Andrea Bellavita

Andrea Bellavita

francophile, franc bourgeois e francamente non serio (e me ne infischio), dopo una (tarda) giovinezza dedicata allo studio più alto e rigoroso, mi converto in maturità al pop più sfrenato, oscenamente pop, porno pop. ne scrivo (a tratti) su FilmTv, Segnocinema, Doppiozero, L’Officiel. lo insegno all’università. principalmente lo guardo (cinema e tv), lo leggo (comics, ma non graphic novel), lo ascolto. non lo gioco: non ho tempo.

Black Mirror - FilmTv n° 17/2019

L’intervista di Alessandro Cattelan a Jimmy Fallon, in onda nella prima puntata della nuova stagione di E poi c’è Cattelan, è la perfetta quadratura del cerchio. Cattelan non ha mai fatto mistero di ispirarsi al più straordinario...

Black Mirror - FilmTv n° 16/2019

A fare tv comincia tu. Il commento non è troppo originale: ne ha già scritto benissimo il solito Dipollina (e pure subito, ma su questo ho già fatto istanza al direttorissimo Sangiorgio per passare al quotidiano). Tra l’altro (e tra di noi): sì, esiste anche una critica da quotidiano che non fa...

Cinerama - FilmTv n° 15/2019

La prima mezz’ora racconta la tenacia con cui, alla fine degli anni 70, le famiglie discendenti dei nativi Wayuu, nel nord della Colombia, difendono le proprie tradizioni e i propri miti ancestrali, in una sorta di ostinata resistenza alla modernità. Assistiamo alla cerimonia di passaggio all’...

Serial Minds Piattaforma - FilmTv n° 15/2019

Modello semplice: mistero efferato in villaggio della provincia profonda, che intorno all’inchiesta rivela il marcio. Poliziotto pieno di rimorsi e rimossi, farmaco-dipendente, in terapia psicologica (sul progressivo svelamento di questo punto si rafforza il macro plot della prima stagione, ma...

Black Mirror - FilmTv n° 15/2019

In questi mesi di smottamenti (tenendo il fiato nel timore di uno spoils system che potrebbe arrivare prima del previsto), in Rai si fa campagna acquisti per nuovi volti in grado di svecchiare le conduzioni dell’approfondimento informativo. Il Ronaldo in campo è Massimo Giletti...

Black Mirror - FilmTv n° 14/2019

Il sonno degli spettatori (e magari, chissà, degli occhiuti strateghi…) genera piccoli capolavori. Ben dopo la mezzanotte, quando il pubblico già dorme, su Rai3, si apre il caravanserraglio di Photoshow: late night/talk show, luogo di cazzeggio amabile degli ospiti, di...

Serial Minds - FilmTv n° 14/2019

Cosa rimane della bellezza di Il nome della rosa quando appassisce? Solo una parola, il titolo, che dal libro al film alla serie è sempre lo stesso. Partiamo dalla reazione del pubblico: in quattro serate, la fiction kolossal-letteraria-storica di Rai1 è passata dal 27,38% di share...

Black Mirror - FilmTv n° 13/2019

Fatto n. 1: se avete figli/e adolescenti, forse avete sentito in casa un tonante «Marilùùùùùùù» (anche se non avete una progenie così nominata), oppure uno «stonnnervosa!», che denuncia una schiatta romanesca mai sperimentata in famiglia. Marilù e la sorella gemella ...

Servizio - FilmTv n° 13/2019

Tecnicamente il sovranismo, o sovranità di un popolo (il proprio), indica l’atteggiamento di difesa (meglio: di riconquista, perché la modalità è sempre polemica) della sovranità nazionale rispetto ai sistemi di gestione e organizzazione internazionali o sovrannazionali, e in...

Telepass: Intervista - FilmTv n° 12/2019

Nelle prime stagioni di Gomorra era uno dei personaggi principali: soprannominato “l’immortale”, ha finito inevitabilmente per essere ucciso. Ma c’è vita oltre la morte di Ciro? «Tra poco uscirà Drive Me Home, con Vinicio Marchioni, in cui sono un camionista...

Black Mirror - FilmTv n° 12/2019

Mi accorgo di quanto sia difficile parlare di Live Non è la D’Urso senza ricorrere all’ironia (al minuto uno: smarmellatissima sembra la Tatangelo). Un gesto di sconfitta, perché serve solo a eludere la complessità del fenomeno (avvertenza: il pezzo ridurrà al minimo l...

Black Mirror - FilmTv n° 11/2019

Qualunque adattamento di Il nome della rosa (il romanzo) è destinato a pagare il confronto con l’originale, ma la traduzione seriale esalta tutta la grandezza dell’intuizione di Umberto Eco: in un metatesto fondato sulla stratificazione delle enciclopedie (storica,...

Black Mirror - FilmTv n° 10/2019

Cosa resterà di questa nuova Rete 4? Intanto il plauso per averci messo le mani: ci vuole un bel coraggio, e anche un po’ di visione, a investire su un progetto editoriale per il canale più piccolo (e vecchio) del gruppo. Ci sarebbe bisogno di un analogo sforzo per ridisegnare...

Cinerama - FilmTv n° 09/2019

Impossibile pensarlo al di fuori di un percorso di autocelebrazione antagonista del suo ingegnere/architetto, Lars von Trier: un libretto rosso di tutto quello che ha fatto e che, per sempre, darà fastidio al pubblico e alla critica. Von Trier persona non grata a Cannes per le sparate...

Black Mirror - FilmTv n° 09/2019

Bisogna tenere sotto controllo la temperatura dei nostri talent e dei nostri reality che, al di là di ogni snobismo, descrivono lo stato di salute della tv, e il collocamento del mercato nazionale all’interno dei flussi internazionali. Con un L’isola dei famosi in caduta libera, e le...

Black Mirror - FilmTv n° 08/2019

Mi piace assistere a tutti i nuovi progetti di Alberto D’Onofrio, il nostro Wiseman televisivo del trash, un Ulrich Seidl meno incazzato e più distaccato, e pop. Regolarmente ci regala, nella forma del doc light da seconda serata, qualche spaccato di vita sociale urticante: le...

Servizio - FilmTv n° 07/2019

Dal punto di vista estetico e formale, e anche per la capacità di costruire un mondo malsano in grado di generare autentica angoscia, forse il miglior film di Argento è Suspiria. Ma Profondo rosso è il suo più importante: proprio perché è l’anello di congiunzione perfetto fra...

Black Mirror - FilmTv n° 07/2019

Sono due le sequenze di «bloccaggio simbolico», come diceva Bellour (un punto che dispiega il progetto del film), di questo Sanremo: la Raffaele che fa da badante alla Vanoni e la fa incontrare con Patty Pravo (con il badante Briga) e Rovazzi che non riesce a far...

Black Mirror - FilmTv n° 06/2019

Premetto che, per una volta, derogherò dal conflitto di interessi, perché, per la prima volta, scriverò di un programma tv in cui sono stato (infinitesimamente, sia chiaro) coinvolto. Perché, in fondo, funziona anche così: si può essere fieri di far parte di qualcosa di oggettivamente buono, e...

Black Mirror - FilmTv n° 05/2019

L’uno che in video avrebbe dovuto andarci, e non ci va (o quasi), l’altro che, per la carica che ricopre, di norma non ci dovrebbe andare, e invece ci va, a presentare un film. L’uno vetero-conservatore reazionario, l’altro vetero-rivoluzionario. L’uno e l’altro amici: Adriano Celentano...

Black Mirror - FilmTv n° 04/2019

Lotta all’ultimo sangue tra le due massime MILF televisive: Mara Venier (all’anagrafe Povoleri, da Venezia) e Barbara D’Urso (all’anagrafe Maria Carmela, da Napoli). La bionda e la mora, il nord e il sud, Rai1 (per ora) e Canale 5 (per sempre), Domenica In...

Black Mirror - FilmTv n° 03/2019

«A noi la qualità c‘ha rotto er cazzo!» diceva René Ferretti di Boris. La qualità proprio no, ma quella medietà timida e pettinata, la confezione corretta, sempre attenta a non sbagliare e ad accontentare tutti, un po’ sì. C’è bisogno di progetti ambiziosi, fuori dagli schemi, che si...

Black Mirror - FilmTv n° 02/2019

Verrebbe da pensare a Danza con me come a un corpo estraneo nella tv italiana, bello e armonico, ma sempre extra-ordinario: come quello di Roberto Bolle, la nostra più grande étoile, dal palco muscolare esorbitante, e sempre un po’ straniante. E invece...

Black Mirror - FilmTv n° 01/2019

Ogni tanto penso che scrivere (onestamente) di televisione sia più difficile di scrivere (comunque) di cinema. Perché se è vero che il peggiore incappo di un critico cinematografico è mostrarsi come regista frustrato, la costante di un critico televisivo è di essere un wannabe autore....

Black Mirror - FilmTv n° 52/2018

Dio bono come lo si stava aspettando. Daspettatore, magari anche daccritico. La Firenze secondo me è un format televisivo, con un produttore potente (Lucio Presta) e un talent tv di una certa rilevanza (Matteo Renzi). Fatto e...

Black Mirror - FilmTv n° 51/2018

In questi giorni mi è capitato di ascoltare un influente distributore cinematografico. Mostrava acume, buon senso, e una conoscenza non comune delle dinamiche socioculturali della fruizione del cinema in sala: per questo alcune sue affermazioni mi hanno colpito. Parafraso: «Parliamoci chiaro,...

Black Mirror - FilmTv n° 50/2018

La chiave vincente del modello Mai dire... è sempre stata la capacità di costruire un punto di vista innovativo, e distorto/distorcente, sui fenomeni mediali: si trattasse della tv degli altri (reti straniere e regionali), del calcio, del modello della “buona presentazione” o dello...

Black Mirror - FilmTv n° 49/2018

L’amica geniale, tratto dal bestseller internazionale di Elena Ferrante (vedi Film Tv n. 47/2018), è la storia di un’amicizia, dall’inizio alla fine. Presentata alla 75ª Mostra di Venezia (i primi due episodi), secondo la migliore tradizione delle fiction evento. È una...

Servizio - FilmTv n° 49/2018

Difficile trovare una propria identità quando si è figli di Paolo (giornalista da l’“Avanti!” a “Il Giornale”, politico con Craxi e Berlusconi) e fratello di Sabina e Caterina. Quando in casa si respira il sistema (il prozio Elio è ministro della Sanità con Dini) e l’antisistema (le...

Black Mirror - FilmTv n° 48/2018

Non è facile trovare una ragione univoca del crollo degli ascolti del nuovo Kings of Crime di Roberto Saviano. A partire dall’idea stessa di fluttuazione di un bacino di pubblico (quello di NOVE) che si barcamena sempre intorno al 2% di share: i numeri...

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy