Enrico Magrelli

Enrico Magrelli

Cinerama - FilmTv n° 17/2005

Il titolo è un manifesto estetico. Non è rivoluzionario come le dichiarazioni programmatiche delle avanguardie storiche né ha le asprezze dei dogma all'europea. In fondo, si tratta di "essere o non essere cool". In questa commedia, con vampate di altri generi, ambienti, situazioni, personaggi...

Cinerama - FilmTv n° 17/2005

Prima o poi gli uomini veri, con i muscoli gonfi, le mani grosse e il cervello abbastanza fino, sono costretti dagli sceneggiatori a passare in azione in luoghi e in ruoli insoliti. Accadde ieri ad Arnold Schwarzenegger di infiltrarsi in una scuola elementare, accade oggi al simpatico, tonico e...

Cinerama - FilmTv n° 17/2005

James L. Brooks, per età ed evoluzione professionale, persegue, anche quando si limita a produrre, un cinema di tradizione (non è un aggettivo svalutativo: i ristoranti con una cucina tradizionale sono tra i migliori in assoluto) ben scritto, ben diretto e bene interpretato da cast costruiti,...

Cinerama - FilmTv n° 14/2005

La febbre è una commedia arguta e simpatetica sugli italiani. Sui mediocri per vocazione, povertà di spirito, dabbenaggine e furbizia di basso profilo e sugli onesti, sui sinceri, su chi non crede che vivere affidandosi alla fantasia, all'entusiasmo, al rispetto delle regole e degli...

Cinerama - FilmTv n° 14/2005

John Maybury (ha diretto qualche anno fa Love Is the Devil) per prepararsi alle riprese di questo thriller parapsicologico e romantico in cui il gravissimo trauma mentale del protagonista, colpito a morte da un proiettile durante la Guerra del Golfo, è il preludio di brutali...

Cinerama - FilmTv n° 13/2005

Vincenzo Salemme pratica una forma di cineteatro abbastanza insolito nel cinema italiano contemporaneo. È l'artefice (autore, regista, interprete) di un microgenere che nasce e vive su un repertorio che viaggia nei teatri italiani con un successo notevole e che puntualmente trova la strada del...

Cinerama - FilmTv n° 13/2005

Guardando Ben Kingsley, allucinato, calvo e con le orecchie vagamente a punta si pensa subito a Nosferatu. È una sovrapposizione legittimata dal precedente film, un'operazione considerevole, pur con limiti teorici indiscutibili, del regista E. Elias Merhige, L'ombra del vampiro. Le...

Cinerama - FilmTv n° 12/2005

Piange Jeff (Willis), il "negoziatore" entrato in crisi dopo un sequestro finito male a Los Angeles e ritiratosi nella defilata stazione di polizia di Bristo Camino. Piange Walter (Pollak), il contabile corrotto che apre conti cifrati in banche sicure e passa i dvd con i dati (l'ultima...

Cinerama - FilmTv n° 12/2005

L'immaginario letterario della deliziosa e perfida saga Una serie di sfortunati eventi di Lemony Snicket (pseudonimo dello scrittore americano Daniel Handler), che dovrebbe concludersi con la pubblicazione del tredicesimo volume, ha la cattiveria delle belle fiabe: esercizi spirituali...

Cinerama - FilmTv n° 12/2005

Il cinema italiano è calamitato (non è una scoperta), nei titoli e non solo, dalla parola "amore". Ci saranno ragioni sociologiche o sottili indagini di marketing? La risposta non è di grande aiuto. Giovanni Veronesi che ha molte delle qualità di un cineasta da buon cinema medio mette in fila...

Cinerama - FilmTv n° 11/2005

Sarà vero che bastano tre appuntamenti ben calibrati e sceneggiati per conquistare le fanciulle dei propri sogni? Bisognerebbe dare la parola alle corteggiate. Ma in questa spumeggiante e arguta commedia sentimentale scritta molto bene dall'esordiente Kevin Bisch (ha lavorato alla rivista "...

Cinerama - FilmTv n° 11/2005

Il pianeta azzurro è macchiato, ovunque, di sangue. Le atrocità non finiscono mai e le guerre e i genocidi mobilitano le prime pagine, le copertine i servizi di apertura dei media nel lasso di tempo che separa una tragedia dall'altra. E il cinema, di solito in differita di alcuni anni, porta il...

Cinerama - FilmTv n° 10/2005

Jude Law è l'attore meno amato da Chris Rock (nel monologo d'apertura della 77esima notte degli Oscar il comico lo ha strapazzato senza riguardi). Il geniale Steven Spielberg ne ha individuato la bellezza al limite dell'artificiale e in A.I. lo ha utilizzato come personaggio-robot....

Cinerama - FilmTv n° 10/2005

Le acque cinematografiche sono sinonimo, tra l'altro, di deriva, caccia, ammutinamento, fuga, esplorazione, tempeste perfette e imperfette. A Wes Anderson interessano alcune di queste potenzialità geografiche e simboliche e nel suo film (il quarto di una carriera fertile ed eccentrica) imbarca...

Cinerama - FilmTv n° 09/2005

Il potere di John Constantine (personaggio del fumetto Hellblazer creato da Alan Moore) è come per molti supereroi una condanna, un ingombro mitico. Constantine può identificare gli angeli e i demoni che si mescolano con gli umani in quel terrain vague, tra Paradiso e Inferno, in cui...

Cinerama - FilmTv n° 07/2005

Il circolo della fiducia di Jack (De Niro) subisce una dilatazione geometrica intollerabile. Una pressione fisica che prelude al caos: la fase ideale per una commedia pulsante, spiritosa, divertente, con sprazzi di civilissima volgarità. Il padre della sposa si è dovuto adattare ai tempi. Per i...

Cinerama - FilmTv n° 07/2005

Jean-Pierre Jeunet adora le macchine narrative e gli oggetti meccanici. I marchingegni affabulatori, dal suo film-fenomeno Amélie, operano, senza anestesie locali dell'immaginario, sui sentimenti assoluti e tenaci, su un romanticismo degno dei secoli scorsi, sull'alea, irrazionale e...

Cinerama - FilmTv n° 06/2005

Pupi Avati vive il proprio cinema, tra le altre opzioni estetiche della sua filmografia, anche come una lunga jam session di jazz. I film come set di un concerto della memoria e dell'autobiografia. Le storie come brani, standard, classici sui quali si può improvvisare, scavare nelle armonie,...

Cinerama - FilmTv n° 04/2005

Uno dei crociati della trash-tv e del reality-show fasullo, Jerry Springer, deve aver ispirato, non tanto indirettamente, le due sceneggiatrici e il regista di questa commedia romantica in agrodolce che negli Stati Uniti ha incassato poco più di venti milioni di dollari e non è riuscita a far...

Cinerama - FilmTv n° 03/2005

Qual è la posizione giusta, eticamente e politicamente corretta, in cui piazzare la macchina da presa quando inquadra i lembi, i contorni, i danni collaterali, meno noti e molto spesso invisibili, di una guerra? Saverio Costanzo nel suo pregevole e importante film d'esordio (Pardo d'oro e...

Cinerama - FilmTv n° 02/2005

Ken Loach e il suo sceneggiatore Paul Laverty, con un ritardo del tutto inspiegabile e con una evidente penuria di spunti inediti, si concentrano (è una vacanza cinematografica, un infortunio estetico o un'involuzione preoccupante?) su un ambiente e sulle sfumature di un conflitto (l'amore...

Cinerama - FilmTv n° 53/2004

Che la vita delle persone sia una messa in scena attorcigliata e che il mondo non esista che come infinita "rappresentazione" sono due dei temi costitutivi e fondanti del cinema e della scrittura di Woody Allen. Si potrebbero citare numerosi ed eterogenei esempi presi in prestito dai suoi film...

Cinerama - FilmTv n° 52/2004

Quanti problemi crea un musical cantato in playback a uno spettatore cinematografico? Moltissimi. Non basta sapere che Andrew Lloyd Webber, maestro dell'opera popolare contemporanea, ha voluto che il film tratto dal suo celeberimmo adattamento del romanzo di Gaston Leroux, fosse "cantata"...

Cinerama - FilmTv n° 52/2004

Ocean's Twelve, tra vent'anni o anche prima, verrà analizzato e studiato in un saggio ponderoso e documentato sull'immaginario cinematografico attivato, generato, messo in atto dai sequel. La fidelizzazione e la costruzione, casuale e calcolata, di una complicità tra chi guarda e chi...

Cinerama - FilmTv n° 51/2004

Un ragazzo incontra una ragazza. Ma la ragazza ha un passato al peperoncino: è stata una star del porno. Matthew (Hirsch) è uno studente modello con tutte le qualità "medie" che dovrebbero facilitare la realizzazione delle sue ambizioni politiche. Più interessato a studiare con profitto che a...

Cinerama - FilmTv n° 51/2004

Tom Hanks e Robert Zemeckis formano un team cinematografico (Forrest Gump e Cast Away) che pur lavorando con disciplina nell'alveo dello standard egemone ad Hollywood, non disdegna (soprattutto il regista) di mettere alla prova, di assimilare in un sistema narrativo...

Cinerama - FilmTv n° 51/2004

La passione è un dilemma di pelle, tra estranei. È una scommessa tra "stranieri" che si imbattono l'uno nell'altro e che sembrano aspettarsi da sempre e da mai. Sul ciglio di un marciapiede affollato di una Londra dove le automobili ti investono da destra. Davanti alla vasca dei pesci di un...

Cinerama - FilmTv n° 51/2004

«Quello che si dichiara e quello che si nasconde» è una pratica che accomuna, in modo singolare e imprevedibile, il lavoro dello psicanalista (qualunque sia la sua scuola di riferimento, il suo nume tutelare, lo stregone della psiche che ne determina il metodo) e la professione, meno brillante...

Cinerama - FilmTv n° 51/2004

L'obiettivo dei protagonisti del film è quello di scovare un favoloso tesoro nascosto in qualche angolo degli Stati Uniti. Un tesoro che ha origini antiche e oscure e in cui si intrecciano, tra fatti accertati e invenzioni da seduta di sceneggiatura, la congrega dei Cavalieri Templari, la...

Cinerama - FilmTv n° 49/2004

In ostaggio vorrebbe essere un thriller psicologico. Del thriller ha poco se si esclude il soggetto: il rapimento del facoltoso Wayne Hayes (Redford) da parte di un criminale per frustrazione, Arnold (Dafoe), i messaggi più o meno in codice, le trattative per il riscatto, la consegna...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy