Fabrizio Tassi

Fabrizio Tassi

Critico cinematografico, giornalista professionista, ma anche scrittore, autore di opere teatrali, direttore artistico di festival culturali, docente di cinema per scuole, enti, associazioni. Vicedirettore di Cineforum, rivista e sito, oltre a collaborare con FilmTv scrive anche per Micromega. L'incontro con l'animatore marchigiano Simone Massi ha prodotto un libro (Nuvole e mani per minimum fax), un documentario (Animata resistenza, regia di Girotto-Montagner, Leone nel 2014 per il Miglior documentario sul cinema ) e la sigla della Mostra del cinema di Venezia. Appassionato di montagna, libri e filosofia (soprattutto orientale). Ottimo camminatore. 

Cinerama - FilmTv n° 48/2015

«Ho sempre odiato i film sul cambiamento climatico». Lo dice Naomi Klein, all’inizio del film sul cambiamento climatico tratto dal suo bestseller Una rivoluzione ci salverà. E lo spettatore ha un presagio funesto. I difetti dei doc sul tema? Noia, discorsi edificanti, spiegazioni...

Cinerama - FilmTv n° 41/2015

La nave è immobile, ancorata a un'ingiustizia: 15 lavoratori che non vengono pagati da mesi. Intorno si muovono vite, storie, speranze, famiglie divise, sogni spezzati e un ragazzo che cerca di capire, uno studente universitario che dovrebbe solo osservare, applicare un metodo, ma finisce per...

Notorious - FilmTv n° 36/2015

Chi ama il cinema, ama la sua leggerezza. Vedi Il cielo può attendere (Heaven Can Wait, 1943), in quelle magnifiche tre sequenze (da 22’13” a 38’51”) che raccontano l’incontro tra Enrico (Don Ameche), dongiovanni destinato all’inferno per un equivoco borghese, e Martha (Gene...

Notorious - FilmTv n° 35/2015

1h22’37”: «Tra le undici e la mezzanotte», l’appuntamento è quello. Cinematograficamente parlando, ci vogliono sei minuti perché il Rex faccia la sua apparizione. All’inizio Fellini asseconda l’eccitazione dei suoi personaggi, li accompagna (in piano medio) con una lieve danza della mdp, verso...

Notorious - FilmTv n° 34/2015

Un movimento verticale, uno orizzontale, poi la mdp sale e si sposta appena: encefalogramma piatto (1’32”). Qui si parla di vita, di morte e di miracoli laici prodotti dalla passione e dal desiderio. Rianimati dall’amore. Dalle donne (nate donne ma anche uomini, medici, suore, amiche,...

Notorious - FilmTv n° 33/2015

Più o meno al centro del film, al minuto 54’, c’è una sequenza misteriosa e bizzarra. Si comincia dalla mdp che scorre (verso destra) sul cielo nuvoloso e dalla solita ruota che gira (accompagnando il viaggio verso sinistra). In dissolvenza incrociata ritroviamo il buon Alvin sul suo tagliaerba...

Notorious - FilmTv n° 32/2015

Questo film - che parla di morte e memoria, di America e cinema americano, di diversità culturale e comunanza ideale – è pieno di piccoli grandi momenti che rischiano di sfuggire al primo sguardo. Siamo al minuto 59’32”. Eastwood inquadra l’interno di una casa in campo totale, ma la mette in...

Notorious - FilmTv n° 31/2015

Ma Psyco è anche “l’arte di costruire l’inquadratura”. Come nel dialogo tra Norman Bates (Anthony Perkins) e Marion Crane (Janet Leigh), ambientato in un inquietante salottino pieno di uccelli impagliati, che si trova nei meandri del Bates Motel, dentro l’anima disturbata del serial...

Notorious - FilmTv n° 30/2015

Gente come J.J. Abrams, che in Super 8 (2011) racconta se stesso e il cinema che ha amato da ragazzo, anzi, racconta i sentimenti che suscitava in lui quel cinema.
Al minuto 9’12” comincia una lunga sequenza che parte da un gruppo di adolescenti intenti a cantare My Sharona...

Notorious - FilmTv n° 28/2015

Inizia così Il grande Lebowski (ogni riferimento a Il grande sonno di Raymond Chandler è ovviamente voluto), commedia “filosofica” dei fratelli Coen. Inizia con un pianosequenza che perlustra il nulla di una prateria, passando dal giorno alla notte, fino a quando un ...

Notorious - FilmTv n° 27/2015

13’58”. Dopo il nero, i paesaggi desolati e maestosi, l’arrivo del monolito (e tutte le sue possibili interpretazioni), rieccoci davanti a un campo lunghissimo e silenzioso. La macchina da presa stacca da un gruppo di rocce all’altro, fino ad approdare a un gruppo di scimmioni. Il...

Servizio - FilmTv n° 17/2015

Era già immortale quando ironizzava sulla sua mortalità, con la proverbiale profonda leggerezza. Parlava della “fine imminente”, puntualmente rimandata, e intanto girava un film all’anno. E che film! A partire dal 1990, quando aveva già 82 anni, non ha più perso un colpo. Da No, la folle...

Cinerama - FilmTv n° 09/2015

L'idea di Guillermo Arriaga, l'apporto di Mario Varga Llosa in veste di curatore del progetto, la musica di Peter Gabriel, ma soprattutto la parata di autori glocal, che affrontano il tema della spiritualità. Griffato e ambizioso, Worth with Gods è un'opera collettiva in nove...

Cinerama - FilmTv n° 08/2015

È un Boccaccio poco boccaccesco quello immaginato dai Taviani, se intendiamo l'aggettivo per ciò che è diventato nei secoli. Luttuoso più che licenzioso. Teatrale nella messinscena. Percorso da toni e accenti che a tratti fanno pensare all'opera (buffa e mélo) più che alla novella. Cinque...

Scanners - FilmTv n° 03/2015

Parole, parole, parole. L’università è fatta soprattutto di parole. Parole che comunicano idee, che veicolano il sapere, che consentono il confronto delle opinioni. Niente di meno cinematografico, si direbbe. E infatti raramente in un film si vede l’università per quello che è. Al massimo è un...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy