Pietro Bianchi

Pietro Bianchi

Cinerama - FilmTv n° C0/2019

“Il bene a venire del mondo dipende in parte da azioni di portata non storica” (G. Eliot): si chiude con questa citazione A Hidden Life, opera di cui difficilmente si può sottostimare l’importanza nella cinematografia di Malick. L’azione di portata “non storica” è quella di Franz...

Servizio - FilmTv n° 48/2019

Che cosa sarebbe successo se il Titanic non fosse naufragato e i personaggi di Kate Winslet e Leonardo DiCaprio fossero arrivati sani e salvi a New York e avessero iniziato la loro relazione? È quello che si chiede Slavoj Žižek nella Guida perversa all’ideologia, provando a fare un...

Speciale - FilmTv n° 22/2019

C’ERA UNA VOLTA...
È noto quello che disse uno dei critici più lucidi e illuminanti degli ultimi anni, cioè Jonathan Rosenbaum, quando Pulp Fiction uscì nelle sale americane. Il critico del “Chicago Reader” si lamentò che nel film che vinse la Palma d’oro a Cannes nel 1994 non ci...

Servizio - FilmTv n° 19/2019

Nei suoi 80 anni di vita, l’uomo pipistrello ha spiccato il volo dalle pagine del fumetto per attraversare cinema, Tv, animazione, arte e videogame, installarsi nell’immaginario collettivo leggendo ogni volta il proprio tempo: storia di un’icona inesauribile.

Servizio - FilmTv n° 17/2019

S pesso si dice che la storia del cinema sia iniziata proprio con il lavoro - con i fratelli Lumière che riprendono gli operai che escono dalla fabbrica - quasi a sancire una relazione che parrebbe essere stretta per forza di cose: non sono forse il cinema e il capitalismo (quanto meno nella...

Servizio - FilmTv n° 06/2019

Una volta, un’anziana amica che aveva passato la settantina mi disse: «Perché mai dovrei andare da uno psicoanalista alla mia età? Perché mai dovrei iniziare adesso a cambiare delle cose della mia vita? Ormai il mio tempo è passato, le mie scelte sono state fatte. Vivo nelle conseguenze delle...

Speciale - FilmTv n° 02/2019

«Perché ci sia populismo, è necessario insomma che il popolo sia rappresentato come un modello» scriveva Alberto Asor Rosa nel 1965, nell’incipit fulminante di Scrittori e popolo: a oggi la più grande decostruzione critica di quell’agiografia popolare (e completamente estranea al...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy