Rocco Moccagatta

Rocco Moccagatta

Studiava giurisprudenza, ma andava più spesso al cinema di quanto avrebbe dovuto. D'altronde il padre l'ha portato per anni al cinema ogni sabato. Di cosa potrebbe dunque lamentarsi? Dopo l'università, fa la cosa giusta e comincia a occuparsi davvero di film, persino professionalmente. Oggi lo insegna pure, il cinema, in IULM e in altre università del regno, soprattutto il cinema classico e il cinema dei generi popolari, la sua passione da sempre. Per campare guarda anche molta televisione, visto che lavora come scenarista e analista dei media presso la factory di media research Neopsis (non si pronuncia Neopsais, eh...). Ha scritto e scrive da tante parti, da Duel/Duellanti a Marla, da Ottoemezzo a L'officiel Homme. Nel tempo, ha scoperto che gli piace molto il cinema italiano di ieri e di oggi e che si può non vergognarsene. Il riconoscimento più prezioso è stato essere ribattezzato "Giancarlo Cianfrusaglie" da Maccio Capatonda.

Cinerama - FilmTv n° 38 / 2018

L’horror intrattiene da sempre un rapporto privilegiato con la messa in serie, fin dai tempi dei mostri Universal. Però, il Conjuring-verse (dal primo The Conjuring, L’evocazione, del 2013, sui casi dei coniugi Warren, esorcisti a conduzione famigliare) somiglia ormai...

Cinerama - FilmTv n° 38 / 2018

C’era una volta il musicarello, coi suoi cantanti prelevati a forza dai palchi di Sanremo e simili e innestati in storielle d’amore più o meno sensate, ritmate dai loro successi in classifica (esibiti fin dal titolo). Un amore così grande, a volerne parlare seriamente, un po’ da lì...

Cinerama - FilmTv n° 37 / 2018

Padre di famiglia e padrino della “famiglia”. Su questa equivalenza si regge il biopic dedicato al boss mafioso John Gotti, stroncatissimo dalla critica (fin da Cannes 2018) e (non così) amato dal pubblico, progetto del cuore di Travolta, per l’occasione anche produttore, da almeno un decennio...

Cinerama - FilmTv n° 37 / 2018

Da 15 anni, in quel di Catania, Salvo Campisano macina film, corti, spot, video. Lontanissimo da ogni apparato industriale, ai margini, anche geografici, del cinema italiano. Attore, regista, sceneggiatore, produttore, montatore, se serve anche, come qui, musicista. Ovvio, con un tipo del...

Serial Minds - FilmTv n° 37 / 2018

Un tizio dichiara di essere stato incastrato (framed, in inglese) e si trova al centro di una cornice sorretta da un paio di operai di passaggio (framed significa anche “incorniciato”). Un sospetto è interrogato da un poliziotto minaccioso («Pensi che questo sia un gioco?»)...

Servizio - FilmTv n° 37 / 2018

Ogni anno il cinema italiano dei generi è pronto a rinascere. Riassunto delle puntate precedenti: Mainetti e il suo Jeeg Robot delle borgate, Rovere e le torsioni di Smetto quando voglio verso il film di truffe (e il race movie al lambrusco di Veloce come il vento),...

Cinerama - FilmTv n° 36 / 2018

Ride sfreccia veloce e incosciente lungo la storia del cinema, come i suoi due biker protagonisti malati di adrenalina, coinvolti in una corsa di downhill clandestina e segreta che si rivela pure mortale. Sgomma e derapa tra pericolose partite e running man,...

Cinerama - FilmTv n° 36 / 2018

«Ma che se prova a prendere ‘na pallottola?». «Brucia». Chissà se è pensando a dialoghi del genere che Gian Luigi Rondi definì (quando? dove?) l’attore-regista Stefano Calvagna «il Tarantino italiano». Lui, forse, si sente più Welles, e, infatti, è qui un boss disilluso che discetta di...

Cinerama - FilmTv n° 35 / 2018

Franchise marmorizzato nella coazione a ripetere se stesso (come la mitica serie tv di partenza), quello di Mission: Impossible è sempre più anche il ritratto di Dorian Gray del suo dominus Tom Cruise, che vi specchia da vent’anni il proprio volto, ormai pure marmorizzato. Ma...

Servizio - FilmTv n° 35 / 2018

Alberto Sordi, uxoricida mancato, che cade lui per una fatalità nella tromba dell’ascensore (Il vedovo). Gassman, fanfarone in Spider fissato con i sorpassi, che all’ennesima curva finisce fuori strada, anche se a lasciarci le penne è il suo compagno di viaggio (Il sorpasso)....

Cinerama - FilmTv n° 33 / 2018

Un ascensore guasto, sospeso tra due piani, mezzo aperto e mezzo chiuso (come gli zombie, mezzi morti e mezzi vivi...). Quasi un occhio tumefatto, appunto mezzo aperto e mezzo chiuso, che impedisce di vedere quello che c’è oltre le porte bloccate. A noi spettatori, ma anche al protagonista...

Cinerama - FilmTv n° 33 / 2018

Arrendiamoci. I cinecomix sono qui per restare, almeno quelli Marvel, impegnati in una riformattazione del concetto di blockbuster hollywoodiano in direzioni nuove che ancora fatichiamo a comprendere. Facile chiamarsi fuori a priori come molti critici “seri”. Però, accanto alla dimensione maxi...

Serial Minds Piattaforma - FilmTv n° 32 / 2018

Quello di Evil Dead (da noi La casa) è da sempre un franchise horror sui generis, continuamente impegnato a rifondarsi e contraddirsi, seguendo l’estro mercuriale ed erratico di Sam Raimi (un primo film, mirabilmente grezzo nella sua quasi amatorialità,...

Serial Minds Piattaforma - FilmTv n° 31 / 2018

Gulp! Nick Sax, un ex poliziotto alcolizzato e sicario part-time della mala, e Happy, un unicorno volante bluette candidamente ingenuo e ottimista, sono davvero la strana coppia da buddy movie definitivo. Se poi aggiungiamo che il secondo è probabilmente una sorta di proiezione/...

Il lungo addio - FilmTv n° 29 / 2018

Caro Carlo, non sono propriamente uno sconosciuto, anche se ti ho conosciuto (troppo) tardi, con tuo fratello Enrico, l’altra metà dei “famigerati” fratelli Vanzina. E grazie a Film Tv, che ha ospitato un’intervista con voi (n. 47/2017) in occasione dell’ultimo Caccia al tesoro...

Cinerama - FilmTv n° 28 / 2018

Fermatemi se l’avete già sentita. Giovane idealista belloccio (particolare non secondario), desideroso di cambiare il mondo, entra in un gioco più grande di lui, dov’è impossibile restare puliti, affascinato da un grande vecchio che la sa lunga, ma è peggio di tutti gli altri. Sotto coi titoli...

Serial Minds - FilmTv n° 27 / 2018

C’era una volta la mafia. Tra le fiction del nuovo corso Rai, l’adattamento seriale dell’omonimo film di Pif (voce narrante riconoscibilissima, oltre che autore del soggetto, poi in questa seconda stagione sviluppato soprattutto dal solito, efficace Stefano Bises) è una delle più audaci....

Servizio - FilmTv n° 27 / 2018

«Questa è la trasmissione che annuncia l’inizio dello Sfogo annuale. Al suono della sirena, ogni crimine, incluso l’omicidio, sarà legale per le prossime 12 ore. Tutti i servizi d’emergenza saranno sospesi. Il governo vi ringrazia per la vostra partecipazione». Dal 2013, periodicamente (anche...

Cinerama - FilmTv n° 26 / 2018

«Non è giusto che così pochi abbiano tanto e così tanti abbiano poco. Credo». Rossi (Lorenzo Richelmy), giovane disperato rapinatore per caso di banche, ci prova a rivestire il suo gesto di una qualche rivendicazione sociale. Pare il regista-sceneggiatore Marco Ponti, che, va detto, ci ha...

Serial Minds - FilmTv n° 25 / 2018

«Ohi Maria!» cantavano gli Articolo 31, ma lì la “Maria” era un’altra, anche se l’effetto è un po’ quello che fa al suo fedelissimo pubblico Vanessa Incontrada, ormai regina incontrastata di certa fiction Rai. Nell’ultima miniserie di nome fa pure Maria (anzi, “capitano Maria”, come la chiamano...

Cinerama - FilmTv n° 24 / 2018

Di uomini e cani. Anzi, di uomini-cani. Come il Dogman di Garrone, anche il Canaro raccontato da Stivaletti (Riccardo De Filippis, già indimenticato Scrocchiazeppi in Romanzo criminale - La serie) trova conforto negli animali che cura più che nei suoi simili. S’identifica con...

Locandina - FilmTv n° 24 / 2018

Il cinema italiano è finito spesso nel pallone quando ha cercato di farsi una risata sul mondo del calcio. Paradossalmente, se si pensa alla passione assoluta e totalizzante degli italiani (per il calcio, non per il cinema). D’altronde, da sempre, una legge non scritta mette in guardia dai film...

Cinerama - FilmTv n° 23 / 2018

Dalla voce over dei noir alle voci nella testa del protagonista. Quelle dei pensieri di chi gli sta intorno, una sorta di cacofonia continua, dalla quale deve isolarsi con cuffie e walkman. Ha, però, imparato a mettere a frutto questa sua dote fuori dall’ordinario per truccare le gare al...

Cinerama - FilmTv n° 23 / 2018

Un mite e onesto architetto di origine spagnola (Mollà), truffato da un ex amico pappa e ciccia con i poteri forti e la buona società, finisce nelle spire della malagiustizia, tra indagini frettolose, sospetti infamanti e pregiudizi. Riconosciuto tardivamente innocente, vorrà vendicarsi....

Serial Minds - FilmTv n° 23 / 2018

1961. Una voce minacciosa annuncia dal cielo di Napoli un non meglio precisato Giudizio universale «alle 18 in punto», con un effetto domino sulle vite di tutti. 1987. Nel sotterraneo di una chiesa abbandonata, a Los Angeles, in un cilindro, c’è una misteriosa sostanza verde luminescente, forse...

Servizio - FilmTv n° 22 / 2018

Non si può negare che sia tutto esplicito e dichiarato fin dal titolo. Oggi Jurassic non può più essere semplicemente Park. Deve essere almeno World. Uscendo fuori, quindi, dagli angusti confini di un parco a tema, metafora ingenuamente rutilante, sia pure perfetta...

Cinerama - FilmTv n° 22 / 2018

Al cinema il sette nel titolo, si dice, porta bene. D’altronde, l’omonima canzone dei Nomadi sembra c’entrare poco nell’esordio alla regia (in sala con quattro anni di ritardo) di un attore da sempre discreto e poco appariscente, come tanti suoi ruoli, soprattutto quelli per Pupi Avati. Massimo...

Serial Minds - FilmTv n° 22 / 2018

Per una volta parliamo del contesto, e non solo del testo. Fin dalla prima stagione, la bizzarra famiglia allargata formata dalla libraia pazzerella Angelica (Claudia Pandolfi, una garanzia) e dall’architetto iper-ansioso Orlando (Claudio Santamaria, una sorpresa) ha rappresentato il tentativo...

Cinerama - FilmTv n° 21 / 2018

«Bisogna puntare non a vincere, ma a restare in gioco il più possibile» dice l’ambigua Qi’ra al giovane Han Solo. Chiaro, no? Oggi, nei franchise alla Star Wars, l’importante è continuare a oltranza, tayloristi fino all’estenuazione. Quantità, insomma. Non varietà, però. E, infatti, il...

Cinerama - FilmTv n° 21 / 2018

Spariamola subito grossa, e magari chi legge se la sarà già dimenticata prima della fine: e se Nobili bugie fosse una versione felsinea di Ma Loute di Bruno Dumont? Potremmo baloccarci con l’idea, all’inizio: una nobile famiglia strampalata in declino, dal forte tanfo d’...

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy