Bruno Fornara

Bruno Fornara

Cinerama - FilmTv n° 51/2003

Il regista Khyentse Norbu, lama buddista, nato in una remota regione del Bhutan orientale nell’Anno del Bue del Metallo, cioè nel 1961, è il fortunato autore di La coppa, simpatico film girato con pochi mezzi e distribuito un po’ dappertutto. Adesso, di mezzi, ne ha di più, il film è girato con...

Cinerama - FilmTv n° 46/2003

Questa è la recensione del Dogville che abbiamo visto a Cannes, con i suoi 178 minuti, prima avvolgenti, poi travolgenti, verso la fine, quando tutto prende a scivolare sulla china del disvelamento e di un'inattesa svolta e rivolta. All'edizione italiana mancano purtroppo quasi tre...

Cinerama - FilmTv n° 45/2003

Il film che Locarno e Venezia si sono contesi è uno di quelli su cui discutere, anche parecchio: perché lo si può prendere per diversi versi e giudicare di conseguenza in diverse maniere. (Giudicare è parola troppo rigida, che non va per niente bene quando si ha a che fare con un film; diciamo...

Cinerama - FilmTv n° 41/2003

Terzo film, dopo La mela e Lavagne (più l'episodio nel collettivo 11 settembre 2001), dell'iraniana Samira Makhmalbaf, figlia del regista Mohsen e sorella della neoregista Hana. Vincitore a Cannes, con decisione criticata, del Premio della giuria. Come Viaggio a...

Cinerama - FilmTv n° 36/2003

Evviva. È arrivata (finalmente?) la boiata pazzesca. Il film più orribile e incredibile della mostra della laguna. Orribile da vergognarsi, talmente orribile da poter esser guardato come una geniale (e involontaria!) accumulazione di scene da antologia dei capitomboli e delle stecche registiche...

Cinerama - FilmTv n° 36/2003

Della lettone Laila Pakalnina ricordavamo un bel mediometraggio, La scarpa, visto a Cannes qualche anno fa. Ricompare con un lungo girato alla stessa maniera di quel suo esordio. Tempi dilatati: alla regista piace lasciar parlare la lentezza. Poche parole, poca musica e tanti rumori: sono i...

Cinerama - FilmTv n° 35/2003

Si comincia con un pittore, insoddisfatto dei suoi quadri, che si butta giù dal balcone. Si finisce con un bel dialoghetto tra due morti che si aggirano tra i vivi: pochi vivi hanno visto un morto, pochissimi morti hanno visto un vivo e rarissimo è il caso di un morto che vede un altro morto...

Cinerama - FilmTv n° 35/2003

La Makhmalbaf Film House presenta la sorellina Hana, 15 anni, che filma la sorella Samira e papà Mohsen mentre cercano persone che diventino attori nella Kabul liberata dai talebani ma sempre sotto la paura e l’incubo di vendette e rivalse. Il film da girare è Alle cinque del pomeriggio,...

Cinerama - FilmTv n° 35/2003

Libano - Israele. Villaggi divisi in due, campi minati, posti di blocco, ragazzini che fanno volare gli aquiloni, bare che passano tra i reticolati, per strada si può anche trovare un piccolo feto. Donne che urlano al megafono con altre donne che si sgolano dall’altra parte della terra di...

Cinerama - FilmTv n° 35/2003

Tulse Luper, con i suoi bagagli, è ad Anversa, verso la fine degli anni ’30, alle prese con dei similnazisti belgi. A Cannes c’era la prima puntata. La seconda non si sa. Questa terza è stata presentata in proiezione unica. Chi l’ha vista, l’ha vista. Chi no, no. Scriviamo per chi non l’ha...

Cinerama - FilmTv n° 35/2003

Ammirevole e amorevole, trasparente e didattico nonno Oliveira. Come dietro ogni suo film, anche qui c’è ovviamente un piano: preordinato, lucido! Questo filme muito falado è composto da due film più un epiloghetto finale che manda a monte (anzi: a fondo) le prime due parti. Primo film: una...

Cinerama - FilmTv n° 26/2003

Le tre A davanti al nome ci dicono che l'eroe è balbuziente. Siamo in Puglia. Achille balbetta da quando gli è morto il padre. Discussioni in famiglia su come riparare il difetto: psicologo? Otorino? Gargarismi con l'acqua santa? Decisione: l'intelligente Achille, inventore di giocattoli,...

Cinerama - FilmTv n° 13/2003

L'orizzontale Los Angeles, un ufficio in un capannone, un uomo in elegante abito blu sta telefonando a un produttore di pudding: sostiene che con i bollini premio si possono vincere troppo facilmente viaggi in aereo. Finita la telefonata, Barry esce dal deposito, è l'alba, la strada è deserta,...

Cinerama - FilmTv n° 03/2003

Da qualche parte in America Latina. Un paese poverissimo, minato dalla corruzione e sconvolto dalle bombe di un movimento terroristico. Javier Bardem (bella prova, recitazione trattenuta e consapevole) è il poliziotto che si mette in caccia di Ezequiel, il capo dei guerriglieri. Si trova preso...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy