Boris Sollazzo

Boris Sollazzo

Cinerama - FilmTv n° 35/2011

«Qui volano cazzi». Prima di mostrare la sua camminata sexy in un vestito con fantasia floreale nella scena finale, così Giulia Bevilacqua saluta un film tutto sbagliato, tanto da far (quasi) tenerezza. Lo dice perché Francesca Inaudi lancia fuori dalla finestra un fallo di gomma che la...

Cinerama - FilmTv n° 35/2011

Se la vostra finestra dà sul cortile di un vampiro, meglio starsene beati in balcone. Peccato che da Hitchcock a D.J. Caruso, nessuno abbia avuto il buon senso di chiudere quelle serrande e occuparsi dei fatti propri: si sa, c'è sempre un vicino con una vita più interessante della tua. Non fa...

Cinerama - FilmTv n° 35/2011

Prendete una porzione abbondante di Inside Man e mischiatelo con una dose robusta di I soliti ignoti e Le iene. Quando è cotto a puntino, chi l'ha visto, ci metta su pure un po' di The Bank Job. La rapina perfetta e poi shakerate il tutto con il meglio degli...

Cinerama - FilmTv n° 32/2011

Prima di qualsiasi critica, una notizia: Freddie Highmore non è più un imberbe amico dei Minimei, tutto sguardo e sorriso adorabili e infantile innocenza. È diventato un imberbe adolescente sexy in cerca di ruoli "sporchi" che lo allontanino dalla "maledizione Radcliffe". L'arte di...

Cinerama - FilmTv n° 27/2011

Che Ivano De Cristofaro e Franco Columbu tentassero di conquistare l'America era scritto nei loro cognomi. Il primo è il culturista che nel 2009 ha vinto il concorso Il Più Bello d'Italia in Usa e dichiara una passione non corrisposta per la recitazione, il secondo è un sardoamericano, amico,...

Cinerama - FilmTv n° 26/2011

Ci sono biografie che sono sceneggiature cinematografiche già scritte. E con la vita di Michel Petrucciani, pur breve (36 anni), si potrebbe tirar su una saga. Tante donne, storie vere e inventate, un protagonista maestoso nonostante la piccola statura. Quel metro d'uomo si inarcava sul...

Cinerama - FilmTv n° 25/2011

Dopo aver portato CIMAP! Cento italiani matti a Pechino, quel gran bel regista che è Giovanni Piperno ne studia uno solo di matto, a Torino. Il pezzo mancante, quella follia discreta e gentile che ha aperto una porta di (a)normalità nella corazza degli Agnelli, la cosa più...

Cinerama - FilmTv n° 25/2011

Vent'anni fa, mentre Oliver Stone mostrava al mondo i Doors e Val Kilmer si infilava nei panni inquieti di Jim Morrison nella sua più bella interpretazione, Tom DiCillo vinceva a Locarno con il genialoide Johnny Suede, un surreale racconto buffo e delicato. Vent'anni dopo quelle due...

Cinerama - FilmTv n° 24/2011

Esordire con un film di fantascienza. Solo in Italia è, appunto, fantascienza. Da noi per buttarti in questo nobile genere devi chiamarti Salvatores, aver vinto un Oscar ed esser pronto a critiche pregiudiziali. Gareth Edwards, per sua fortuna, è nato altrove e così si regala come primo film un...

Cinerama - FilmTv n° 22/2011

Povero cinema. E non sorridete, perché l'esclamazione non è affatto dedicata all'esordio di quell'attrice particolarissima che tanto ci colpì in L'imbalsamatore. Elisabetta Rocchetti alla prima regia viene promossa, il suo film, causa anche povertà assoluta di mezzi, viene rimandato...

Cinerama - FilmTv n° 21/2011

Alice Rohrwacher. Non confondetela con la sorella Alba, forse la migliore attrice italiana, perché al suo esordio è già una regista eccellente e brilla di luce propria. Corpo celeste è una delle opere prime più belle e coraggiose degli ultimi anni, un capolavoro di rigore, intensità...

Cinerama - FilmTv n° 20/2011

Difficile parlare di Angèle e Tony prescindendo da Clotilde Hesme. Quella bellezza ipnotica e nervosa, lo sguardo e le movenze sensuali e tristi, sono parte centrale di un film che spesso risulta monco e privo dello slancio decisivo. Una donna appena uscita dal carcere, Angèle, deve...

Cinerama - FilmTv n° 11/2011

Ci sono generi bruciati da alcuni capolavori. Come si fa, per esempio, a fare un thriller religioso dopo L'esorcista? Impossibile riuscire a superare certe vette, anche perché l'improvvisa violenza con cui sono esplosi certi fenomeni annulla inevitabilmente l'effetto sorpresa. Bisogna...

Cinerama - FilmTv n° 08/2011

Dopo Shia LeBeouf, nel promettente ma poco riuscito Disturbia, D.J. Caruso prosegue nella sua collezione di Transformers facendosi produrre da Michael Bay. Il ragazzo ha ammiratori importanti, se è vero che già Spielberg aveva puntato su di lui. Ha stile e brio, di sicuro, e anche una...

Cinerama - FilmTv n° 07/2011

Come lo sai se papà ti vuole bene? Come lo sai se l'uomo che hai scelto è quello giusto? Come lo sai come reagirai al crollo del tuo mondo, sia esso il mancato inserimento per anzianità nella nazionale di baseball femminile o un'indagine federale per frode? Reese...

Cinerama - FilmTv n° 06/2011

John Cameron Mitchell, per servirci e stupirci. Rabbit Hole è una sorpresa, soprattutto perché viene dall'inquieto e discontinuo regista di Hedwig. La diva con qualcosa in più e dal provocatorio ed estremo creatore di Shortbus. Dove tutto è permesso, che si inventò un...

Cinerama - FilmTv n° 04/2011

Ok, il cinema a volte può insegnarti qualcosa. Una di queste è non dar retta a Zach Galifianakis prima di una scadenza importante. Che sia un matrimonio o la nascita del tuo primogenito, non accettate un superalcolico da lui prima di Una notte da leoni né scambiateci due parole (e una...

Cinerama - FilmTv n° 03/2011

Chi scrive pagherebbe per un documentario sul rapporto tra Vallanzasca e Placido: potrebbe essere uno dei più bei film della Storia, considerati i caratteri e la verve dei due. Sperando in un dvd extra nell'edizione home video, dobbiamo "accontentarci" del film, nuovo capitolo del romanzo...

Cinerama - FilmTv n° 02/2011

Il Belgio è uno strano Paese. Bellissimo e diviso, un po' come l'Italia. E, pur con un senso dell'umorismo molto diverso - lì al Nord c'è più cinismo e gusto del politicamente scorretto - sa sdrammatizzare senza se e senza ma. In più sa ridere della morte con selvaggia lucidità. Kill Me...

Cinerama - FilmTv n° 51/2010

Si potrebbe andare tutti a vedere il somaro, per vedere l'effetto che fa. Vien da cantare Vengo anch'io del maestro Jannacci, in quel casolare in Toscana dove l'ex meglio gioventù si raduna per specchiarsi e accarezzarsi, reciprocamente, nel proprio narcisismo gauche caviar....

Cinerama - FilmTv n° 51/2010

Sette spade per due fratelli, un cugino, un regale amico, un topo parlante, un leone e un nostromo. Sette lord da ritrovare per sconfiggere il Male. Il terzo capitolo di Le cronache di Narnia viaggia a velocità di crociera, in tutti i sensi, e porta a casa il risultato. Niente di...

Cinerama - FilmTv n° 49/2010

Imagine un John Lennon palestrato, con il viso di Aaron Johnson. Imagine un Paul McCartney sfigato e un po' nerd, con quello dell'ottimo Thomas Brodie Sangster. Imagine un film che parla del genio musicale e pop(olare) migliore del Dopoguerra, capace di scrivere inni...

Cinerama - FilmTv n° 49/2010

Pari opportunità. In Italia di solito è un ministero senza portafoglio. E senza coraggio. In We Want Sex, e in Paesi più civili del nostro, è un'esigenza politica e sociale, un ideale nobile e allo stesso tempo estremamente pragmatico, per cui dare tutti se stessi. Anzi tutte se stesse...

Cinerama - FilmTv n° 48/2010

Noi credevamo, ci insegna Martone. Ma Gianfranco Pannone ci crede ancora, nonostante tutto. Alla Mostra di Venezia 2010 il regista napoletano, lui e Ambrogio Sparagna - che ha musicato eccellentemente Ma che storia... - si son fatti fotografare in camicia rossa. Anacronismo idealista...

Cinerama - FilmTv n° 47/2010

«Soy una raya en el mar, fantasma en la ciudad, mi vida va prohibida, dice la autoridad». Una dozzina d'anni fa così cantava Manu Chao, ritraendo il Clandestino. Canzone ritmata da una malinconica rabbia che suscita indignazione, ma mai pietà. Un po' come nell'opera bella e dolorosa...

Cinerama - FilmTv n° 46/2010

Un film della Madonna. Difficile definirlo altrimenti, e forse solo uno che si chiama Chiesa (Guido) poteva farlo. Proprio uno che di chiese non ne ha, o che almeno non rinuncia a pensare, emozionarsi, capire in nome di fedi acritiche. Poteva essere un tonfo imbarazzante Io sono con te...

Cinerama - FilmTv n° 44/2010

Nostalgia di uno stato canaglia. Si può studiare a Harvard e Oxford, avere prospettive brillanti in un futuro da migrante di lusso e preferire, nonostante tutto e tutti, il natìo Pakistan? Sì, se sei, anzi eri, Benazir Bhutto. Morta a 54 anni, nel 2007, da primo ministro, questa donna complessa...

Cinerama - FilmTv n° 42/2010

Potere, carcere, fama e rinascita. Non è l'iter di un uomo politico italiano - anche perché raramente passano dal carcere, pur meritandolo - ma la parabola di uno dei cattivi più affascinanti e logorroici del cinema moderno: Gordon Gekko. Lo abbiamo aspettato tanto, e Oliver Stone ce lo...

Cinerama - FilmTv n° 41/2010

Doveva fermarsi al decimo film Luc Besson. E alzi la mano chi non ha pensato che poteva disattendere la promessa, ma per difetto. Poi, oltre a produrre succosissimo trash con la coraggiosa Europacorp, ha trovato un'altra strada. Quella del fantasy tra Minimei e, ora, faraoni. Altro che bruttino...

Cinerama - FilmTv n° 40/2010

Heist movie, mon amour. Ci sono generi immortali, rifugi sicuri per cinefili e registi, recinti in cui è difficile sbagliare. I film "de rapina" sono tra questi, esercizi di talento per cineasti e attori che si divertono con l'epica e l'etica criminale, di banda e di quartiere, quella che ha...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy