Fabrizio Tassi

Fabrizio Tassi

Critico cinematografico, giornalista professionista, ma anche scrittore, autore di opere teatrali, direttore artistico di festival culturali, docente di cinema per scuole, enti, associazioni. Vicedirettore di Cineforum, rivista e sito, oltre a collaborare con FilmTv scrive anche per Micromega. L'incontro con l'animatore marchigiano Simone Massi ha prodotto un libro (Nuvole e mani per minimum fax), un documentario (Animata resistenza, regia di Girotto-Montagner, Leone nel 2014 per il Miglior documentario sul cinema ) e la sigla della Mostra del cinema di Venezia. Appassionato di montagna, libri e filosofia (soprattutto orientale). Ottimo camminatore. 

Cinerama - FilmTv n° 48/2015

«Ho sempre odiato i film sul cambiamento climatico». Lo dice Naomi Klein, all’inizio del film sul cambiamento climatico tratto dal suo bestseller Una rivoluzione ci salverà. E lo spettatore ha un presagio funesto. I difetti dei doc sul tema? Noia, discorsi edificanti, spiegazioni...

Cinerama - FilmTv n° 41/2015

La nave è immobile, ancorata a un'ingiustizia: 15 lavoratori che non vengono pagati da mesi. Intorno si muovono vite, storie, speranze, famiglie divise, sogni spezzati e un ragazzo che cerca di capire, uno studente universitario che dovrebbe solo osservare, applicare un metodo, ma finisce per...

Servizio - FilmTv n° 17/2015

Era già immortale quando ironizzava sulla sua mortalità, con la proverbiale profonda leggerezza. Parlava della “fine imminente”, puntualmente rimandata, e intanto girava un film all’anno. E che film! A partire dal 1990, quando aveva già 82 anni, non ha più perso un colpo. Da No, la folle...

Cinerama - FilmTv n° 09/2015

L'idea di Guillermo Arriaga, l'apporto di Mario Varga Llosa in veste di curatore del progetto, la musica di Peter Gabriel, ma soprattutto la parata di autori glocal, che affrontano il tema della spiritualità. Griffato e ambizioso, Worth with Gods è un'opera collettiva in nove...

Cinerama - FilmTv n° 08/2015

È un Boccaccio poco boccaccesco quello immaginato dai Taviani, se intendiamo l'aggettivo per ciò che è diventato nei secoli. Luttuoso più che licenzioso. Teatrale nella messinscena. Percorso da toni e accenti che a tratti fanno pensare all'opera (buffa e mélo) più che alla novella. Cinque...

Scanners - FilmTv n° 03/2015

Parole, parole, parole. L’università è fatta soprattutto di parole. Parole che comunicano idee, che veicolano il sapere, che consentono il confronto delle opinioni. Niente di meno cinematografico, si direbbe. E infatti raramente in un film si vede l’università per quello che è. Al massimo è un...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy