Home

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Simone Emiliani dice che Sex and the City è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 06:30.

The Man Who Killed Don Quixote è il film di chiusura del Festival di Cannes 2018. Ripercorriamo vita, carriera e (s)fortune del regista americano naturalizzato britannico con questo servizio del 2016 di Ilaria Feole.

Il 18 maggio arriva su Netflix la seconda attesissima stagione di Tredici . Dove eravamo rimasti?

Esiste davvero gente che non ama la musica?

Christophe Honoré quest'anno è al Festival di Cannes con Plaire, aimer et courir vite , in gara anche per la Queer Palm. Vi riproponiamo uno degli Scanners a lui dedicati.

Un saluto a Ermanno Olmi con le parole di Gianni Amelio.

La citazione

«Il banco di prova di un'intelligenza di prim'ordine è la capacità di tenere due idee opposte in mente nello stesso tempo e, insieme, di conservare la capacità di funzionare (Francis Scott Fitzgerald)»

scelta da
Emanuela Martini

In edicola: Martedì, 15 Maggio, 2018

Speciale 20 anni de Il grande Lebowski, Dogman di Matteo Garrone: incontro tra cinema e cronaca nera, Lost Highway su Ermanno Olmi, quarto appuntamento con la rubrica Sotto controllo, Speciale Cannes 2018 con la prima parte delle recensioni, Serial minds di La casa di carta, locandina di Amadeus di Milos Forman e tanto, tanto altro.

Acquista il numero
o accedi agli articoli digitali

Editoriale


Più Avengers per tutti?

Ovvio. Anche se persino gli irriducibili brontoloni tra noi hanno riconosciuto un quartino di nobiltà ad Avengers: Infinity War, ci sarà sempre qualcuno scontento, addirittura furioso. «Eh, no! Non posso farmi le pippe sulla zia May!» tuonava un fan oltranzista all’ultimo Cartoomics a Milano contro la scelta di Marisa Tomei come procace zia di Peter Parker in Spider-Man: Homecoming. Piuttosto, oltre a provare ad affrontare seriamente i cinecomix (Marvel, e non solo) anche in sede critica, senza i soliti pregiudizi, come suggeriva di recente Mauro Gervasini (e su queste pagine, del resto, si prova da sempre a farlo), potrebbe essere proficuo riflettere sulla macchina ciclopica e trasversale, senza eguali nella storia dell’entertainment, messa in moto nel 2008, quando, alla Marvel, stanchi di subaffittare le proprie licenze editoriali a terzi (Spider-Man a Sony, X-Men e Fantastici quattro a Fox) e di vedersele stravolgere dall’autore di turno (Hulk & Ang Lee, non serve dire altro), decisero di fare tutto da soli. Da quel primo Iron Man sono passati dieci anni, una ventina di film (e qualche serie tv), incassi sempre maggiori (in sala, ma il gioco vero è ormai altrove, nelle filiere distributive ulteriori e nell’indotto, merchandising in testa), il vento in poppa della critica (quella americana, almeno), una sciocchezzuola come l’assorbimento (al pari della Lucasfilm) in casa Disney (che ora s’è accaparrata anche Fox in parte, riportando all’ovile alcune preziose licenze). E, tra le righe, tante cose, piccole e grandi: la riformulazione del blockbuster, incluso un colpo mortale alla produzione industriale media di genere, oggi al lumicino in sala (e ostaggio della politica al ribasso di soggetti come Netflix), la ridefinizione seriale del cinema, con una sequenza infinita di film-segmenti l’uno collegato all’altro, dove impazzano (solo?) strizzate d’occhio e inside joke, la fondazione di un sistema divistico imprevedibile dieci anni fa (e improbabile: Downey Jr. attore più pagato dal 2013 al 2015), la convivenza problematica con alcune personalità creative (qualcuno ha detto Edgar Wright & Ant-Man?) espunte in favore di un mono-stile Marvel/Disney. Ma resta ancora qualcosa delle sbrilluccicanti pagine quadricromatiche dei cari, vecchi fumetti da cui tutto ha avuto origine? La decisione del mogul Disney Bob Iger di scorporare dalla Marvel la relativa divisione cinematografica ha chiarito bene in che direzione si muove la catena di comando. Non certo in favore degli albi di Cap, Spidey & co. che, oltretutto, colmo dei colmi, non avendo beneficiato di alcuna crescita nelle vendite, restano ormai semplice terreno di coltura per proprietà e franchise da provare prima dell’esordio sul grande schermo.

Speciale Cinerama - Cannes 2018

Tutte le recensioni dei film in concorso
#Cannes71

Cannes71-LineUp.jpg

Articolo - Cineteca
28 Febbraio 2017

Quando scorrono i titoli di coda di un film tratto dalla letteratura di Philip K. Dick, si ha sempre l’impressione di aver compreso tutto. Pochi minuti dopo, ci si accorge di non aver capito...

Articolo - Cineteca
28 Febbraio 2017

Il detective Nick Curran indaga su un omicidio compiuto con un punteruolo da ghiaccio. Principale sospettata è Catherine Tramell, una scrittrice di successo disibinita, promiscua, bisessuale. Tra...

News
27 Febbraio 2017

Californiano, figlio di un ballerino di Broadway, Mahershala Ali ha bazzicato più tv (Luke Cage, House of Cards) che cinema. Ora, con Moonlight (ma è anche nel cast di...

News
27 Febbraio 2017

#CinelabFilmTv

Domani John Turturro​ compie 60 anni. Sky Cinema Cult​ festeggia il compleanno dell'attore americano programmando quattro film.

Si parte alle 17.20 con Mia Madre...

News
27 Febbraio 2017

#CinelabFilmTv

Sono 28 i progetti (17 documentari e 11 lungometraggi) selezionati dal bando pubblicato a giugno 2016 dalla Sicilia Film Commission​ nell'ambito del programma Sensi...

News
27 Febbraio 2017

#CinelabFilmTv #IlLungoAddio

Accantoniamo per un momento gli Oscar per rendere omaggio a Bill Paxton​, deceduto a soli 61 anni.

Attore e regista versatile, quasi sempre lontano dai...

News
24 Febbraio 2017

I David di Donatello sono i premi “ufficiali” del cinema italiano. I nostri Oscar, i nostri César. C'è stato un tempo nel quale godevano di un certo riconoscimento anche all'estero, specie negli...

News
24 Febbraio 2017

Del mio grado di conoscenza della lingua inglese non frega giustamente niente a nessuno. Ne parlo solo per cercare di coinvolgervi in una riflessione ardita. Diciamo che secondo gli standard dell...

News
10 Febbraio 2017

L'incontrovertibile e l'opinabile nelle critiche a La La Land. Ad esempio: la sgangheratezza di alcune scene è facilmente dimostrabile, dal finto piano sequenza iniziale alla poca...

News
4 Febbraio 2017

Multisala d’essai di un capoluogo di provincia. C’è anche un bar, con ottimi avventori, whiskey irlandese e birre artigianali. Domando a uno degli audaci gestori (perché gestire un multiplex d’...

Pagine

La Newsletter di FilmTv

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy