Glossario

Glossario


 

Molti lettori ci hanno scritto nel corso degli anni chiedendoci di definire alcuni termini che abbiamo adoperato in articoli e recensioni del nostro settimanale. La nuova versione del sito di FilmTv ci offre finalmente la possibilità di iniziare a raccogliere queste definizioni dando loro una casa e una modalità di visualizzazione. I termini sono ancora pochi (ma cresceranno) eppure è già una bella sorpresa verificare ad esempio quante volte è stata utilizzata la parola kammerspiel nella storia di FilmTv (grazie Giulio!).

Clicca su una delle lettere qui sopra per spostarti ai termini che iniziano con quella lettera.

A

Aussie cerca il termine

Usata come sinonimo di cittadino australiano, precedentemente l'espressione veniva utilizzata per indicare gli emigrati di origine anglosassone, quindi bianchi, assumento di conseguenza una connotazione razziale.

B

Blurb cerca il termine

Un commento da fascetta. Coniato dall'umorista Gelett Burgess che, nel 1907, sulla copertina di un suo scritto, mise la foto di una donna, l'immaginaria miss Blurb, che decanta l'opera e il suo autore.

Broadcaster cerca il termine

Dal verbo to broadcast, che letteralmente significa "diffondere ampiamente", indica quindi l'emittente tv (o radio) che fornisce un servizio di trasmissione. Si usa anche per definire conduttori e giornalisti radiotelevisivi.

Bug cerca il termine

Nel linguaggio informatico sta a indicare un errore di progettazione in un componente hardware o di scrittura nel codice sorgente di un software.

C

Chick flick cerca il termine

Termine dispregiativo riferito a una tipologia di film pensati e costruiti per un pubblico prevalentemente femminile, come le commedie romantiche.

Clickbaiting cerca il termine

Letteralmente "esca da click". Si tratta di un meccanismo che si serve di contenuti internet creati ad hoc per attirare il maggior numero di utenti e aumentare di conseguenza le rendite pubblicitarie. Di norma vengono utilizzati slogan sensazionalistici e ingannevoli, che rimandano a link fasulli.

Close-up cerca il termine

Il classico primo piano, un'inquadratura che serve a mostrare un dettaglio della scena, usato per creare un'immediata immersione nel film.

Cut-up cerca il termine

Una tecnica letteraria dadaista, resa poi celebre da William S. Burroughs, che consiste nel tagliare fisicamente parole o frasi di un testo per poi riassemblarle e comporne di nuove.

Cyberpunk cerca il termine

Sottogenere della sci-fi, descrive realtà distopiche dominate dalla tecnologia.

D

Digital Divide cerca il termine

Letteralmente "divario digitale", ossia la differenza tra coloro che hanno le possibilità e/o le capacità di utilizzare le tecnologie informatiche e coloro che non ne fruiscono, e che perciò si ritrovano sempre più emarginati dalle dinamiche della società dell'informazione.

Doppelgänger cerca il termine

Derivato dal tedesco (doppel, ovvero "doppio" e gänger, "che va"), fa riferimento al duplicato di un individuo. Spesso si usa in relazione al "gemello cattivo" di un personaggio o a un'altra versione di se stesso dovuta a un paradosso temporale. Un esempio celebre nella letteratuta è Lo strano caso del dottor Jekyll e mister Hyde.

Dropout cerca il termine

Un individuo che sceglie di vivere ai margini della società, un vagabondo che insegue l'avventura, il romanticismo, la ricerca interiore.

E

Easter egg cerca il termine

Letteralmente "uovo di Pasqua", che indica un contenuto nascosto, mimetizzato dagli autori di un prodotto appositamente per i fan più attenti; in ambito cinematografico ne fa largo uso, per esempio, la Pixar.

Ecfrasi cerca il termine

Di etimo greco, significa "descrizione a parole di un'opera d'arte visiva".

Embedded cerca il termine

Si usa in riferimento ai reporter che lavorano al seguito di un esercito, accettandone la protezione ma anche le limitazioni alla libertà di movimento e di espressione. Il termine deriva dall’elettronica e si può tradurre con "integrato".

Endorsement cerca il termine

Deriva dal linguaggio bancario, ma è diventato un sinonimo di sostegno dichiarato a una persona o a un programma politico.

Eurospy cerca il termine

Il nome che in America venne dato al cinema di spionaggio all'italiana, un sottogenere low budget nato negli anno 60 sulla scia del boom dei film di 007, e i cui progetti venivano spesso realizzati grazie a co-produzioni europee.

F

Factual cerca il termine

Dagli anni 90 in poi nel contesto televisivo sta a indicare un genere di programmi non-fiction che documentano la realtà, dal docureality alla candid camera.

Flic cerca il termine

Dallo slang francese: "poliziotto", "sbirro". Nella terminologia del cinema di genere si utilizza per definire il poliziesco d'oltralpe.

G

Gameplay cerca il termine

Letteralmente "giocare il gioco". Il termine definisce l'intera esperienza qualitativa del fruitore del videogame, e comprende tutte le caratteristiche del contenuto, dalla trama allo stile, ma anche lo stesso meccanismo di gioco, la sua coerenza e la gamma di strategie, approcci e opportunità proposte al giocatore nelle varie situazioni.

Gamification cerca il termine

Il ricordo a dinamiche ed elementi tipici dei videogiochi in contesti non videoludici.

Glory hole cerca il termine

Letteralmente "foro della gloria", ovvero un buco in una parete in cui poter svolgere (o assistere a) determinate pratiche sessuali mantenendo l'anonimato.

H

Hobo cerca il termine

Un individuo che sceglie di vivere ai margini della società, un vagabondo che insegue l'avventura, il romanticismo, la ricerca interiore.

I

Infotainment cerca il termine

Crasi di "informazione" e "intrattenimento", indicante programmi che forniscono notizie spettacolarizzandole.

K

Kammerspiel cerca il termine

Originato da una forma di teatro piccolo per dimensioni, sviluppatosi soprattutto nella Germania tra le due guerre, è un termine che indica generalmente una narrazione chiusa in spazi ristretti, claustrofobica, ad alto tasso di tensione psicologica.

L

Leitmotiv cerca il termine

Termine tedesco traducibile in italiano con "motivoconduttore". Indica un tema musicale ricorrente e associato a un luogo, un'idea, un oggetto, ma soprattutto a un personaggio.

M

Meme cerca il termine

Parola che ha un'origine complessa, legata al concetto scientifico di unità auto-propagantesi. Nel linguaggio della rete sta ormai a indicare un'immagine, una frase, un video o una foto che appena pubblicati online si trasformano velocemente in un tormentone.

Midcult cerca il termine

Teorizzato da Dwight MacDonald per indicare i prodotti di una cultura media, tipica del gusto piccolo borghese, che si distacca da quella "di massa" per emulare quella "alta".

Mise en abyme cerca il termine

("Messa in abisso") In origine indica un'immagine che contiene una piccola copia di se stessa, al cinema può indicare "un film nel film".

Morphing cerca il termine

Un effetto digitale che permette la trasformazione graduale e fluida di un'immagine in un'altra. Possiamo intenderla come l'unione tra una dissolvenza incrociata e il warping (che sta per "deformazione"). Per esempio, in pochi attimi il volto di Al Pacino può diventare quello di Robert De Niro.

O

OTT cerca il termine

La sigla sta per "Over the Top" e indica la distribuzione di contenuti attraverso la rete internet, in diretta o previo download. La televisione OTT riguarda naturalmente le piattaforme streaming, ma oggi coinvolge inevitabilmente anche i broadcast lineari.

P

Panottico cerca il termine

Un progetto di carcere "circolare" in cui un unico guardiano può controllare tutti i prigionieri senza che essi capiscano se e quando sono sorvegliati.

Pinku eiga cerca il termine

Genere cinematografico tipicamente giapponese. Nato alla fine degli anno 60, dal contenuto erotico softcore. È caratterizzato da un basso budget e da tempi di produzione molto brevi.

Pitch cerca il termine

Letteralmente indica un'azione di lancio: per questo motivo si usa in contesti aziendali (per progetti imprenditoriali), sportivi (nel baseball), musicali (vedi Pitch Perfect) e ovviamente cinematografico-televisivi, dove indica il nucleo di un'idea narrativa, esposto in maniera chiara e concisa.

POV cerca il termine

Contrazione di Point of View (in italiano, punto di vista), fa riferimento all’uso della soggettiva per amplificare l’effetto realistico.

Q

Queer cerca il termine

Storicamente tradotto con “eccentrico” o “insolito”, col tempo ha subito profondi cambiamenti, e oggi è usato per indicare un orientamento differente da quello eterosessuale o una identità di genere che rifiuta la normatività.

Quirky cerca il termine

Un individuo bizzarro, anticonvenzionale, ma nel senso positivo del termine: una persona la cui improbabilità affascina.

R

Reaction video cerca il termine

Un video che mostra la reazione emotiva di uno o più spettatori di fronte, per esempio, a una particolare puntata di una serie tv ao al trailer di un film.

Robbery movie cerca il termine

Un genere cinematografico della categoria heist movie ("film del colpo grosso") che indica le opere in cui i protagonisti perpetrano una rapina.

S

Sampling cerca il termine

"Campionamento": deriva dall'ambito musicale, dove indica il processo mediante il quale si seleziona e si acquisisce un frammento di una registrazione audio per poi riutilizzarlo, in modo più o meno creativo, in una nuova traccia originale.

Shlemiel cerca il termine

Termine di ogirine yiddish che indica un individuo inetto, imbecille, «incapace di comprendere ciò che gli accade» (Lo "shlemiel": ovvero, del non capire, Franco La Polla, Il nuovo cinema americano 1967-1975)

Shockvertising cerca il termine

Termine che nasce dall'unione di "shock" e "advertising" (pubblicità) e che indica tipologie di réclame sviluppate per avere un forte impatto emotivo sul pubblico.

Showrunner cerca il termine

Il responsabile operativo delle serie televisive, una figura produttiva tipicamente americana, superiore di grado al regista e detentrice dell'autorità finale nell'ambito organizzativo e creativo della serie.

Slackness cerca il termine

In ambito musicale indica temi scorretti e osceni, soprattutto nel reggae (vedi Bob Marley). Letteralmente significa "svogliatezza", ovvero ciò che caratterizza i protagonisti di Slacker di Richard Linklater.

Snuff cerca il termine

Nel gergo cinematografico indica una presunta tipologia di video amatoriali destinati al mercato nero che ritraggono torture e uccisioni reali, messe in pratica appositamente per la realizzazione del video. Per estensione, talvolta si associa il termine a scene particolarmente crude e realistiche.

Socialite cerca il termine

Il termine socialite, intraducibile in modo letterale, fu inventato nel 1928 da Briton Hadden, il co-fondatore (con Henry Luce) di “Time”, sulle cui pagine la parola vide la luce. Indicava persone ricche (segnatamente americane, che avevano cioè i soldi ma non la cultura e “i modi” attribuiti agli europei), audaci, dedite alla “bella vita”, che incarnavano l’euforia dei ruggenti anni 20 e si stagliavano su una società puritana. La definizione odierna del dizionario Collins è "Una persona che presenzia a molti eventi esclusivi della moda e dell’alta società, e per questa ragione è celebre".

Steampunk cerca il termine

Sottogenere della sci-fi, introduce elementi tecnologici anacronistici in una cornice storica (come quella vittoriana).

T

Terraformazione cerca il termine

Espressione spesso usata nelle narrazioni fantascientifiche incentrate sulla colonizzazione di mondi, che indica un processo artificiale - oggi ancora impraticabile - volto a rendere un pianeta abitabile per l'essere umano, mutandone l'atmosfera per renderla speculare a quella terrestre.

Tycoon cerca il termine

Deriva dal giapponese taikun e letteralmente significa "comandante supremo" o "grande principe", ma abitualmente è sinonimo di "grande magnate dell'industria", da Howard Hughes a Donald Trump.

U

Ucronia cerca il termine

Un tipo di narrazione dove si presuppone che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo rispetto a quello reale.

Understatement cerca il termine

Sminuire ironicamente o sdrammatizzare un'affermazione o un evento.

W

Whodunit cerca il termine

Contrazione dell'inglese "who has done it?" ("chi l'ha fatto?"), traducibile come giallo deduttivo. Prevede che lo spettatore arrivi alle medesime conclusioni logiche dell'investigatore.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy