Andrea Bellavita

Andrea Bellavita

francophile, franc bourgeois e francamente non serio (e me ne infischio), dopo una (tarda) giovinezza dedicata allo studio più alto e rigoroso, mi converto in maturità al pop più sfrenato, oscenamente pop, porno pop. ne scrivo (a tratti) su FilmTv, Segnocinema, Doppiozero, L’Officiel. lo insegno all’università. principalmente lo guardo (cinema e tv), lo leggo (comics, ma non graphic novel), lo ascolto. non lo gioco: non ho tempo.

Black Mirror - FilmTv n° 08/2019

Mi piace assistere a tutti i nuovi progetti di Alberto D’Onofrio, il nostro Wiseman televisivo del trash, un Ulrich Seidl meno incazzato e più distaccato, e pop. Regolarmente ci regala, nella forma del doc light da seconda serata, qualche spaccato di vita sociale urticante: le...

Black Mirror - FilmTv n° 07/2019

Sono due le sequenze di «bloccaggio simbolico», come diceva Bellour (un punto che dispiega il progetto del film), di questo Sanremo: la Raffaele che fa da badante alla Vanoni e la fa incontrare con Patty Pravo (con il badante Briga) e Rovazzi che non riesce a far...

Servizio - FilmTv n° 07/2019

Dal punto di vista estetico e formale, e anche per la capacità di costruire un mondo malsano in grado di generare autentica angoscia, forse il miglior film di Argento è Suspiria. Ma Profondo rosso è il suo più importante: proprio perché è l’anello di congiunzione perfetto fra...

Black Mirror - FilmTv n° 06/2019

Premetto che, per una volta, derogherò dal conflitto di interessi, perché, per la prima volta, scriverò di un programma tv in cui sono stato (infinitesimamente, sia chiaro) coinvolto. Perché, in fondo, funziona anche così: si può essere fieri di far parte di qualcosa di oggettivamente buono, e...

Black Mirror - FilmTv n° 05/2019

L’uno che in video avrebbe dovuto andarci, e non ci va (o quasi), l’altro che, per la carica che ricopre, di norma non ci dovrebbe andare, e invece ci va, a presentare un film. L’uno vetero-conservatore reazionario, l’altro vetero-rivoluzionario. L’uno e l’altro amici: Adriano Celentano...

Black Mirror - FilmTv n° 04/2019

Lotta all’ultimo sangue tra le due massime MILF televisive: Mara Venier (all’anagrafe Povoleri, da Venezia) e Barbara D’Urso (all’anagrafe Maria Carmela, da Napoli). La bionda e la mora, il nord e il sud, Rai1 (per ora) e Canale 5 (per sempre), Domenica In...

Black Mirror - FilmTv n° 03/2019

«A noi la qualità c‘ha rotto er cazzo!» diceva René Ferretti di Boris. La qualità proprio no, ma quella medietà timida e pettinata, la confezione corretta, sempre attenta a non sbagliare e ad accontentare tutti, un po’ sì. C’è bisogno di progetti ambiziosi, fuori dagli schemi, che si...

Black Mirror - FilmTv n° 02/2019

Verrebbe da pensare a Danza con me come a un corpo estraneo nella tv italiana, bello e armonico, ma sempre extra-ordinario: come quello di Roberto Bolle, la nostra più grande étoile, dal palco muscolare esorbitante, e sempre un po’ straniante. E invece...

Black Mirror - FilmTv n° 01/2019

Ogni tanto penso che scrivere (onestamente) di televisione sia più difficile di scrivere (comunque) di cinema. Perché se è vero che il peggiore incappo di un critico cinematografico è mostrarsi come regista frustrato, la costante di un critico televisivo è di essere un wannabe autore....

Black Mirror - FilmTv n° 52/2018

Dio bono come lo si stava aspettando. Daspettatore, magari anche daccritico. La Firenze secondo me è un format televisivo, con un produttore potente (Lucio Presta) e un talent tv di una certa rilevanza (Matteo Renzi). Fatto e...

Black Mirror - FilmTv n° 51/2018

In questi giorni mi è capitato di ascoltare un influente distributore cinematografico. Mostrava acume, buon senso, e una conoscenza non comune delle dinamiche socioculturali della fruizione del cinema in sala: per questo alcune sue affermazioni mi hanno colpito. Parafraso: «Parliamoci chiaro,...

Black Mirror - FilmTv n° 50/2018

La chiave vincente del modello Mai dire... è sempre stata la capacità di costruire un punto di vista innovativo, e distorto/distorcente, sui fenomeni mediali: si trattasse della tv degli altri (reti straniere e regionali), del calcio, del modello della “buona presentazione” o dello...

Black Mirror - FilmTv n° 49/2018

L’amica geniale, tratto dal bestseller internazionale di Elena Ferrante (vedi Film Tv n. 47/2018), è la storia di un’amicizia, dall’inizio alla fine. Presentata alla 75ª Mostra di Venezia (i primi due episodi), secondo la migliore tradizione delle fiction evento. È una...

Servizio - FilmTv n° 49/2018

Difficile trovare una propria identità quando si è figli di Paolo (giornalista da l’“Avanti!” a “Il Giornale”, politico con Craxi e Berlusconi) e fratello di Sabina e Caterina. Quando in casa si respira il sistema (il prozio Elio è ministro della Sanità con Dini) e l’antisistema (le...

Black Mirror - FilmTv n° 48/2018

Non è facile trovare una ragione univoca del crollo degli ascolti del nuovo Kings of Crime di Roberto Saviano. A partire dall’idea stessa di fluttuazione di un bacino di pubblico (quello di NOVE) che si barcamena sempre intorno al 2% di share: i numeri...

Black Mirror - FilmTv n° 47/2018

Ho conosciuto un visionario che voleva dedicare un intero canale al mondo comico del Derby. Altri tempi: l’esplosione del multichannel era appena agli inizi, le produzioni non avevano ancora raggiunto i livelli di investimento risicato di oggi (insomma costavano), e...

Black Mirror - FilmTv n° 46/2018

È nota ai più la passione, ai confini con il feticismo, di chi scrive per Ryan Murphy: tutta la sua produzione, ma in particolare American Horror Story, e ancora più precisamente la sesta stagione, Roanoke. Una fiction che contiene un finto ...

Black Mirror - FilmTv n° 45/2018

Nell’età della preadolescenza (il 12° anno) X Factor è, finalmente, diventato grande. O forse ci è tornato, e lo ha fatto cambiando pelle. Duole dirlo (per riconoscenza), ma l’emigrazione artistica del maestro di cerimonie Luca Tommassini verso Amici ha tolto...

Black Mirror - FilmTv n° 44/2018

A me piace l’odore dell’aneddotica autobiografica al mattino. Il trauma è lo sciagurato goal di Icardi al 92° nel derby: il punctum è già anacronistico (vecchio per questo numero di Film Tv), lo studium dolorosamente attuale. Me la gufo: quando leggerete potremmo anche aver...

Black Mirror - FilmTv n° 43/2018

Va bene, siamo nell’epoca del remake e del reboot: da MacGyver a Pappa e ciccia, da Streghe a Dynasty. E adesso Magnum P.I. La serie originale (ideata da quel geniaccio di Donald P. Belisario: da In viaggio nel...

Black Mirror - FilmTv n° 42/2018

È curioso e affascinante come l’industria televisiva nazionale che meno di chiunque altra ha saputo realizzare il formato di comedy più diffuso (e, se vogliamo, più semplice) - la sitcom - continui a sperimentare versioni innovative del genere. È la volta di I topi...

Servizio - FilmTv n° 41/2018

Un atto di fede

L’amore di Paul Schrader per Robert Bresson è noto. Il regista francese, assieme a Carl Theodor Dreyer e Yasujirô Ozu, è parte di una trinità cinematografica che ha permesso a Schrader di andare oltre le convenzioni del cinema statunitense. Educato nel...

Black Mirror - FilmTv n° 41/2018

Quand’è che siamo scivolati dalla cross-medialità alla cross-trivialità? Qualche anno fa il mantra era lo scivolamento del prodotto televisivo verso altri media. Leggi: il web. I risultati di qualche interesse si contano sulle dita delle mani: far dialogare piccolo e...

Black Mirror - FilmTv n° 40/2018

Ci sono operazioni ardite, eroiche, a volte spregiudicate. Che Rai Fiction stia conducendo una trasformazione radicale nel modo in cui si possono raccontare storie al pubblico generalista è ormai una certezza: nessuno, fino a qualche anno fa, avrebbe immaginato che oggetti come Rocco...

Black Mirror - FilmTv n° 39/2018

Guardi Romolo + Giuly, la nuova serie comica originale di Fox, e ti sembra di vedere la sagoma del tuo Super io da critico saccente (che in quanto Super è più saccente anche dell’Io critico) che ti osserva ghignando. L’hai sostenuta prima ancora di vederla, mettendola...

Black Mirror - FilmTv n° 38/2018

Intendiamoci: la produzione di comedy televisiva italiana, pura e popolare, è funerea. Non la sfumatura ridanciana della fiction familiare o il giallo-comico (in cui siamo tra i migliori al mondo), ma la sitcom: dopo Sandra e Raimondo è stato un piano inclinato verso la morte civile, con l’...

Black Mirror - FilmTv n° 37/2018

Venezia 75 ha vinto (teoricamente e qualitativamente) la tenzone con Cannes sulla questione Netflix: nessuna chiusura di principio, o veterosnobista, e una line up articolata. Non è vero che Netflix produce solo titoli da Netflix: oltre a 22 July (che...

Black Mirror - FilmTv n° 36/2018

Come ogni anno, in questo inizio di settembre, ci troviamo a commentare le operazioni belliche per aggiudicarsi i (piccoli) numeri dell’access prime time delle minigeneraliste: Tv8 (Sky) e Nove (Discovery). L’anno scorso avevamo salutato la rinascita (televisiva) di Enrico Papi con ...

Black Mirror - FilmTv n° 35/2018

Sarà perché siamo sempre troppo concentrati su quello che si vede, e ci dimentichiamo invece di quello che si sente. In questo caso, che non si sentirà più. Dal più sacro al più profano. Prima di tutto: Carlo Pellegatti non commenterà più, in modo mirabilmente fazioso, le...

Black Mirror - FilmTv n° 34/2018

Dei protagonisti politici del fronte, chiamiamolo così, conservatore, a livello internazionale, conosciamo l’attitudine a occuparsi del (e a occupare il) mezzo tv prima del loro impegno politico ufficiale: oltre al ...

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy