma del cinema

Dal 22 febbraio anche nelle sale italiane Il filo nascosto, ovvero Phantom Thread altresì annunciato come l'ultimo film interpretato da Daniel Day-Lewis prima di ritirarsi a vita privata. Ormai con Paul Thomas Anderson e il suo cinema è giusto confrontarsi come si fa con Kubrick o Altman: un autore tra i più completi e complessi del panorama internazionale, che per fortuna non smette mai di stupire. Ne riparliamo partendo proprio da Il filo nascosto (che per la cronaca ha sei candidature all'Oscar, miglior film, regista, attore, attrice non protagonista Lesley Manville, costumi Mark Bridges e colonna sonora del geniale Jonny Greenwood). Buona visione.

News
21 Febbraio 2018

Nel romanzo di Stephen King, quella che nel 1956 era una ragazzina maschiaccio abusata dal padre e di cui tutti nel Club dei Perdenti prima o poi si sono innamorati, nel 1985 si...

Articolo - Editoriale
20 Febbraio 2018

Scrivo questo editoriale mentre oltre 100 personalità del mondo del cinema chiedono le dimissioni della signora Gemma Guerrini, vicepresidente della commissione cultura di Roma capitale. Un...

News
20 Febbraio 2018

Il 2017 di Jordan Peele è di quelli da ricordare. Da Giorgio Panariello della Tv americana che era, con qualche significativa eccezione come il piccolo ruolo nella prima stagione...

News
20 Febbraio 2018

Nomen omen, si diceva ai bei tempi quando le bighe partivano in orario: il destino nel nome. Il suo, Anne Hathaway lo condivide con la donna che William Shakespeare sposò a 18...

News
19 Febbraio 2018

È scomparso il regista e produttore Tonino Zangardi, sconfitto da una malattia che combatteva da lungo tempo. A confermarlo, all'agenzia ANSA, è stato Marco Zangardi, il fratello...

News
19 Febbraio 2018

5. Overboard di Bob Fisher e Rob Greenberg, in cui Anna Faris - il cui matrimonio con Chris Pratt volevamo tutti fosse perfetto e sgangherato come...

News
19 Febbraio 2018

Ai nastri di partenza dei BAFTA Awards 2018, i British Academy Film and Television Arts Awards ovvero il premio più importante consegnato durante la stagione delle statuette al...

Articolo - Locandina
19 Febbraio 2018

«Di solito diciamo: "se lo vedessi in un film, non ci crederei” . La mia umile opinione è che su questa terra di cose strane ne accadono continuamente». Lo dice il narratore di Magnolia...

Articolo - Servizio
19 Febbraio 2018

Il suo regno è il deserto, la sua ricchezza l’oro nero, il suo potere si basa su forza e brutalità. Vincitore di due premi Oscar (miglior attore protagonista Daniel Day-Lewis, migliore fotografia...

Articolo - Locandina
19 Febbraio 2018

Cinque anni dopo il grande successo di Il petroliere e una lunga e problematica lavorazione, Paul Thomas Anderson porta in concorso alla Mostra del cinema di Venezia 2012 The Master...

Pagine

La Newsletter di FilmTv

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy