Roberto Silvestri

Roberto Silvestri

Al cinema sono transgender (da Lloyd Kaufman a Straub-Huillet passando per Claudia Weil e Jerry Lewis). Primo film visto Scaramouche, primo film perso I cavalieri della tavola rotonda. Tessera Filmstudio dal 1968. Cofondatore del Politecnico cinema nel 1974.  Critico del manifesto dal 1977 al 2012. Nato a Lecce. Studi con Garroni, Brandi, Abruzzese. Registi preferiti Bunuel e Rocha (sia Paulo che Glauber), Aldrich e Siegel. De Antonio e Grifi. Diop Mambety e Ghatak. Dorothy Arzner e Stephanie Rothman (nata a Paterson come Lou Costello), Fassbinder e Aki Kaurismaki, Russ Meyer e… Rivista di cinema preferita Velvet Light Trap/Camera Obscura. E oggi Trafic. Consigli ai giovani appassionati di cinema? Partire dai formalisti russi.

Il lungo addio - FilmTv n° 25/2019

Ricordate David Hemmings di Blow-Up? Il personaggio che interpretava si ispirava a lui, Peter Whitehead, l’inafferrabile filmmaker che va oltre l’immagine, produce pensiero sensibile pericoloso, che non comunica qualcosa, ma comunica con qualcuno. La...

Locandina - FilmTv n° 24/2019

Dio benedica George A. Romero! Chas. Balun, di “Fangoria”, recensendo Il giorno degli zombi (1985) gli assegna il massimo punteggio: 4 teschi («un classico») e un “quoziente gore” di 10. Molto sangue, rabbia selvaggia e smembramenti insostenibili, e mai fini a se...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 22/2019

Dramma, umorismo, emozione, trionfi, menzogne, classifiche, mafia, premi... Il cinema, non solo on the road, è parente stretto del ciclismo. I duelli appassionanti, i campioni senza macchia, i criminali nell’ombra, il fuoricampo dei paesaggi in movimento, delle “signore in bianco”, dei politici...

Speciale - FilmTv n° 22/2019

Un cacciatore di taglie (Kurt Russell) porta l’ultima preda ammanettata verso l’impiccagione. Nella locanda ove si ferma per una bufera la di lei banda ha preparato l’imboscata per liberarla. Un generale sudista (Bruce Dern), un ex ufficiale nero nordista (Samuel L. Jackson), un boia inglese (...

Cinerama - FilmTv n° 20/2019

Come Il sorpasso, cinismo escluso: Gassman è Asia, esplosiva studentessa trotzkista. Trintignant è Phaim, devitalizzato (dalla mamma) e segaligno romano di origini bengalesi, guardiano di un museo, che la seduce con l’umiltà del venditore di rose e dei guitti di Dacca immortalati da...

Cinerama - FilmTv n° 19/2019

Il marchigiano Roberto Minervini si è radicato da oltre dieci anni nel profondo sud degli Stati Uniti, rischiando pallottole vaganti e indagini FBI. E traduce nel bianco e nero conflittuale di Diego Romero la tristezza guerriera di antichi canti. Il titolo è rubato a uno spiritual di...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 14/2019

Stretta nei secoli tra colossi minacciosi - Persia, Russia e Turchia - e vittima del «primo genocidio del XX secolo», l’Armenia resiste alla tentata dispersione del suo popolo. Stato ex sovietico, oggi è una democrazia caucasica, non impeccabile, perché, come altre, è allergica al pensiero...

Cinerama - FilmTv n° 13/2019

La droga fa sempre lo stesso tragitto: Conaky, Tangeri, Lisbona... Ma la gang parigina dal ferreo codice d’onore non c’è più. Neppure Melville, re del noir, saprebbe radiografare con sensibilità altrettanto tattile la disintegrazione attuale che atomizza la banlieue, producendo come antidoto ai...

Cinerama - FilmTv n° 12/2019

Sorprendente produzione BFI, Peterloo è il prequel di Il giovane Marx e il sequel di La favorita. Set a Manchester, nord Inghilterra. Partì proprio lì, nel Settecento, un’economia di mercato con la corona in testa che sfruttava scientificamente latifondi, operai,...

Servizio - FilmTv n° 11/2019

Il regista, attore e produttore mauritano Med Hondo (Abid Mohamed Medoun Hondo), morto di cancro a Parigi lo scorso 2 marzo, a 82 anni, era lo Straub del cinema africano. Metteva soggezione, sia come prestigiosa voce panafricana e anti-imperialista in esilio (da 60 anni), occhi ipnotici da...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 09/2019

Non rinchiudiamo Giulio Brogi, l’attore veronese scomparso il 19 febbraio 2019 a 83 anni, nella gabbia del “cinema di genere” serio, d’impegno civile o di “denuncia politica”. Il teatro classico e di classe (Strehler, Trionfo...) e la televisione popolare (da Eneide di Franco Rossi a...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 08/2019

Un minatore rapito dal volo di un uccello medita sulla morte che lo libererà dal sottosuolo. È una canzone militante di Billy Edd Wheeler, High Flying Bird, che Richie Havens ritoccò per trasformare l’inno dei minatori in lotta in un blues contro l’odio razziale e sessista. Canzone e...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 07/2019

Un giovanotto si innamora di un manichino di donna. Lo fa vivere. Le loro mani si muovono e si incrociano, di qua e di là dalla vetrina del negozio. È amore libero. Gioco, umorismo, eros paritario. Quel ragazzo ha già divertito una banda di bambini della periferia coinvolgendoli nel gioco delle...

Cinerama - FilmTv n° 06/2019

Il terzo uomo era un noir di confine, ma urbano. Qui invece siamo in viaggio fuori porta, ipnotizzati dalle atmosfere inquiete di un thriller tra i monti. Il noir non metropolitano va libero nella memoria storica, alla soluzione di un enigma: «Perché il signor Sulcic cambiò nome?»....

Servizio - FilmTv n° 04/2019

Negli anni 70 Roma è una capitale cosmopolita della controcultura e della vita spericolata. Le vecchie idee vanno in briciole sotto i colpi dell’arte. Polizia, clero e magistratura annaspano. Il patriarcato e i suoi stereotipi stanno già entrando in crisi nera quando, dal 15 al 30 novembre 1976...

Speciale - FilmTv n° 03/2019

Alogico, astratto, oscuro, sadomasochista, malato. Eppure era diversamente coinvolgente quel cinema dello “straniamento brechtiano” che odiava tanto emozionare ed emozionarsi. Partner. non ci sembrò distante, allora, la grinta era marxista. E non potevamo considerare fredda o...

Servizio - FilmTv n° 02/2019

«Il lavoro è un diritto» recita la Costituzione. Ma è anche «una dura condanna». Oppure: la santità è l’amore per i vivi e per i morti: i dannati della terra esigono giustizia. Prima di Derrida, Toni Negri e papa Francesco si vedono questi concetti in Europa ‘51, secondo tempo...

Servizio - FilmTv n° 01/2019

Intervista a Luca Guadagnino e Tilda Swinton

Nonostante l’impavido incrocio di forme - mélo che costeggia il saffico, thriller storico, sperimentazione ...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy